Anche Di Maio è arruolato nella "grande ammucchiata" di Letta: "C'è l'intesa"

Impegno civico di Luigi Di Maio ha firmato l'accordo elettorale con Enrico Letta per mettere in piedi uno zoppicante centrosinistra

Anche Di Maio è arruolato nella grande "ammucchiata" di Letta: "C'è l'intesa"

Ora è ufficiale: nella grande ammucchiata organizzata da Enrico Letta c'è anche Luigi Di Maio. Ad annunciarlo è stato lo stesso segretario del Partito democratico in una conferenza stampa indetta dopo gli incontri di quest'oggi al Nazareno. "Molto contento di poter annunciare l'intesa con Impegno civico, per andare insieme negli uninominali della legge elettorale", ha dichiarato Enrico Letta. L'Armata Brancaleone che ha costruito lo rende evidentemente fiero ma il dubbio è che questa formazione non riesca probabilmente nemmeno ad arrivare integra al 25 settebre, visto che il "picconatore" Calenda continua a punzecchiare quelli che ora sono a tutti gli effetti i suoi alleati.

All'incontro tra Enrico Letta e Luigi Di Maio c'era anche Bruno Tabacci, che si è unito a Di Maio nei giorni scorsi per evitare che il fuoriuscito del Movimento 5 stelle fosse costretto alla raccolta firme per iscrivere Impegno civico alle liste elettorali. "Sono contento della presentazione della lista Impegno civico che, nelle intenzioni dei promotori, vuole essere un punto di riferimento importante per il mondo civico e i territori, c'è l'interesse di molti sindaci e liste civiche. Il collegamento è importante. Abbiamo convenuto una relazione fra noi che è stata identificata nel rapporto 92% a 8%", ha spiegato Enrico Letta in riferimento ai collegi uninominali. Il segretario dem ha aggiunto: "Chiuse queste discussioni complicate, adesso ci si rimboccano le maniche e si va sui territori. Ora comincia la vera campagna elettorale. Da oggi si chiude un capitolo, da domani si corre per convincere gli italiani e le italiane, ci si rimboccano le maniche".

Con una giravolta e una gran faccia tosta, Letta in conferenza stampa ha aggiunto: "Il rapporto che lega Pd e Impegno civico è un rapporto intenso. Siamo stati la parte del Parlamento e del governo a sostegno della continuità". Sul diritto di tribuna, però, Letta ha aggiunto: "Si ragionerà sugli aspetti legati al diritto di tribuna, la lista prenderà le decisioni e ce le comunicherà".

Giorgia Meloni ha commentato: "Un accordo senza alcuna visione comune non è un accordo per governare 5 anni una Nazione. Per salvare la Costituzione dicono… A me sembra solo per garantirsi le poltrone. Non fatevi fregare".

Commenti