Arcelor se ne va il 4 dicembre ma il governo spera nei pm

Al Mise riunione inutile. Furlan (Cisl): lo scudo penale va ripristinato. Conte si affida alla clemenza dei giudici

L'avvocato del popolo non sa che fare e si affida alla clemenza dei pm. L'ultima illusione di una mediazione politica per salvare l'Ilva si è dissolta ieri pomeriggio in via Veneto a Roma. Bandiere e cori degli operai di Taranto, come da rituale di queste trattative, hanno accompagnato i segretari confederali fino all'ingresso del ministero per lo Sviluppo economico, dove si erano dati appuntamento con governo e Arcelor Mittal. Eppure, nell'aula che ha ospitato centinaia di trattative per salvare aziende in crisi, ieri è andato in scena un teatrino svuotato di senso. La vera azione si è svolta nelle cancellerie dei tribunali, dove, uno dietro l'altro, sono stati depositati gli atti che trasformano il sentiero della speranza di Ilva in un calvario giudiziario. Con la politica che certifica la sua impotenza.

La giornata è stata scandita dalle carte giudiziarie. La prima in mattinata: una comunicazione legale di Arcelor Mittal con cui si annunciava il graduale spegnimento degli altiforni e lo stop a tutte le attività tranne quelle necessarie alla sicurezza dello stabilimento di Taranto a partire dal 4 dicembre. In allegato un calendario con scadenza finale a metà gennaio per arrivare all'«eutanasia» di una fabbrica. Otto pagine intitolate «Gestione di sospensione dell'esercizio dello stabilimento di Arcelor Mittal Italia di Taranto e delle centrali Arcelor Mittal Italy Energy».

Poco dopo arrivava il comunicato stampa del procuratore capo di Milano Francesco Greco che annunciava l'apertura di un'inchiesta «a strascico» («per verificare l'eventuale sussistenza di ipotesi di reato») e l'insinuazione della procura nella causa civile sul recesso dei Mittal. Infine, mentre il vertice era già iniziato, la mossa dei curatori giudiziari dell'Ilva, il soggetto giuridico che ha dato in affitto lo stabilimento al gruppo franco-indiano dietro l'impegno di un successivo acquisto.

Zero politica, zero mediazione, solo carte bollate. Con il premier, assente al vertice, che parla da avvocato: «Arcelor Mittal si sta assumendo una grandissima responsabilità, in quanto tale decisione prefigura una chiara violazione degli impegni contrattuali e un grave danno all'economia nazionale. Ne risponderà in sede giudiziaria». E, significativamente, Conte ha anche benedetto la mossa dei pm di Milano, dimenticando che il coinvolgimento della magistratura è uno dei fattori che ha contribuito a ingarbugliare la vicenda: «Ben venga anche l'iniziativa della Procura di Milano che ha deciso di intervenire in giudizio e di accendere un faro anche sui possibili risvolti penali della vicenda». L'intervento dei pm tra l'altro, rischia il paradosso: la procura di Taranto intima di chiudere l'altoforno 2 entro il 13 dicembre se non risanato. La procura di Milano intimerà di tenerlo aperto?

Contraddizioni non sfuggite alla segretaria generale della Cisl Anna Maria Furlan che ha chiesto a Conte di riproporre lo scudo penale e convocare i Mittal per una vera trattativa: «Prima della battaglia in tribunale dobbiamo fare un confronto importante tra noi».

Un richiamo alla politica ieri paralizzata. Il ministro Stefano Patuanelli, si è limitato a petizioni di principio: «Arcelor Mittal non se ne può andare». L'azienda, per voce dell'ad Lucia Morselli, ha ribadito che la revoca dello scudo penale è tra le cause del recesso. Ora, ha spiegato, «lavorare nell'area a caldo di Taranto è diventato un crimine. Non è una cosa di poco conto» e «il governo ci ha preso in giro». Ma il ministro ha taciuto: sullo scudo penale i giallorossi restano spaccati. A spese degli operai: si va verso la cassa integrazione per 8.700 operai.

Commenti

Beaufou

Sab, 16/11/2019 - 09:02

"...il governo spera nei pm." A posto, siamo. Se l'Ilva fosse stata controllata a dovere senza estromettere i Riva e senza permettere ai pm di metterci becco, potremmo avere ora uno stabilimento modello, in attivo e fonte di reddito per lavoratori e fisco. I pm l'hanno solo affossato, dato che non han mai capito cosa voglia dire lavorare.

Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Sab, 16/11/2019 - 09:17

Ottimo lavoro, ce ne ricorderemo alle urne, INCAPACI!

maxfan74

Sab, 16/11/2019 - 09:30

Nessuna azienda può essere obbligata a mantenere i posti di lavoro, anche nel caso dovessero pagare qualcosa, i posti di lavoro sono persi. Piccola battaglia, per una guerra già persa in partenza.

Carlo.MS

Sab, 16/11/2019 - 09:44

Ha ragione in pieno la famiglia Mittal.....operavano se la magistratura non bloccava l alto forno ...e se vi era lo scudo penale...perché il sig. Mittal deve rischiare la galera per noi italiani ??? Hanno mandato già in carcere e poi morto il sig. Riva colpevole di aversi preso sul groppone l ilva .....in italia se ti intrufuli rischi galera meglio starsene alla larga

cgf

Sab, 16/11/2019 - 09:47

e cosa spera? che in caso di insolvenza, cosa del tutto probabile, verrà bloccato tutto l'acciaio Arcelor Mittal che inevitabilmente dovremo importare? complimenti, degno del compagno che se lo taglia per non far contenta la moglie, senza acciaio, Arcelor Mittal è tra i maggiori produttori, altro che chiusura di Whirlpool EMEA S.p.A. ed in ogni caso ottimo sistema per allontanare investimenti esteri in Italia, ma tanto noi abbiamo le cozze, che guarda caso vanno in Spagna per essere lavorate e tornare indietro (vero!), e le Alpi, ma con la tassa delle tasse i turisti andranno nell'altra versante francese/svizzero/austriaco/sloveno perché almeno non lo considerano [quasi] come banconota che cammina.

Albius50

Sab, 16/11/2019 - 10:04

Concordo questi se ne vanno tranquillamente perché ormai lo STATO ITALIANO non esiste + è solo una colonia gestita dai così detti SINISTRATI che ricevono ordini dalla UE.

Ritratto di Walhall

Walhall

Sab, 16/11/2019 - 10:23

Il Governo speri pure nel Sotér che più gli aggrada, intanto la ArcelorMital canta "Arriiiivedeeeerci Roma...", e con essi si aggiungeranno molte altre voci al coro, non escludo pure la mia.

Ritratto di ..repubbliQetta

..repubbliQetta

Sab, 16/11/2019 - 10:24

mister giuseppi, avvocato del popolo o... avvocato delle cause perse?

nopolcorrect

Sab, 16/11/2019 - 11:03

"Ne risponderà in sede giudiziaria»". Auguri, prendete ArcelorMittal per la coda. Ridicoli.

AngeloErice

Sab, 16/11/2019 - 11:03

Albius50: si certo, continua a votare e sostenere PD, 5balle, compagni e compagnucci, vedrai che continueranno a scappare tutti e alla fine mangerai solo cozze.

edoardo11

Sab, 16/11/2019 - 11:42

Se ho ben capito il governo vorrebbe far lavorare gli operai in uno stabilimento che non è a norma di sicurezza(conseguenza dell'abbattimento scudo penale).Siamo all'assurdo,un datore di lavoro vuole applicare le norme ed il governo vuole che si lavori nell'illegittimità.Da matti.

Ritratto di adl

adl

Sab, 16/11/2019 - 11:47

E' la decrescita felice e giustizialista pentastellare. Parlando di cose serie, i marò stanno in Italia spero, vero ???!!!!

fjrt1

Sab, 16/11/2019 - 11:52

Lo scudo penale Conte non lo può ripristinare anche se in parlamento avrebbe i numeri per farlo. I 5s sono contrari e il governo andrebbe a casa. Allora per salvare questo fantastico governo si mandano a casa migliaia di operai. I 5s non vogliono capire che in questo modo si autocondannano. Resta un'unica consolazione, la scomparsa dei 5s, sarà fonte di gioia per molti italiani impoveriti.

