Un «oscar» ai top jazz di casa nostra

«Top Jazz» è il sondaggio annuale che la rivista mensile Musica Jazz chiede a una sessantina di critici specializzati italiani (tutti, in pratica) per esaminare quali musicisti salgono e quali scendono nelle loro opinioni. Il Top è stato istituito nel 1982 ed è sempre molto atteso: lo sanno bene i critici che, dai mesi estivi in poi, vengono letteralmente bersagliati da nuovi cd di candidati giustamente speranzosi. Infatti una vittoria o un buon piazzamento nelle varie categorie del Top significa notorietà e vendite assicurate: specialmente da tre anni a questa parte, da quando cioè la direzione della rivista ha chiesto ai giudicanti di concentrare la loro attenzione soltanto sul jazz nazionale, considerato oggi tra i più brillanti al mondo. Per il disco migliore del 2008 il premio Arrigo Polillo è andato ex aequo a «Stunt» del duo Fabrizio Bosso-Antonello Salis e a «New York Days» di Enrico Rava. Il celebre trombettista ha meritato anche il premio Pino Candini come solista più apprezzato dell'anno, mentre il trombonista Gianluca Petrella ha conseguito il prestigioso riconoscimento di leader dell'orchestra migliore, la Cosmic Band.
Fra i compositori-arrangiatori ha vinto il direttore d'orchestra milanese Dino Betti van der Noot che ha raccolto il massimo dei punti voto, come sembra essere ormai una sua abitudine. Fra gli ottoni il premiato è il trombettista Fabrizio Bosso, fra le ance il sassofonista Francesco Bearzatti. Nella categoria tastiere e chitarra ha vinto il pianista Dado Moroni, negli strumenti ritmici il batterista Roberto Gatto, nelle voci la cantante Maria Pia De Vito. Importante è il libro d'oro dei nuovi talenti, assegnato quest'anno al trombettista Luca Aquino. Va ricordato che al numero di gennaio di Musica Jazz sarà allegato un cd dove si potranno ascoltare tutti i vincitori.
Una sola osservazione: sembra finalmente in declino la tendenza a preferire sempre gli stessi nomi (tendenza che invece, in alcuni dei maggiori festival, continua tenace). Speriamo bene.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.