Salta in Capodanno in piazza: il governatore De Luca vieta gli assembramenti all’aperto

È stato lo stesso presidente della Regione ad anticipare la firma delle ordinanze, attese tra oggi e domani, con le quali sarà resa ufficiale la nuova stretta anti Covid-19

Il governatore della Campania Vincenzo De Luca
Il governatore della Campania Vincenzo De Luca

Niente Capodanno in piazza a Napoli. Il governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca, allo stesso modo dello scorso anno, vieterà gli assembramenti all’aperto e la vendita di alcolici nelle giornate del 24 e 31 dicembre. È stato lo stesso presidente ad anticipare la firma delle ordinanze, attese tra oggi e domani, con le quali sarà resa ufficiale la nuova stretta anti Covid-19. Salta, quindi, l’attesa manifestazione di fine anno a piazza del Plebiscito, evento a cui si stava interessando direttamente il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi.

Il primo cittadino era pronto a dare il via libera all’iniziativa, in maniera contingentata, ma adesso, alla luce del provvedimento di De Luca, si dovrà fare un passo indietro. Molto probabilmente, lo spettacolo non verrà annullato, ma si svolgerà in una piazza vuota in diretta streaming. “Tra oggi e domani – ha dichiarato il presidente della regione Campania in occasione della presentazione del progetto di recupero di palazzo Penne –emetteremo due ordinanze che vietano la vendita di alcolici e vietano gli assembramenti alla vigilia di Natale e anche un provvedimento che vieta le feste in piazza per il Capodanno”.

L’obiettivo è evitare che gli assembramenti possano peggiorare la situazione dei contagi in città. “Credo che si debba vietare ogni festa in piazza – ha continuato De Luca – se vogliamo stare tranquilli nei mesi successivi, perché rischiamo, per la follia di una settimana, di essere chiusi tutti subito dopo il Capodanno”. Il governatore è seriamente preoccupato per l’andamento della curva dei contagi e teme ripercussioni in vista del nuovo anno. Per questo motivo De Luca ha salutato favorevolmente la scelta del governo di prorogare lo stato di emergenza.

Da parte sua, il sindaco Manfredi sull’annullamento dei festeggiamenti ha così dichiarato a Fanpage: “Stiamo lavorando sull'ultimo dell'anno e venerdì c'è la riunione conclusiva in prefettura per stabilire il da farsi. Ne abbiamo parlato già ieri e anche l'altro ieri, stiamo ragionando assieme per trovare la soluzione migliore. É chiaro che con un aumento e una progressione dei contagi come quella che stiamo vivendo fare una festa di piazza è molto complicato per cui ci stiamo attrezzando per una soluzione alternativa. Tutto quello che stiamo facendo, lo stiamo decidendo in perfetta sintonia, assieme al prefetto e alla Regione”.

Commenti