Pescara, muore a 6 anni travolta da una statua

Una bambina russa stava passeggiando con la madre e la nonna in un outlet quando una statua si è abbattuta sulla piccola e l'ha uccisa

Pescara - Un destino beffardo e crudele, quello che è toccato ad una bambina russa a Pescara. Catherine Wassilissa, 6 anni si trovava a passeggiare con la madre e la nonna dentro il centro commerciale di Città Sant'Angelo vicino Pescara. In un attimo la tragedia. Una statua di bronzo esposta all'interno dell'outlet cadendo travolge la bambina. La morte della piccola è avvenuta a causa di un trauma cranico. Illesa la sorellina di 6 anni che si trovava assieme a lei. La madre e la nonna della bambina sono tuttora sotto shock. Come riferito dagli operatori del 118, la statua non era fissata sul piedistallo e secondo alcuni testimoni sarebbe stata spostata di recente nel corso di una manifestazione di bellezza. I carabinieri di Montesilvano hanno sequestrato l’intera ala dell’outlet dov’è accaduto l’incidente. Intanto il padre della bambina sta rientrando da Parigi dove si trovava per lavoro.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.