Pillole reali

Dal vestito da damigella al lip gloss: l’origine dei litigi tra Kate e Meghan

Per anni i giornali hanno riportato notizie di litigi e intolleranza tra Kate e Meghan. Il principe Harry, nel suo libro, racconta una versione dei fatti molto diversa da quella dei media

Dal vestito da damigella al lip gloss: l’origine dei litigi tra Kate e Meghan
Tabella dei contenuti

Alla base delle incomprensioni tra Kate e Meghan ci sarebbero dei motivi futili. Gli eventi, però, sarebbero accaduti uno dopo l’altro nello stesso periodo, minando il fragile equilibrio tra due donne molto diverse che, forse, avrebbero avuto bisogno di più tempo e calma per parlarsi e conoscersi

Tutto per un paio di calze?

Nel novembre 2018 la stampa rese nota la storia di un presunto litigio tra Kate e Meghan, avvenuto poco prima delle nozze di quest’ultima, descrivendolo come la possibile origine delle incomprensioni tra le cognate. Nel maggio del 2018 Meghan avrebbe chiesto che le sue damigelle, tra cui la piccola Charlotte, figlia di William e Kate, non indossassero le calze per il gran giorno. Un’infrazione alle regole di corte che impongono tale accessorio in occasioni ufficiali: “Pare vi sia stata una discussione [con Kate] in proposito”, disse una fonte, poiché la principessa del Galles “voleva seguire il protocollo…Meghan date le temperature piuttosto elevate, avrebbe preferito il contrario”. Durante una delle prove d’abito la tensione fra le cognate avrebbe raggiunto il culmine, esplodendo in un’accesa discussione che avrebbe lasciato Kate offesa e in lacrime. Il Palazzo intervenne negando sia l'ipotesi che tra le due vi fosse inimicizia, sia un altro aneddoto finito sui giornali, secondo il quale Meghan avrebbe urlato contro un collaboratore della principessa e quest'ultima l'avrebbe rimproverata dicendo: "Questo è inaccettabile. Con il mio staff parlo io".

“Kate mi fece piangere”

Nel marzo 2021, durante l’ormai storica intervista con Oprah Winfrey, Meghan Markle tornò sulla storia del litigio con la principessa del Galles, contraddicendo il Palazzo e ribaltando totalmente la versione dei media: “[Kate] era arrabbiata per qualcosa relativo agli abiti delle damigelle e mi ha fatto piangere, ha veramente ferito i miei sentimenti” ma “si è scusata, ha portato dei fiori e io l’ho perdonata”, benché “sia stato difficile superare il fatto di essere incolpata non solo per qualcosa che non ho fatto, ma che è successo anche a me”, aggiungendo: “Non sto raccontando questi fatti per denigrarla. Credo che sia molto importante che la gente sappia la verità…Kate è una brava persona…Se ami me non devi odiare lei e se ami lei non devi odiare me”.

Meghan ha denigrato Charlotte?

Nel libro “Revenge” Tom Bower dà una sua versione dei fatti, scrivendo: “[Meghan] ha paragonato sfavorevolmente la principessa Charlotte alla figlia della sua migliore amica, Jessica Mulroney” durante una prova degli abiti da cerimonia. Secondo l’esperto, poi, le cognate non avrebbero litigato solo per i collant, ma anche per la lunghezza degli abiti. La Mulroney si sarebbe intromessa prendendo le difese della duchessa di Sussex.

La versione del principe Harry

Nel suo libro “Spare. Il Minore”, il principe Harry ci racconta come sarebbero andate davvero le cose: “Meg ricevette un messaggio da parte di Kate. A quanto pareva, c’era un problema con gli abiti delle damigelle: occorreva fare delle modifiche”, poiché erano stati cuciti a mano. “...Il mattino successivo [Meghan] scrisse a Kate per dirle che il nostro sarto era a disposizione”. Ma la principessa si sarebbe lamentata:“L’abito di Charlotte è troppo grande, troppo lungo, troppo largo. Ha pianto quando l’ha provato a casa” e avrebbe concluso: “Occorre rifare tutti gli abiti”. Da quel momento i toni si sarebbero accesi, degenerando in un litigio. “Il giorno dopo”, però, “Kate si presentò con dei fiori e un biglietto di scuse…”.

