Ubriaco sullo scooter scappa all'alt e aggredisce i poliziotti: arrestato

Si tratta di un giovane palermitano notato dai poliziotti per via della sua guida a zig zag in strada, gli agenti hanno cercato di fermarlo ma lui è scappato, dopo un inseguimento è stato bloccato, ha danneggiato il proprio mezzo e ha provato ad aggredire i poliziotti

Ubriaco sullo scooter scappa all'alt e aggredisce i poliziotti: arrestato

Ubriaco a bordo del suo scooter gira tra le vie di Palermo con un andamento poco raccomandabile e pericoloso. I poliziotti lo notano, gli impongono l’Alt, ma lui invece di fermarsi, accelera e scappa. Ne nasce un inseguimento dove viene raggiunto, fermato e tratto in arresto. Si tratta di un giovane palermitano, D.F.A. di 21 anni. Il fatto è accaduto la notte tra sabato e domenica scorsi. Erano poco più passate le quattro e i poliziotti erano impegnati in un servizio di controllo del territorio che, nel fine settimana, viene svolto da più pattuglie per via della maggiore necessità di far fronte a comportamenti criminosi. All’improvviso, ai loro occhi è apparso il 21enne, palesemente ubriaco, a bordo del suo motore con un andamento a zig zag, ad altezza della centrale piazza Giulio Cesare. I poliziotti gli hanno intimato l’Alt ma lui, in tutta risposta, ha premuto l’acceleratore per eludere i controlli, dirigendosi in corso Tukory.

Gli agenti si sono precipitati a bordo delle loro macchine di servizio e hanno iniziato l’inseguimento del 21enne. La corsa è durata diversi minuti tra le vie della città, per poi terminare in via Case Nuove, tra i vicoli di Ballarò. Una volta raggiunto dai poliziotti, il giovane ha cercato di giustificarsi in tutti i modi con spiegazioni, ovviamente, poco plausibili. Nel frattempo è stato sottoposto anche all’esame relativo all’alcoltest dove sono stati rilevati valori di concentrazione di alcol molto al di sopra di quelli consentiti dalla legge per poter mettersi alla guida.

È stato qui, che il 21enne ha perso del tutto il controllo minacciando i poliziotti e cercando allo stesso tempo di aggredirli. Il giovane ha avuto anche la velocità di girarsi contestualmente verso il proprio scooter che stava per essere prelevato dal carro attrezzi e lo ha danneggiato. Con non poche difficoltà, gli uomini in divisa sono riusciti a fermarlo e ad ammanettarlo per condurlo in caserma. Il palermitano è stato quindi arrestato per i reati di resistenza, oltraggio, violenza, minacce e lesioni a pubblico ufficiale.

L’arresto è stato effettuato da parte degli agenti del reparto prevenzione, con i colleghi dell’ufficio prevenzione generale, della sezione polizia stradale e al personale dell’ufficio sanitario provinciale della questura. Nei confronti del giovane è scaturita anche una denuncia in quanto trovato privo dell’assicurazione e di patente di guida (perché mai conseguita). Il mezzo è stato sequestrato. Ha fatto seguito un’altra sanzione per "danneggiamento di cose sottoposte a sequestro"cioè il proprio scooter.

Commenti

Grazie per il tuo commento