Parla Berlusconi «Ronaldinho? Non lo cambierei con nessun altro»

La prima prestazione esaltante contro il Siena non ha stupito Silvio Berlusconi, da sempre sponsor di Ronaldinho. Al “Processo di Biscardi” ecco cosa ha detto il premier sul brasiliano: «Non cambierei Ronaldinho con nessun altro giocatore che conosco». E il motivo è presto spiegato: «In qualunque posizione giochi, ripaga i tifosi del prezzo del biglietto con le sue giocate e le sue invenzioni».
Berlusconi ha un’idea su dove Dinho renda al meglio: «Se fossi io a fare la squadra, metterei Seedorf come numero 10 a dare il passaggio finale, Pato prima punta e Ronaldinho seconda punta. Con Leonardo parliamo, credo condivida questa idea». Ma anche Pato merita un elogio: «È un assoluto fuoriclasse, in relazione anche alla sua età. Il Milan ha fatto bene ad avere fiducia in lui scegliendo tra un fuoriclasse e l'altro».
Poi, la fiducia nella squadra: «Sono in disaccordo con chi poteva pensare ad un Milan rinunciatario. Abbiamo una rosa di 29 elementi, abbiamo campioni che le altre squadre possono solo invidiarci».
Commento finale sul derby: «Per partite così non si possono fare previsioni perché in presenza di squadre fortissime il risultato è affidato alla fortuna, al comportamento degli arbitri. Il Milan scenderà in campo per vincere divertendo e rispettando gli avversari».

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento