Negli Outlet Arval per trovare il veicolo su misura

Finito l’effetto «traino» degli incentivi, il mercato auto a maggio è crollato del 13,8%. Con un mercato del nuovo in pesante flessione, le vendite dell’auto usata confermano invece un crescente andamento positivo, già avviato nel mese di marzo, con un incremento dell’11% con 390.467 trasferimenti di proprietà al lordo delle minivolture a concessionari.
In altre parole questo è il momento d’oro dell'usato. Lo sa bene Arval, società del gruppo Bnp Paribas, punto di riferimento nel settore del noleggio auto a lungo termine, con i suoi oltre 125mila veicoli gestiti, che propone l’Usato Certo! anche al target privato nella nuova catena di dieci Outlet (sette attivi e tre di prossima apertura), inaugurata a marzo dello scorso anno. I veicoli che ritornano nelle mani di Arval a fine contratto (tra 20mila e 25mila l’anno) diventano per la società di noleggio un usato da offrire sul mercato, grazie alla diversificazione dei canali, a target diversi (driver aziendali, commercianti, universo web, privati, tramite gli outlet) e rappresentano un’attività secondaria, ma pur sempre fondamentale.
«Sono circa 1.500 le auto vendute in questo primo quadrimestre 2010 sul solo canale degli Outlet, mentre il nostro sito www.arvalusato.it ha registrato in meno di un anno 500mila visitatori unici che hanno generato 4mila richieste via form e oltre 18mila telefonate - commenta Paolo Ghinolfi, amministratore delegato di Arval - risultati che vedono premiata la nostra intuizione».
«L’idea di creare gli Outlet - continua Ghinolfi - ci è venuta lo scorso anno in piena crisi economica, spinti dalla necessità di riconquistare la fiducia dei clienti. L’Outlet, infatti, è un nuovo modo di pensare l’acquisto di un’auto usata: accorciando la filiera commerciale (non esistono più intermediari) possiamo offrire anche al cliente privato una vasta scelta e un prodotto che eccelle sul mercato per l’ottimo rapporto qualità/prezzo».
Gli Outlet sono punti logistici in cui Arval stocca le auto che rientrano da contratti di noleggio oppure dove sostano i veicoli in attesa di essere consegnati ai clienti. Sono luoghi, solitamente a pochi chilometri dai centri cittadini (stessa logica degli Outlet della moda), di grandi dimensioni (dunque vasta scelta) e facilmente accessibili da tutte le direttrici stradali dove si entra e, in totale tranquillità e riserbo, si può scegliere l’usato che meglio risponde alle esigenze individuali di budget e di mobilità. I veicoli dell’Usato Certo! Arval come vetture «rientranti» da un fine-noleggio (durata variabile dai 12 ai 36 mesi), sono giovani, moderni, ecologici in quanto esclusivamente Euro 4 (o superiori) e sicuri, grazie ai puntuali controlli di manutenzione ordinaria e straordinaria cui sono sottoposti durante la loro vita aziendale. E, garanzia delle garanzie, hanno avuto un solo proprietario: Arval, il tutto certificato da una carta d’identità, che riporta ogni piccolo intervento o manutenzione, da quando sono stati immatricolati al momento della cessione, garantendo la massima trasparenza al cliente finale.
I vantaggi per l’acquirente di un usato Arval continuano anche dopo l’acquisto: grazie alla carta Usato Certo! ha accesso a ulteriori servizi e convenienza (consulenza post vendita del Capofficina Amico, sconti riservati presso una primaria compagnia assicurativa italiana e un network di oltre mille officine e gommisti, distribuiti sul territorio.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti