Omicidio di Rebocco, ritorna l’incubo del serial killer

Omicidio di Rebocco, ritorna l’incubo del serial killer

(...) questa zona di confine e si tra gli addetti ai lavori si torna a parlare così dell’ipotesi del serial killer. Un omicida che potrebbe essere responsabile della morte di almeno tre prostitute uccise a cavallo degli anni 98-99 che «battevano» lungo il viale XXV Aprile a Sarzana.
Oltre alle tre ragazze morte, in quei mesi c’erano stati altri gravi episodi di violenza: due nigeriane erano sfuggire a una fine orribile per puro miracolo, un’ungherese ferita all’addome con un’arma da taglio (l’intento era uccidere) e un’altra 18enne nigeriana, sfregiata al volto, che era riuscita a scappare da un killer.
Da quegli anni sia dei delitti che delle violenze non è mai stato trovato un colpevole. Dopo anni quei casi sembrano sempre più collegati. I metodi di indagine oggi sono cambiati e con le tecniche di oggi si potrebbe invece far arrivare gli investigatori alla soluzione del giallo. Per questo tutto il materiale è già nelle mani dei Ris di Parma che alcuni anni fa acquisirono i dati dei vari casi per seguire l’ipotesi serial killer.

Commenti