Personaggi

“Hanno ricevuto una mail”, Harry e Meghan invitati all’incoronazione

Re Carlo III avrebbe invitato Harry e Meghan alla sua incoronazione, riferisce un portavoce, ma la coppia sarebbe ancora indecisa sull’eventuale partecipazione

“Hanno ricevuto una mail”, Harry e Meghan invitati all’incoronazione
Tabella dei contenuti

Per settimane i giornali si sono chiesti se Harry e Meghan parteciperanno all’incoronazione di Carlo III, il 6 maggio 2023. Gli esperti hanno formulato diverse ipotesi in merito, basandosi soprattutto su indiscrezioni. Negli ultimi giorni, però, la presenza dei duchi all’evento è stata messa in discussione a causa dello sfratto da Frogmore Cottage imposto dal Palazzo. Ora un portavoce dei duchi sosterrebbe che l’invito sarebbe effettivamente arrivato nella residenza a Montecito, in California. La coppia non avrebbe ancora dato una risposta, ma vorrebbe evitare a tutti i costi fughe di notizie.

Un invito via mail

Sul suo profilo Twitter la giornalista del Sunday Times Roya Nikkhah ha riportato una notizia che apre un nuovo capitolo sul mistero della presenza di Harry e Meghan all’incoronazione di re Carlo III, il prossimo 6 maggio: “Un portavoce dei Sussex mi ha detto: ‘Posso confermare che di recente il duca ha ricevuto, dall’ufficio di Sua Maestà, una email riguardante l’incoronazione. In questa fase da parte nostra non verrà rivelata alcuna immediata decisione sull’eventuale presenza o assenza del duca e della duchessa’”.

Harry e Meghan avrebbero ricevuto l’invito di Carlo III, ma sembra che stiano ancora riflettendo sulla possibilità di recarsi a Londra. In ogni caso non avrebbero alcuna intenzione di rivelare i loro piani alla stampa. Almeno non adesso. Tra loro e la cerimonia d’incoronazione c’è un abisso fatto di dichiarazioni bomba, un documentario Netflix, l’autobiografia di Harry e la scelta di Sua Maestà di riprendersi Frogmore Cottage, la casa donata ai duchi dalla regina Elisabetta per il loro matrimonio, nel maggio 2018.

Difficile dire, a questo punto, se l’eventuale invito all’incoronazione possa rappresentare il classico ramoscello d’ulivo offerto dalla royal family alla coppia. La situazione tra Londra e Montecito appare molto tesa. Inoltre non è ancora chiaro nemmeno se Harry e Meghan avranno un ruolo ufficiale alla cerimonia del 6 maggio 2023: la maggior parte dei giornali prevede che saranno relegati in un angolo come accadde al Giubileo di Platino per i 70 anni di regno di Elisabetta II, in modo da evitare che possano catturare l’attenzione del pubblico destinata al nuovo sovrano.

Dal caso “Frogmore Cottage” alla nuova intervista di Harry

“Possiamo confermare che al duca e alla duchessa di Sussex è stato chiesto di lasciare la loro residenza di Frogmore Cottage”, ha dichiarato un portavoce della coppia a Page Six. I due dovrebbero liberare la dimora entro l’estate. Sembra che re Carlo III voglia destinarla al fratello Andrea il quale, però, sarebbe tutt'altro che contento all’idea di dover lasciare il più lussuoso Royal Lodge, in cui vive da vent’anni. La questione di Frogmore Cottage non è da sottovalutare, poiché potrebbe rappresentare, per i Sussex, la scusa perfetta per rifiutarsi di partecipare all’incoronazione.

Potrebbe anche essere una nuova miccia in grado di far riesplodere la diatriba familiare ancora aperta, riaccendere le polemiche sulla stampa. Per la verità, però, il principe Harry non ha mai smesso davvero di attaccare la famiglia. Nell’ultima intervista concessa al dottor Gabor Maté, per esempio, ha ricordato di essersi sempre sentito “diverso” rispetto al resto della royal family. Una sensazione che avrebbe condiviso con sua madre, Lady Diana.

Inoltre il duca ha dichiarato che la terapia gli avrebbe fatto scoprire parti di sé che non conosceva, spingendolo a uscire dall’ambiente di corte: “Ho capito di aver imparato una nuova lingua, [ma] le persone da cui ero circondato una volta non parlavano [quella stessa] lingua e in realtà mi sentivo messo da parte”.

Con queste premesse la riconciliazione con i Windsor sembrerebbe quasi una chimera, una possibilità remota alla fine di una strada tutta in salita, piena di incognite. Una di queste è proprio la partecipazione di Harry e Meghan all’incoronazione di Carlo III.

Commenti