William e Harry: il rapporto difficile di due fratelli mai davvero uniti

La competizione tra William e Harry non affonderebbe le radici nella Megxit, ma nell'infanzia dei principi e si sarebbe inasprita con gli anni, in particolare dopo la morte di Lady Diana e l'arrivo di Meghan Markle

William e Harry: il rapporto difficile di due fratelli mai davvero uniti

L’immagine di William e Harry uniti nella vita e nel dolore dietro al feretro di Lady Diana sarebbe stata vera solo per metà. Le incomprensioni tra i fratelli sarebbero iniziate presto, prima ancora della morte della principessa, trovando terreno fertile nella gerarchia dinastica e sfociando in una guerra aperta in età adulta. Un conflitto familiare e dinastico la cui soluzione appare quasi un miraggio.

Vita a Palazzo: l’Erede e la Riserva

La rivalità tra William e Harry sarebbe rimasta latente per gran parte della loro infanzia. Il duca di Sussex ha scritto nel suo memoir di aver sempre avvertito la disparità di trattamento in famiglia, ma di non averci mai fatto davvero caso quando era un bambino: “Spesso papà, mamma, il nonno e persino la nonna ci chiamavano…l’Erede e la Riserva” ma “io non mi sentivo offeso…la linea di successione è come il meteo…”. Dettaglio importante: neppure Lady Diana, a cui il principe ha dedicato parole affettuose nel libro, quasi di venerazione, ponendola su un piedistallo rispetto agli altri membri della famiglia, si è salvata in questo frangente: anche lei è stata accusata di aver relegato nell’ombra il figlio minore.

La fine dell’infanzia

Una data spartiacque nella vita di William e Harry, che segnerebbe la fine della loro infanzia, sarebbe il 31 agosto 1997, la notte in cui Lady Diana morì nel Tunnel dell’Alma. Due episodi chiave avrebbero aiutato il duca a prendere coscienza del suo ruolo da comprimario, accendendo la rivalità tra fratelli: il funerale della principessa del popolo e l’arrivo a Eton di Harry. Prima dell’ultimo saluto a Diana suo fratello, Charles Spencer, avrebbe definito “una barbarie” l’idea di far camminare William e Harry dietro al feretro della loro madre: “Fu proposto un programma alternativo. William avrebbe camminato da solo…Spare the Spare, risparmiate la riserva”. Alla fine entrambi i fratelli dovettero affrontare quella lugubre camminata, ma secondo il duca la sua presenza sarebbe servita solo a “guadagnare in simpatia”. Poi, quando Harry arrivò a Eton, dove già studiava il fratello, avrebbe avuto un’amara sorpresa: “Willy mi aveva detto di fingere di non conoscerlo”.

Momenti felici: il “Club H”

Il rapporto tra William e Harry si sarebbe spezzato anche a causa della mancanza di dimostrazioni d’affetto: “Per quanto tu amassi qualcuno, non potevi mai superare il baratro che separa…l’Erede e la Riserva…sia a livello fisico, sia sul piano emotivo…niente abbracci, niente baci”. Eppure i principi hanno vissuto anche momenti di vera fratellanza. Per esempio quando il duca sarebbe corso ad aiutare il fratello nelle zuffe tra amici, non senza sottolineare che pur provando “…un grande affetto per lui” e sentendo “che mi ricambiava…ero il fratello piccolo, quindi lui avrebbe dovuto salvare me e non il contrario”. Oppure quando entrambi avrebbero creduto che la loro madre potesse essere ancora viva, nascosta chissà dove per sfuggire ai paparazzi. O, ancora, le volte in cui si sarebbero ritrovati nel loro “Club H”, situato nel seminterrato di Highgrove: “Un posto dove [William] non sentiva l’esigenza di fingere che fossi un estraneo…giocavamo, ascoltavamo musica, parlavamo”.

