Le parole più belle

I migranti a casa tua, Grande Faccetta Vip. Le parole della settimana

Echi di caos americano, accogliamo i migranti, ma a casa tua, la Meloni a testa in giù finisce per stare in piedi, Grande Faccetta VIP, terremoto oltre l'Apocalisse, bentornata Alessia Piperno

Accogliamo i migranti a casa tua, Grande Faccetta Vip. Le parole della settimana

Proviamo a dare un po' di sapore ai numeri che decretano il successo delle notizie su Google. Di seguito alcune delle notizie più cliccate della settimana rivisitate e corrette.

Echi di caos americano

Le elezioni di midterm hanno fatto da specchio all'America di oggi: confusa, divisa, in cerca di un'identità perduta. Quello che è stato il paese della libertà e che ha esportato nel mondo il proprio sogno è oggi diviso fra il trumpismo e la woke culture. E noi, come piccola propaggine di quell'impero, possiamo solo stare a guardare. E continuare a guardare obbedienti Netflix mangiando hamburger.

Accogliamo i migranti, ma a casa tua

La nave Ocean Viking, carica di 230 migranti, alla fine è sbarcata in Francia, dopo essere stata respinta dall'Italia, creando alte tensioni diplomatiche. Indubbiamente di fronte alla disperazione l'umanità deve accogliere, come ricordano le autorità francesi. L'Italia ha accolto negli anni 90mila migranti sbarcati dalle navi delle Ong. Finché la Francia non ne avrà accolti altrettanti l'unica lezione che potrà dare all'Italia avrò lo stesso valore delle parole di Totò: armiamoci e partite.

La Meloni a testa in giù finisce per stare in piedi

E così a Bologna in un corteo alcuni collettivi di sinistra hanno esposto un fantoccio di Giorgia Meloni a testa in giù, richiamando l'uccisione di Benito Mussolini a piazzale Loreto. Condannato subito il gesto dal centro-destra e dal presidente Bonaccini. Il linguaggio violento e la polarizzazione che stanno portando la nostra democrazia ai livelli di quella americana manda all'aria qualunque possibile buonsenso. In un mondo sottosopra, un manichino a testa in giù finisce per stare dritto in piedi

Grande Faccetta VIP

Al Grande Fratello Vip una concorrente, Micol Incorvaia, accenna al ritornello di “Faccetta nera” mentre si trucca e sul web si chiede la sua squalifica. L'immaginario del ventennio sembra ancora così vivo nella coscienza collettiva degli italiani, se in una sola settimana manichini a testa in giù e canzonette dei tempi salgono le classifiche dei Google trends. A furia di gridare al fascismo gli antifascisti ci riporteranno in Eritrea.

Terremoto oltre l'Apocalisse

Per non farci mancare nulla, dopo una pandemia, una guerra, una recessione e una situazione di grande incertezza, non potevamo non accogliere di nuovo anche un bel terremoto. La terra si è mossa tra Romagna e Marche, causando qualche danno. Se non avessimo perso anche tutta la nostra tradizione religiosa potremmo quasi dire che siamo nel bel mezzo dell'Apocalisse di Giovanni. Invece andiamo avanti.

Bentornata Alessia Piperno

Una buona notizia: Alessia Piperno è tornata a casa. La ragazza, prigioniera in Iran dallo scorso 28 settembre, è potuta tornare nella sua Roma grazie ad un “intenso lavoro diplomatico” ed è tornata a Roma fra le braccia della famiglia. Anzi, il padre ha persino raccontato che la prima notte l'ha passata nel lettone fra mamma e papà. E con questa immagine commovente forse non c'è neppure bisogno di dirle: bentornata a casa!

Commenti