Palermo, donna incinta colta da arresto cardiaco muore: salvo il bimbo

Una 40enne in stato di gravidanza, Rosalia Nuara, è deceduta a causa di un arresto cardiaco: la sua creatura è stata salvata dall'intervento dei medici

Una donna di 40 anni, Rosalia Nuara, al sesto mese di gravidanza, ha accusato un arresto cardiaco all'interno della clinica Triolo Zancla di Palermo in cui era ricoverata ed è morta. La 40enne, diabetica, pare fosse affetta da un grave problema di glicemia. Il bambino che portava in grembo è stato salvato dall'intervento dei medici. Come si legge da NewSicilia, la donna risultava essere ricoverata nella struttura ospedaliera proprio a causa dell'elevato tasso di glicemia. L'equipe medica stava tenendo sotto controllo il suo status di salute. L'arresto cardiaco si è verificato per cause ancora da accertare. I medici hanno tentato di tutto per salvare Rosalia, senza successo. Sono riusciti infine a salvare il bambino di Nuara, tramite parto cesareo. Il piccolo ricoverato in terapia intensiva presso l'ospedale Civico.

Luigi Triolo, il medico che ha operato Rosalia Nuara, ha dichiarato: "Nel corso dei controlli ci siamo accorti che il bimbo era ancora vivo. E cosi' abbiamo eseguito un parto cesareo d'urgenza. Il bimbo è sopravvissuto e si trova adesso ricoverato in terapia intensiva all'ospedale Civico. Purtroppo la mamma non ce l'ha fatta. Abbiamo fatto l'impossibile per salvarla. Io stesso ho chiesto che venisse effettuata l'autopsia per cercare di risalire alla causa della morte". Per cercare di salvare la 40enne sono intervenuti anche i rianimatori del 118. La donna aveva raggiunto un elevato tasso di glicemia, che andava ben oltre gli standard previsti. Il bimbo, nato prematuro, è stato ricoverato in terapia intensiva. Ci sono ancora diversi elementi da accertare sulla vicenda, in primis le cause dell'arresto cardiaco che ha colpito lq donnq. Sarà necessario attendere i risultati dell'autopsia per avere opportuni chiarimenti.

Commenti
Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Ven, 17/01/2020 - 22:33

Tristezza infinita...