Kate: una specie di sorella che allontanerà William

L’arrivo di Kate Middleton non avrebbe sconvolto i già precari equilibri tra William e Harry, ma inevitabilmente la distanza fisica ed emotiva tra i fratelli sarebbe aumentata: “Ogni volta che pensavo a Kate come alla donna che mi avrebbe portato via mio fratello, mi consolavo all’idea delle grandi risate che ci saremmo fatti insieme”. Il pensiero che la principessa potesse “portare via” William sarebbe diventato quasi un chiodo fisso per Harry. Ricordando il royal wedding del fratello il duca ha raccontato: “Volevo bene a mia cognata, mi sembrava più una sorella, la sorella che non avevo mai avuto e che avrei sempre voluto…ma…non riuscivo a scrollarmi di dosso la sensazione che…si fosse consumato l’ennesimo addio…Mio fratello maggiore…era andato avanti”.

Arriva Meghan e l’equilibrio si infrange

Meghan Markle avrebbe scombussolato le dinamiche familiari. Secondo Harry, però, ciò sarebbe accaduto perché la duchessa, con la sua spontaneità, si sarebbe scontrata con l’alterigia e la freddezza dei Windsor. In tal senso è emblematico il primo incontro tra lei e il principe William: “Presentai Meg, che si sporse in avanti e abbracciò [William], cosa che lo mandò in paranoia. Si tirò indietro…fu un classico scontro tra culture…però…mi chiesi se non ci fosse di più. Forse Willy si aspettava che Meg facesse l’inchino?”. Per tutto il libro il principe di Galles viene descritto come un uomo irascibile e gelido. Due presunti difetti che sarebbero tra le cause della faida tra fratelli.

La catenina spezzata

Il punto di non ritorno nella guerra tra William e Harry sarebbe la presunta aggressione fisica del principe di Galles ai danni del fratello, nel 2019: “…[William] mi agguantò per il bavero, strappandomi la catenina e…mi buttò a terra. Andai a finire sulla ciotola del cane, che si ruppe sotto la mia schiena, i pezzi mi tagliarono”. Nello stesso momento in cui si è spezzata la catenina del duca, si sarebbe infranto anche ciò che rimaneva del rapporto tra i principi. Harry ha mostrato la collana riparata durante l’intervista al “Late Show” di Stephen Colbert. Un gesto di dubbio gusto, che avrebbe finito per ridicolizzare proprio il duca, piegatosi alle logiche di una certa televisione forse un po’ incline alla morbosità.

Lotta “fratricida”

Secondo Harry con il tempo William avrebbe portato la competizione tra fratelli a un livello superiore, ostacolando le iniziative benefiche del duca e coinvolgendo anche i rispettivi staff, che si sarebbero dichiarati guerra in nome della popolarità. Una battaglia cominciata anche prima che entrasse in scena Meghan e di cui la Megxit sarebbe una delle conseguenze più visibili e devastanti. Il terreno di scontro sarebbe stata l’Africa: “[William] diceva che l’Africa era sua…perché era l’Erede” e si sarebbe compiaciuto di ostacolare i progetti di Harry nel continente. La presunta rivalità tra Kate e Meghan avrebbe esasperato la lotta.

La foto tra le mani di Diana

I racconti di Harry si scontrano con una frase che il principe William disse nel gennaio del 2020, in concomitanza con la Megxit: “Sono stato la spalla di mio fratello per tutta la vita. Ora non posso più farlo…La nostra famiglia non è più unita: siamo entità separate adesso”. Parole che Harry, con la pubblicazione di “Spare. Il Minore”, ha voluto contraddire. C’è un passaggio nel memoir, relativo all’arrivo di Harry a Eton, che addirittura sembra riprenderle: “Willy aveva sempre odiato quando qualcuno faceva l’errore di scambiarci per un’unità indivisibile”. Persino Lady Diana lo avrebbe fatto. Di certo in cuor suo sperava che i figli sarebbero rimasti uno accanto all’altro per sempre.

Non a caso, forse, qualcuno ha messo nella sua bara proprio un ricordo dei principi uniti: “Dicono che le mani di mamma fossero incrociate sul petto e stringessero una foto di Willy e me…Per tutta l’eternità noi le sorrideremo nel buio”.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
ilGiornale.it Logo Ricarica