Nontuttoinunanotte, nel Biellese azione contro la guida in stato di ebbrezza

Dal 9 luglio un camper stazionerà fuori dai locali notturni della provincia piemontese per informare i ragazzi e sensibilizzarli sui rischi che si corrono mettendosi al volante di una vettura dopo aver bevuto. È possibile sottoporsi all'etilometro

Parte il 9 luglio Nontuttoinunanotte, il progetto itinerante per la sensibilizzazione attiva contro gli effetti della guida in stato di ebbrezza. Nontuttoinunanotte si rivolge al «popolo della notte», a tutti coloro che amano stare insieme e divertirsi con gli amici e per farlo frequentano locali notturni dove si balla e si beve...
E inevitabilmente si trasformano in soggetti a rischio, possibili protagonisti di una delle tante stragi del sabato sera. Per informare i ragazzi e sensibilizzarli, per far loro conoscere i propri limiti e anche quelli imposti dalle legge nel rispetto dei termini di una guida sicura, Nontuttoinunanotte li aspetta fuori dai locali e ospita all'interno di un ampio gazebo montato per l'occasione tutti coloro che avranno tempo e voglia di fermarsi. Questo grande chill out itinerante è presente all'esterno di tutti i locali di intrattenimento notturno e nei luoghi più frequentati dai giovani della provincia biellese.
Così dopo aver percorso «on the road» in Piemonte la provincia di Novara, in Lombardia, la zona della Bassa Bergamasca, il progetto Nontuttoinunanotte è sbarcato ora nel Biellese e dopo le uscite di aprile e maggio si è rivelato impressionante il numero contatti: più di mille i giovani che si sono avvicinati al camper per avere informazioni sia sulle sanzioni inerenti la guida in stato di ebbrezza, sia sul bere consapevole, richiedendo informazioni sugli equivalenti alcolici nel sangue coerenti ai limiti di legge. Moltissimi i giovani che si sono sottoposti all'alcoltest, alcuni dei quali sono risultati oltre il limite consentito di 0,5.
Al chill out si sono fermati moltissimi giovani, tanto che sono stati distribuiti gratuitamente oltre 25 litri di caffè e bibite. L'assessore alle Politiche giovanili, Alessio Serafia, ha dichiarato: «Questa campagna di prevenzione sui rischi della guida in stato di ebbrezza dimostra la sua efficacia fin dalla prima sera: informare direttamente i ragazzi nel tempo (la notte) e nello spazio del loro divertimento (concerto) è importantissimo e per la Provincia contattare così tanti ragazzi è un risultato importante, anche perché questa è solo la prima delle 20 uscite che ci saranno nel Biellese».
All'interno del camper Nontuttoinunanotte una troupe televisiva realizzerà un format tv con protagonisti gli stessi ragazzi che potranno rivedersi sia su Rete Biella e Tele Biella Tv, ogni giovedì sera (19 e 23,20) e martedì (14,50) sia collegandosi al sito www.retebiella.it. Queste immagini forniranno una testimonianza preziosissima sulle modalità di divertimento dei giovani della provincia novarese e costituiranno materiale importante per promuovere una cultura della prevenzione. Parallelamente alle uscite su strada, nei luoghi del divertimento notturno, saranno realizzate sul territorio azioni formative e laboratori per cercare di raccogliere la percezione del rischio, tra i giovani e gli adulti, genitori, operatori sociali e forze dell'ordine, questo per favorire l'assunzione di consapevolezza, che passa attraverso un processo di cambiamento e apprendimento continuo.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti