Il Politecnico premia i suoi 60 studenti eccellenti

I più bravi del Politecnico. Gli studenti che si sono distinti per impegno e intelligenza e che, ad ogni tappa del loro cammino universitario, hanno conquistato i voti più alti. Ieri per loro, 60 giovani in tutto, si è svolta una cerimonia nella sede dell’ateneo di piazza Leonardo da Vinci. La premiazione si è svolta nell’aula Osvaldo De Donato. Al termine della giornata sono state consegnate 42 borse di studio e 24 premi offerti da aziende e privati. Sono stati anche premiati i beneficiari di prestiti d’onore e il miglior studente sportivo dell’ateneo. Non solo, la cerimonia è stata anche l’occasione per incontrare i due illustri laureati del Politecnico. Il primo: Alessandro Mendini, architetto e designer di fama internazionale, laureato in architettura nel 1959, direttore di prestigiose riviste di architettura, creatore di oggetti per note aziende come Alessi, Bisazza, Cartier, Hermés, Philips, Swatch e Venini. Mendini ha progettato edifici e interi quartieri in tutto il mondo.
Il secondo: Sebastiano Rio, laureato in Ingegneria meccanica nel 1993, che dopo una pluriennale esperienza in Whirlpool, da settembre 2009 è direttore industriale Ferrari, con responsabilità nelle attività produttive e acquisti. Gli ex studenti politecnici hanno spiegato di fronte a un’aula gremita il percorso professionale che li ha portati ai vertici nei rispettivi settori, fornendo stimoli e consigli utili ai giovani colleghi che si affacciano ora al mondo del lavoro.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti