Panettieri d’agosto: i «forni accesi» saranno il doppio

Il pane fresco ad agosto? A Milano non è più un miraggio. Non solo, non sarà nemmeno necessario prendere la macchina e fare chilometri per raggiungere un supermercato aperto. È, infatti, raddoppiato il numero dei panificatori che lavoreranno nel mese più caldo e più desolante per Milano.
Si parla di 189 panetterie, su 500 in totale, che forni accesi nella prima settimana del mese contro i 130 del 2008, 97 nella seconda settimana contro i 61 dell’anno precedente, 91 la terza contro 76 e 183 la quarta contro i 157 dell 2008. A questi si aggiungono i 258 punti della grande distribuzione, ovvero supermercati e grandi magazzini, che saranno aperti tutto il mese.
Nelle nove zone della città, dunque, sarà possibile mantenere le solite abitudini e comprare il pane fresco ogni mattina, con delle piccole flessioni. Le adesioni più basse, cioè, si registrano nella zona 5, a sud, dove la terza settimana terranno le serrande alzate solo in 5, mentre il picco di apertura si registrerà tra il 3 e il 9 agosto con 14 negozi aperti. Record di aperture in zona 3 con 28 esercizi attivi la prima settimana e 10 la terza, quella dove si concentrano le vacanze dei panettieri, a vedere i dati. Insomma, sembra che i commercianti milanesi stiano cominciando a capire, anche in vista dell’appuntamento dell’Expo, dell’importanza di offrire un servizio ai cittadini che, a loro volta non concentrano le ferie solo nel mese di agosto.
La pubblicazione del Comune «Milano aperta ad agosto», che raccoglie indirizzo e orari dei negozi che lavoreranno in estate - anche se obbligati a rimanere aperti solo 4 giorni - registra, infatti, il doppio di adesioni rispetto all’anno scorso: 10.000 aperture contro le 5mila del 2008. Merito anche dei contributi straordinari che l’assessore alle Attività produttive Giovanni Terzi ha pensato di distribuire a chi garantiva serrande alzate per 15 giorni del mese: si tratta di fondi tra i mille e i 5mila euro per chi volesse ristrutturare o rinnovare il proprio negozio. Soddisfatto l’assessore Terzi: «Abbiamo ottenuto il doppio delle adesioni, da parte dei panificatori, rispetto al 2008 anche grazie al lavoro con l’Unione del Commercio. Insomma un ottimo risultato che ci porta a raddoppiare l’offerta della “Milano aperta ad agosto”».
«È stato un lavoro faticoso convincere tutti gli associati a fare uno sforzo - commenta il presidente dell’Associazione panificatori Antonio Marinoni - per coordinare i loro turni di ferie e rispettarli, ma io sono convinto che sia un servizio che bisogna rendere alla città. Certo, l’anno prossimo provvederemo a stabilire i turni già a febbraio, in modo da permettere a tutti di organizzarsi, sia con le prenotazioni delle vacanze che con il personale. Certo, alzare l’importo delle multe che ammontano a soli 30 euro, potrebbe aiutare a far rispettare le regole. Ringrazio l’assessore Terzi che ce l’ha messa tutta per raggiungere questo risultato».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti