Nazionale

Parte da Berlino il tour di presentazione della 95ª edizione di MICAM Milano

Tre gli appuntamenti in calendario con tappa a Berlino, Seoul e Bruxelles. Mercati di grande interesse per l’export calzaturiero, tutti in crescita a valore nel primo semestre dell’anno. MICAM Milano scalda i motori

Parte da Berlino il tour di presentazione della 95ª edizione di MICAM Milano
Tabella dei contenuti

Tre appuntamenti teaser, a dicembre 2022, per anticipate alcune delle novità della prossima edizione in programma dal 19 al 22 febbraio 2023 a Fieramilano-Rho. Con l'obiettivo di far conoscere meglio ai buyer la manifestazione e consentire loro di scoprirne tutte le opportunità. MICAM Milano scalda i motori ed è pronta a tornare al centro dell’attenzione del settore calzaturiero a livello internazionale.

Gli appuntamenti teaser di MICAM Milano

Il 1 dicembre riflettori puntati su Berlino, precisamente alla Soho House Polit Bureau, in una tappa in cui verrà allestita anche una mostra con le calzature degli Emerging Designer. Il 5 dicembre si volerà in Corea del Sud a Seoul, alla High Street Italia, per concludere poi il 14 dicembre a Bruxelles presso Bruxelles Tour & Taxis Orangerie.

Ice Agenzia è il partner operativo nell’organizzazione dei tre teaser. I tre appuntamenti, inoltre, saranno anche l’occasione per presentare i nuovi trend della prossima stagione, anticipando il mood delle collezioni AI 2023/2024 grazie all’esperienza delle piattaforme cui si appoggia MICAM di stagione in stagione. Così a Berlino e Bruxelles MICAM sarà presente con Livetrend, mentre a Seoul saranno protagoniste le tendenze individuate da WGSN.

L'importanza dell'Italia nel settore delle calzature

"MICAM rappresenta da sempre per gli operatori internazionali il palcoscenico privilegiato per conoscere trend e novità sul settore", ha spiegato la Presidente di MICAM e Assocalzaturifici, Giovanna Ceolini. Il calzaturiero, ha proseguito, vede l’Italia confermarsi ancora una volta di gran lunga il primo produttore di calzature dell’UE con 148,8 milioni di paia prodotte e il tredicesimo al mondo. "In termini di export è l’ottavo a livello mondiale ma il terzo in valore", ha precisato Ceolini.

"Inoltre siamo da sempre leader indiscussi tra i produttori di calzature di fascia alta e lusso ad elevato contenuto moda. Non a caso il prezzo medio delle esportazioni italiane è il più elevato tra quelli dei primi 15 esportatori calzaturieri mondiali in valore. Nel primo semestre dell’anno, le esportazioni sono cresciute del 24% in valore e del 13,5% in quantità sull’analogo periodo 2021. La Germania ha segnato nel primo semestre 2022 una crescita sia a valore (+22,4%) che a volumi (+20,6%) risultando rispettivamente il quarto e il secondo mercato nella graduatoria dei Paesi di destinazione. La Corea invece registra una crescita in quantità del +21,1% e in valore del +20,8% risultando rispettivamente il nono e il diciassettesimo mercato nella graduatoria dei Paesi di destinazione Infine il Benelux dichiara una crescita in quantità e in valore rispettivamente del +25,7% e del +29,9%", ha aggiunto la stessa Presidente di MICAM e Assocalzaturifici.

"L’export è dunque fondamentale per il nostro settore e far conoscere ad una platea ancora più allargata di buyer internazionali MICAM vuol dire moltiplicare le opportunità di interscambio. Ringrazio a tal proposito ICE e il suo prezioso lavoro per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle nostre imprese", ha concluso Ceolini.

Commenti