Cronaca locale

Movida violenta, 15enne rapinata in piazza Dante con un coltello alla gola

La giovane donna non ha saputo fornire indizi sull’identità dei rapinatori, poiché questi ultimi, sicuramente molto giovani, hanno agito a volto coperto

Movida violenta, 15enne rapinata in piazza Dante con un coltello alla gola

Ancora una vittima della movida selvaggia del fine settimana a Napoli. A denunciare l’ennesimo episodio riprovevole è il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli, il quale, sul proprio profilo Facebook, ha pubblicato la segnalazione giunta da un genitore disperato. L’uomo ha raccontato la violenza che ha subito la figlia 15enne domenica scorsa. La ragazza, in pieno centro cittadino (piazza Dante), è stata fermata da alcuni balordi mentre passeggiava con gli amici. I malviventi le hanno intimato di consegnare il telefonino e i soldi, puntandole un coltello alla gola. Dopo aver preso la refurtiva, i ladri sono andati via senza alcun problema, tra l’indifferenza generale.

La 15enne ha immediatamente avvisato i genitori, che il giorno successivo l’hanno accompagnata dai carabinieri per la denuncia contro ignoti. La ragazza non ha saputo fornire indizi sull’identità dei rapinatori, poiché questi ultimi, sicuramente molto giovani, hanno agito a volto coperto. “Mia figlia ha soltanto 15 anni – ha scritto il padre della ragazza a Borrelli – quando sono andato a prenderla ovviamente piangeva e aveva dei graffi alla gola provocati dal coltello. È mai possibile che dei ragazzi non possono farsi neanche una passeggiata per colpa di questa feccia? Se ne avessi la possibilità prenderei la mia famiglia e scapperei via subito da questa città”.

Da parte sua, il consigliere regionale stigmatizza l’ennesimo episodio violento accaduto in piena movida. “Possiamo biasimare chi è stanco di vivere qui – sottolinea Borrelli – non sentendosi più al sicuro, neanche di passeggiare liberamente per strada? Il colmo è che dobbiamo pure ritenerci fortunati in questo caso perché oltre ai graffi non ci sono stati danni più gravi, come accaduto altre volte. Ma possiamo continuare ad affidarci alla fortuna?”.

L’esponente politico ha aggiunto:“I cittadini vanno tutelati e le strade non possono essere per loro off-limits. Se pensiamo che a via Toledo, che si trova nel cuore della città e dove ogni giorno passano migliaia di visitatori, accadono queste cose c’è di che allarmarsi. Le istituzioni devono intervenire e farlo in maniera decisa. La lotta alla criminalità deve essere la priorità”.

Commenti