Napoli, i medici: "Mai visto nulla di simile"

I medici che hanno soccorso la bimba di 8 anni massacrata di botte dal compagno della madre a Cardito (Napoli): "Mai visto nulla di simile"

Napoli, i medici: "Mai visto nulla di simile"

Non abbiamo mai visto nulla di simile". Sarebbero state queste le parole di alcuni dei medici che si sono trovati di fronte il volto completamente tumefatto della bimba di 8 anni scampata quasi per miracolo alla furia del compagno della madre, il 24enne di origini tunisine Tony Essobti, che li ha pestati con una scopa.

Nulla da fare per il fratellino di 7 anni, trovato morto adagiato sul divano di casa. La piccola se la caverà: nonostante le percosse, non avrebbe riportato traumi agli organi interni e la Tac al cranio non avrebbe evidenziato problemi particolari. "Ha riportato un trauma cranico-facciale e contusioni multiple per il corpo da percosse", spiegano dall'ospedale Santobono dove è stata portata in codice rosso, "Allo stato la piccola non è in pericolo di vita, è ricoverata nel reparto di degenza di Neurochirurgia. È vigile e cosciente". E agli agenti ha già raccontato l'orrore che ha subìto insieme al fratello. In casa con loro c'era anche un terzo fratellino di 4 anni, nato dalla relazione tra Essobti e la madre degli altri due e l'unico ad essere illeso.

Commenti