Novate Mandano i figli a rubare Due albanesi finiscono in cella

Rubavano nei supermercati, ma per non dare nell'occhio utilizzavano i figli in tenera età. L’altro giorno i carabinieri di Novate Milanese hanno arrestato due albanesi di 34 anni e 38 anni entrambi pregiudicati e residenti a Milano. I due stranieri infatti costringevano i rispettivi figli di 6 e 8 anni a sottrarre merce dai centri commerciali della zona, utilizzando una tecnica abbastanza semplice: prima facevano un giro tra gli scaffali, poi indicavano ai ragazzini la merce da rubare. Infine si allontanavano, rimanendo in attesa della refurtiva. I bambini meno soggetti a controlli da parte della sicurezza, prelevavano il materiale scelto durante il sopralluogo e lo passavano ai due adulti, che stazionavano nei pressi delle casse e sempre vicini alla porta d’uscita. Di colpi ne avevano messo a segno diversi, tanto che le loro gesta erano state immortalate dalle telecamere dei supermercati. Ciò nonostante erano riusciti sempre a farla franca. Fatale l’ultimo furto. Lunedì pomeriggio si sono recati alla Ipercoop di Novate e con grande maestria sono riusciti a rubare addirittura un televisore al plasma da 32 pollici. I bambini, elusa la sorveglianza, lo avevano caricato su un carrello, consegnandolo ai genitori che si sono poi anche complimentati con i piccoli per la loro bravura. L'euforia è durata tuttavia poco: mentre stavano caricando l'elettrodomestico a bordo di un furgone, sono arrivati i carabinieri. Recuperata la refurtiva i due albanesi sono finiti in carcere, mentre per i minori il giudice potrebbe sottrarli alla patria potestà.