C’è lo zampino di Camilla?

Dopo il royal wedding, scrive Harry nel libro, i giornali pubblicarono la notizia secondo cui “Meg aveva ridotto Kate in lacrime riguardo agli abiti delle damigelle”. Il “10 dicembre 2018” Sussex e Cambridge si sarebbero incontrati a Kensington Palace per un chiarimento. Kate avrebbe ammesso: “Lo so, Meghan, che sono stata io a far piangere te…Meg apprezzò le scuse, ma voleva sapere perché i giornali avessero scritto così”. A quel punto il principe William avrebbe confessato che lui e sua moglie erano stati a cena da Carlo e Camilla e si sarebbero lasciati “sfuggire che c’era stata tensione” con Harry e Meghan. Il duca avrebbe dedotto che a passare le informazioni alla stampa sarebbe stata la Regina consorte.

Parla il sarto

Dopo la pubblicazione del memoir il sarto della royal family, Ajay Mirpuri, citato nel memoir e rimasto in silenzio per quattro anni, ha voluto dire la sua al Daily Mail, minimizzando l'accaduto: “Se qualcosa accadde dietro le quinte, non è accaduta di fronte a me. Ma, sì, nel migliore dei casi i matrimoni sono stressanti, specialmente uno a un così alto livello, devi rispettarlo. Hanno affrontato un problema come chiunque [durante i preparativi] per un matrimonio, con imprevisti dell’ultimo minuto. Posso capire perché chiunque sarebbe agitato se gli abiti non andassero bene. È snervante”. Poi ha aggiunto: “Mi dispiace per tutti loro perché non vorresti che i bambini uscissero su un palco enorme con abiti inadeguati. Quello che erano”, ma alla fine “tutti i sei vestiti delle damigelle sono stati sistemati”.

“Non puoi parlare dei miei ormoni”

In “Spare. Il Minore” il duca di Sussex ricorda anche una frase, detta da Meghan, che avrebbe indispettito Kate Middleton. Nel giugno 2018 i Sussex sarebbero andati a prendere un tè dai cognati. Anche in quell’occasione ci sarebbero stati dei dissapori, per esempio per dei “regali di Pasqua” che Harry e Meghan non avrebbero comprato per William e la moglie. Poi la principessa avrebbe detto alla duchessa di Sussex che doveva scusarsi per aver “urtato i miei sentimenti”. A quanto pare, durante una telefonata riguardante sempre i preparativi del royal wedding, Kate non sarebbe riuscita a ricordare dei dettagli. Meghan, allora, le avrebbe detto che era colpa degli ormoni, del “baby brain”, poiché Kate aveva appena partorito. “Hai parlato dei miei ormoni”, le avrebbe rinfacciato la principessa. “Non siamo abbastanza intime perché tu possa parlarmi dei miei ormoni”.

Il gloss della discordia

Prima del matrimonio di Harry e Meghan sarebbe accaduto anche un altro piccolo incidente che avrebbe contribuito a minare i rapporti tra le cognate: “Meg chiese a Kate di prestarle il lip gloss...aveva dimenticato il suo…e si rivolse a Kate in cerca di aiuto. Kate, sorpresa…tirò fuori con riluttanza il tubetto. Meg ne spremette un po’ sul dito e se lo applicò sulle labbra. Kate fece una smorfia”. Per il duca l’espressione della cognata sarebbe stata un segno eloquente di una possibile antipatia nei confronti di Meghan. E se fosse una possibile riottosità generale della principessa a prestare le sue cose, specie se private? Nessuno può saperlo con certezza.

Commenti