Perrotta uomo chiave

ROMA
6 DONI. Bravo sul diagonale ravvicinato di Rivaldo, non può far nulla sull’inzuccata di Julio Cesar. Poi diventa spettatore tranne per una parata facile su Konstantinou.
6 PANUCCI. Un po’ frenato nel primo tempo dal vivace Djordjevic, riesce a scendere più spesso nei secondi 45’ quando i greci arretrano paurosamente.
5 FERRARI. Colpevole di abbandonare Julio Cesar in occasione del gol. In quattro giorni passa dal gol segnato a Udine al disastroso primo tempo dell’Olimpico, nel quale è in affanno su ogni avanzata dei greci. Dal 1’ st PERROTTA 7. Cambia il volto della squadra, regalando meno staticità e più movimento ai giallorossi.
6 MEXES. Bagna il suo debutto in Champions con un’ottima prestazione. Attento su Konstantinou, che all’andata fece tremare la difesa romanista.
6 CHIVU. Rischia un clamoroso autogol al primo affondo greco, poi le solite precise chiusure. Da centrale difensivo è più sicuro.
6 DE ROSSI. Fatica a trovare il ritmo partita, tanto che nel primo tempo si vede poco o nulla. Cresce un po’ quando la Roma si butta in avanti alla ricerca del pari.
6,5 TADDEI. Bravo a procurarsi il rigore, fa soffrire Domi a sinistra. Suo l’assist che manda in gol Totti, in crescita dopo le ultime non brillanti prestazioni.
5,5 PIZARRO. Avrebbe una ghiotta occasione per il 2-1, ma il suo tiro è troppo comodo.
5 AQUILANI. Corre tanto, ma a vuoto, si propone in avanti senza risultati concreti. A Udine si arrabbiò per la sostituzione, stavolta il cambio è obbligato per la sua serata opaca. Dal 18’ ST VUCINIC 6. Entra e subito impegna Nikopolidis con un diagonale. Dà il suo contributo nel forcing finale.
6 TONETTO. Una conclusione a metà del primo tempo meriterebbe miglior fortuna. Entrato Vucinic, gli guarda le spalle.
7 TOTTI. Una punizione (con deviazione di un compagno) respinta da Nikopolidis, un rigore parato dal portiere. Sembra una serata nera, poi l’invenzione magnifica sul gol, che mantiene salda la qualificazione.
All. SPALLETTI 6. Sbaglia a lasciar fuori all’inizio Perrotta, ancora convalescente, ma la Roma manifesta il solito difetto delle ultime partite casalinghe: l’approccio al match.
OLYMPIACOS: Nikopolidis 7, Zewlakow 5,5, Kostoulas 6, Julio Cesar 6,5, Domi 5, Stoltidis 6, Patsatzoglou 5,5 (20’ st Anatolakis 5), Maric 6 (45’ st Kafes sv), Rivaldo 6, Djordjevic 5,5 (40’ st Borja sv), Konstantinou 5. Allenatore Sollied 5,5.
Arbitro: Benquerença 5.

Commenti