Cronaca locale

Terrore nella Galleria Umberto: minore accerchiato e picchiato

La vittima è stata soccorsa da alcuni passanti che hanno allertato la polizia municipale. Si ripropone il tema della sicurezza, da tempo invano denunciato dai commercianti

Terrore nella Galleria Umberto: minore accerchiato e picchiato

Un grave episodio di violenza si è verificato nella serata di ieri nella Galleria Umberto a Napoli. Un adolescente, per motivi ancora da chiarire, è stato picchiato furiosamente da un gruppo di coetanei.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, l’azione brutale è avvenuta all’improvviso. Alcuni ragazzi si sono avvicinati al minore gli hanno sferrato numerosi colpi in diverse parti del corpo. La vittima del pestaggio è stato soccorso da alcuni passanti.

Questi ultimi hanno anche immediatamente allertato gli agenti della polizia municipale. Quando i vigili sono giunti sul posto gli aggressori si erano già dileguati. Le forze dell’ordine, però, hanno raccolto le testimonianze delle persone presenti al momento della violenza al fine di ricostruire l’accaduto e per dare un volto ai responsabili della violenza. La vittima del folle pestaggio è stata affidata ai sanitari del 118.

Il pestaggio rilancia il tema della sicurezza nella Galleria Umberto. Una questione su cui i commercianti hanno da tempo chiesto interventi da parte delle istituzioni. Solo la scorsa settimana il Comune aveva annunciato l'arrivo di una postazione della polizia municipale all’interno del monumento per contrastare l'azione di vandali e baby gang. La novità era stata resa pubblica dall'assessore comunale alla Sicurezza, Antonio De Iesu, nel corso di una riunione del consiglio comunale convocata ad hoc sull'emergenza criminalità.

"La Banca d'Italia ci ha dato la disponibilità di un locale al piano terra", aveva rivelato l'assessore che poi aveva aggiunto che nei prossimi giorni ci sarà un incontro con l'istituto di credito per discutere di questo progetto. Il locale in questione dovrebbe essere un "gabbiotto" con tanto di insegna ben visibile della polizia municipale.

I commercianti sperano che questo possa essere il primo passo per combattere il degrado che affligge la Galleria. Non vi è, infatti, solo la questione criminalità a preoccupare i cittadini. Tra la spazzatura ed i clochard che stazionano sia all’interno della struttura che nelle immediate vicinanze la situazione risulta essere particolarmente difficile.

Commenti