Alessia D’Alessandro, la candidata M5S strappata alla Merkel

Dopo avere lasciato l'Italia per la Germania, è tornata per candidarsi ad Agropoli

Alessia D’Alessandro, la candidata M5S strappata alla Merkel

Da Agropoli se ne era andata cinque anni fa, destinazione Germania. Ora Alessia D'Alessandro, economista con un curriculum invidiabile, è tornata in Italia per candidarsi nel suo paese d'origine con il Movimento 5 Stelle.

Cinque lingue parlate, un'occupazione come staffista al Centro ricerche economiche della Cdu, il partito della cancelliera tedesca Angela Merkel, la D'Alessandro è la carta che i grillini si giocheranno nel comune salernitano per sfidare alla Camera Franco Alfieri, candidato del Partito democratico finito sulle pagine dei giornali come il sindaco "delle fritture di pesce" e braccio destro di Vincenzo De Luca.

La D'Alessandro, che in Germania ha completato i suoi studi, è poi rimasta a Berlino, fino a quando si è fatta solleticare dall'idea dell'impegno politico. Nel collegio maggioritario sfiderà ora Alfieri e Marzia Ferraioli, docente di procedura penale all'Università Tor Vergata di Roma candidata dal centrodestra.

Commenti