Parco della Musica La biodiversità raccontata da cineasti e fotografi

Si apre oggi al Parco della Musica la settima edizione del Festival internazionale audiovisivo della biodiversità. In concorso otto corti e dieci lungometraggi, tra cui tre animazioni, provenienti da ogni parte del mondo, selezionati su 135 video. Il 22 maggio, alle 11, ci sarà la tavola rotonda «Diritti dei contadini, uso sostenibile dell’agrobiodiversità e indirizzi politici internazionali». Un confronto e uno scambio di esperienze tra agricoltori italiani, francesi, spagnoli, tedeschi e ungheresi sull’impatto delle politiche agricole e della legge europea sulle sementi, con particolare riferimento all’adempimento della convenzione Fao sui diritti e sull’utilizzo sostenibile della biodiversità agricola. Modera il presidente di Crocevia Antonio Onorati. «Sovranità alimentare dei popoli» è il titolo della mostra fotografica di Luca Tommasini che ritrae dieci contadini di Cina, India, Iran, Madagascar, Nigeria, Nuova Zelanda, Senegal, Stati Uniti, Sudan, Svezia e Zimbabwe per dare letteralmente un volto alle richieste emerse, tra il 13 e il 17 novembre 2009 a Roma, pochi giorni prima del World Summit on Food Security organizzato dalla Fao, durante il meeting internazionale «Peoples Food Sovereignty Forum 2009». Le proiezioni dei cortometraggi e dei documentari si svolgeranno da oggi a sabato a partire dalle 19. La premiazione del concorso avrà luogo il 23 maggio alle 19. In giuria anche il regista del film «Notturno bus» (2007) Davide Marengo, Michele Conforti storico regista della trasmissione di Rai Uno «Linea Verde», per Bioversity International il ricercatore e coordinatore di programmi di formazione sulla conservazione della biodiversità forestale in Paesi in via di sviluppo Michele Bozzano e uno dei registi del documentario «Biùtiful cauntri» (2007) Andrea D’Ambrosio, presidente di giuria.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti