Nucleare, l'Iran a Mosca: "Non passi con il nemico" Putin: no troppe sanzioni

Il presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad oggi a Istanbul: "La Russia dovrebbe fare molta attenzione a non schierarsi con i nemici dell’Iran". Sull'accordo con Brasile e Turchia per l'uranio arricchito: "Un'occasione unica". Putin: "Sanzioni non siano eccessive"

Nucleare, l'Iran a Mosca: 
"Non passi con il nemico" 
Putin: no troppe sanzioni

Istanbul - "La Russia dovrebbe fare molta attenzione a non schierarsi con i nemici dell’Iran". Lo ha detto il presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad oggi a Istanbul.

Occasione unica L’accordo raggiunto dall’Iran con Brasile e Turchia con cui Teheran si impegna ad uno scambio di uranio arricchito rappresenta un’occasione irripetibile. Lo ha detto il presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad in un commento oggi a Istanbul rivolto alla comunità internazionale. "Speriamo ancora che questa opportunità venga colta, ma ci teniamo a dire che è un’occasione che non si ripeterà", ha detto Ahmadinejad in conferenza stampa a Istanbul. 

Putin: "Sanzioni non siano eccessive" Vladimir Putin è pronto a un incontro con il presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad al vertice di Istanbul quest’oggi, a margine della Conferenza per l’iniziativa comune e le misure per la fiducia in Asia (Cica). Secondo il premier russo le sanzioni contro Teheran per il programma nucleare non devono essere "eccessive". Intanto la scorsa settimana il capo della diplomazia russa, Sergey Lavrov ha precisato che il Consiglio di Sicurezza dell’Onu sta per completare il lavoro per una nuova risoluzione sull’Iran, tenendo conto degli emendamenti presentati dai membri non permanenti del Consiglio di Sicurezza ed escludendo "sanzioni paralizzanti". Lavrov ha ricordato che le posizioni di Russia e Cina sulla questione del nucleare iraniano sono identiche e che le parti preferiscono attenersi al cosiddetto approccio a doppio binario, senza escludere l’applicazione di sanzioni. Mentre Brasile e Turchia, membri non permanenti del Consiglio di sicurezza, si sono detti subito contrari a nuove sanzioni.  

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti