Papera a zonzo per la città, salvata dalla polizia

SPAVENTO Un uomo ha trovato il pennuto nel panico a causa del traffico e ha avvisato gli agenti

Una papera a Milano. No, non è la novella sposa del giovane «Papero» milanista, Pato. E nemmeno l’ennesimo capitombolo di «Paperone» Dida. Roba già vista. Qui parliamo di pennuti veri, in carne, ossa e piume.
Il povero volatile ha deciso di farsi una passeggiata in giro per la città. Una serata diversa dal solito bagno in qualche stagno fuori porta. Vuoi mettere infatti l’ebbrezza di farsi una «vasca» nella Milano by night? Altro che il laghetto di Parco Sempione. Solo che la paperella non ha calcolato una variabile tipicamente meneghina: il traffico.
Arrivata in via Pecchi, una traversa di viale Abruzzi, verso le 22 è andata in crisi. Il via vai delle auto, i clacson, le luci. Così ha cominciato a starnazzare spaventata. Fortuna vuole che un passante l’abbia sentita e si sia preoccupato per lei. L’uomo, un quarantenne residente nella zona, non ha esitato a chiamare addirittura la polizia.
L’emergenza «papera» è scattata subito. La volante Adriatica è giunta sul posto in un battibaleno. La povera paperella però non si è fidata dei suoi soccorritori. Ha cominciato così a infilarsi sotto le auto posteggiate, facendo letteralmente impazzire gli agenti. La beffa è arrivata quando si è rifugiata persino sotto la macchina della polizia. Qui però è arrivata la trovata geniale: mentre uno sposta l’auto, l’altro cattura l’animale. Il piano ha funzionato e il pennuto è stato recuperato. La papera è stata poi affidata all’Ente protezione animali sana e salva. Per la serie: tutto è bene quel che finisce bene.

Commenti