Scampia si prepara a fare festa con Miss Italia

Zeudi Di Palma, 20 anni e un fisico mozzafiato, ha battuto le altre aspiranti alla corona di reginetta italiana giunte a Venezia per la finale da ogni parte della penisola

La nuova Miss Italia Zeudi Di Palma
La nuova Miss Italia Zeudi Di Palma

Il riscatto di Scampia passa anche attraverso la “bellezza”. Il quartiere di Napoli, noto in tutto il mondo come terra di Gomorra, è al settimo cielo per la vittoria al concorso Miss Italia di una giovane ragazza del luogo. Zeudi Di Palma, 20 anni e un fisico mozzafiato, ha battuto le altre aspiranti alla corona di reginetta italiana giunte a Venezia per la finale da ogni parte della penisola. A Scampia è tutto pronto per festeggiare la vincitrice che sarà accolta con tutti gli onori dai suoi concittadini. Per lei si è mosso anche il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi, il quale l’ha invitata a Palazzo San Giacomo.

La più contenta di tutti, comunque, è mamma Mariarosaria che parla della sua terra. “Abbiamo vinto tutti. La mia Scampia ha vinto. È il riscatto di un quartiere martoriato. Zeudi – ha dichiarato la donna al quotidiano la Repubblicapuò essere un esempio per tutti i ragazzi che si sentono scoraggiati. La sua vittoria può insegnare che con la tenacia si può raggiungere il proprio sogno”. Di mestiere Mariarosaria fa l’operaia, ma si occupa anche di volontariato per aiutare i ragazzi difficili del suo quartiere. La sua vita è stata spesa in gran parte per i figli, dato che il marito ha preferito lasciare la famiglia.

Oltre a Zeudi, altri due ragazzi da crescere: Giuseppe, 23 anni, iscritto a ingegneria e allievo del Conservatorio, e Asia, 22 anni, studentessa all'Accademia di Belle arti. Mariarosaria ci tiene a precisare che Scampia non è solo degrado e criminalità, ma sono tanti i giovani in cerca di un futuro migliore per se stessi e per il proprio quartiere.

Zeudi, con la sua personale affermazione, ha incarnato l’orgoglio di un intero popolo, stanco di essere etichettato in malo modo nel resto d’Italia e all’estero.

Commenti