Sgominata baby gang che assaltava negozi e pompe di benzina a Giugliano

I poliziotti hanno fermato cinque minorenni, due dei quali sono finiti nel carcere minorile

Sgominata baby gang che assaltava negozi e pompe di benzina a Giugliano

Sono accusati di aver effettuato una serie di rapine in diversi negozi di Giugliano in Campania, grosso centro del Napoletano, in soli tre mesi. La polizia ha fermato cinque minorenni, due dei quali sono finiti nel carcere minorile. Gli altri tre dovranno scontare la pena in una comunità di recupero. Le prime due rapine sarebbero state compiute, come riporta Napoli Today, nel periodo tra Natale e Capodanno. La baby gang avrebbe preso di mira un supermercato e una farmasanitaria, mentre recentemente i cinque giovani malviventi si sarebbero impossessati dell’incasso di un distributore di benzina.

I rapinatori avrebbero agito sempre armati di pistola, per intimorire i malcapitati e convincerli a dare loro denaro e oggetti preziosi. I minorenni non si sarebbero limitati alle minacce. Al distributore uno dei ragazzi, secondo le testimonianze raccolte dai poliziotti, ha anche aggredito il lavoratore addetto al rifornimento dei carburanti colpendolo alla testa con il calcio della pistola, dopo averlo preso a pugni e a calci.

Le indagini erano partite già lo scorso mese di dicembre, subito dopo la prima rapina, ma solo nelle ultime ore la polizia ha individuato i componenti della baby gang. Sono state decisive per le forze dell’ordine le immagini delle telecamere di videosorveglianza posizionate nel centro cittadino di Giugliano in Campania e in prossimità degli esercizi commerciali rapinati. I poliziotti hanno individuato i cinque minorenni e, dopo le perquisizioni nelle loro abitazioni, li hanno fermati. Adesso i giovani verranno processati e dovranno rispondere delle accuse di rapina e violenza aggravata.

Commenti