Una normale coppia di scrittori: «Ma quando lei avrà il Pulitzer...»

Lui, Eric Puchner, insegnava scrittura creativa alla Stanford University. Lei, Katharine Noel, sua moglie, ci insegna ora. Il primo libro di lui, Music Through The Floor, nove racconti, ha fatto gridare il NYT al miracolo, con accostamenti a Cechov e Hemingway. Il primo romanzo di lei, Halfway House, basato sui suoi anni di esperienza nella cura del disagio mentale, ha incantato People. Entrambi scrivono di famiglie americane, sicché hanno pensato di metterne su una. Più o meno a questo punto lui ha deciso di scrivere un saggio, I Married a Novelist, su che cosa significhi essere in due a scrivere, in casa: «Ogni volta che facevo un reading, la prima domanda che mi sentivo fare era: “Come si trova uno scrittore ad essere sposato con una scrittrice?”».
Quando Puchner scrisse le note biografiche per il suo primo libro, non sapeva che la riga più letta sarebbe stata: «Sposato con la scrittrice Katharine Noel»: «La maggior parte della gente ha collezionato una serie di luoghi comuni su come gli scrittori passano il tempo: a caccia di leoni, a ubriacarsi con gli artisti, a drogarsi, a tentare il suicidio e, se hanno una moglie, a maltrattarla. Oppure pensano che passiamo la giornata a competere per premi, lettori e contratti. Invece, io proprio non riesco a pensare di non essere sposato con una scrittrice. Forse, quando mia moglie vincerà il Pulitzer cambierò idea».

Commenti