Ostia Terra e mare oggi sposi: gli spaghetti con le telline e all’Amatriciana

Degustazione doppia mare-terra, oggi pomeriggio ad Ostia. Oltre ai tradizionali spaghetti con le telline, al Borghetto dei Pescatori saranno servizi fumanti spaghetti all’Amatriciana. Dalle ore 14 alle 24, dunque, su un mega-stand gastronomico di 200 metri quadri, un centinaio di persone distribuiranno le gustose pietanze, in cambio di un’offerta di quattro euro ciascuna. Ai fornelli soprattutto le cuoche di Ostia, per lo più mogli dei pescatori. «Abbiamo pensato di celebrare questo gemellaggio Ostia-Amatrice - spiegano il presidente del XIII municipio Giacomo Vizzani e l’assessore Giancarlo Innocenti, ideatore del “matrimonio” - per unire due territori famosi per i loro piatti culinari, molto cari ai romani». Come precisa Domenico Pizzuti, dell’organizzazione, «prepareremo oltre 10mila piatti di spaghetti con le telline, in più offriremo anche sauté di cozze e vongole e antipasti vari di mare con polipi locali, tutto assolutamente nostrano e genuino». Direttamente dalla nota città reatina arriveranno le autorità, a partire del sindaco Sergio Pirozzi con la sua giunta, e con i loro cuochi e volontari della Proloco che cucineranno e serviranno nella piazza almeno 3mila piatti di spaghetti all’Amatriciana. Oltre all’eccezionale incontro fra le due specialità gastronomiche regionali, l’evento assume soprattutto un valore storico legato alla consolare Salaria, da sempre punto di unione dei due centri, ma soprattutto apre un collegamento turistico diretto tra il Tirreno e l’appennino laziale. Oltre alle eccellenti degustazioni, il gemellaggio culminerà con uno scambio di doni tra le due amministrazioni. Non mancheranno stand informativi sulla città dell’Amatrice e sulla nota sagra della tellina che gli straordinari abitanti del Borghetto dei Pescatori di Ostia le dedicano ogni anno, organizzata dal comitato di quartiere, in collaborazione con la cooperativa di pescatori San Nicola e l’associazione sportiva Pescatori Ostia.