Ritratto di bobirons

bobirons

Sab, 16/11/2019 - 12:01

Concordo con Beaufou sull'azione dei PM. Ma la cosa deve essere vista altrimenti. Mittal minaccia di spegnere i forni, con gravissimi futuri danni per l'effettiva proprietà - che non è ancora loro dato che sono in affitto ? come governo invece di affidarmi alla magistratura invierei o la GdF, la Polizia, i Carabinieri, oppure l'£sercito ed occuperei fisicamente gli impianti, intimando all'affittuario di non procedere ad alcun danneggiamento di una proprietà altrui. Certo che l'avv. Giuseppi, parafrasando il Manzoni, se non ha i kogl..ni non può certo tirarli fuori e farsi valere. Per la questione, chiaramente solo ideologica, dello scudo penale, un dubbio mi rode: e se fosse un'azione concertata fra qualche partito politico e l'azienda per giustificare il confronto ?

gpetricich

Sab, 16/11/2019 - 12:46

Speranza vana. Cosa possono fare i pm?

jaguar

Sab, 16/11/2019 - 12:50

Continuerò a ripeterlo, inutile tenere aperto a tutti i costi calderoni pieni di debiti e portatori di morte come nel caso dell'Ilva. Certo è un dramma per 15mila lavoratori, ma con la crisi in milioni hanno perso il lavoro e l'aiuto dello stato non si è mai visto.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 16/11/2019 - 12:59

Il Governo degli incapaci ha colpito ancora. Questa volta piangeranno a Taranto. Aspettiamo il prossimo!

kobler

Sab, 16/11/2019 - 14:00

ArcelorMittal va portata processo almeno per risarcimento danni ambientali. Se si vuole si possono fermare i capitali anche in via internazionale così non possono agire altrove se non mettono a posto qua.

peter46

Sab, 16/11/2019 - 14:09

edoardo11...da quel che hai 'capito' sullo 'scudo' in questa vicenda sei proprio da 11enne.Anzi no,quelli di quell'età ormai son proprio più svegli di te.

AngeloErice

Sab, 16/11/2019 - 14:14

kobler: fatti curare da uno bravo.

Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Sab, 16/11/2019 - 17:07

TSO immediato per il grullino kobler.

giovanni951

Sab, 16/11/2019 - 18:35

se hanno sottoscritto un impegno devono mantenerlo, il resto é fuffa. Vuole andare via? lasci qui qualche miliardo e nel frattempo si ocvupa la fabbrica e la si fa andare avanti. Magari coi Riva.

peter46

Sab, 16/11/2019 - 20:07

giovanni51...eri partito così bene,ma poi...non è bastato una volta farci ........ dai riva?Possibile che non ci siano manager capaci e magari pagati a 'risultato'?Ci sarebbe la fila,credimi...E pensare che se non fosse arrivato renzi ed i suoi nuovi 'capitani coraggiosi'3,di minoranza certo ma ascari per la cordata mittal,i 'commissari' altro che salvarla e portarla agli antichi splendori,risanamento ambientale compreso:come si era ben 'iniziato' con Bondi commissario.

peter46

Sab, 16/11/2019 - 20:14

kobler...e giacchè lo stato italiano non è capace di imporre quel che tu g i u s t a m e n t e' sostieni,malgrado i 'con.cessi.onari' della verità presenti a 'massacrarti',che si occupino della difesa di ilva le 'maestranze' tutte di ogni fabbrica ITALIANA del gruppo,O C C U P A N D O gli stabilimenti prima dell'irreparabile chiusura degli altiforni...'ed accada quel che deve':rivoluzione compresa.

peter46

Sab, 16/11/2019 - 20:22

angeloerice...per te non basta,a curarti,neanche uno bravo,invece.Fai trenino intanto con soloistc69 ed occhio a chi sta dietro mentre l'altro guida.

AngeloErice

Sab, 16/11/2019 - 23:14

'è chi confonde il n° 1 mondiale dell'acciaio con una ONG venuta a finanziare un super centro sociale che tale non è. I ragionamenti alla sovietica portano miseria, rovina e fallimento. O salvi la capre o salvi i cavoli. A Taranto non si capisce chi sta coi cavoli e chi con le capre. Figuriamoci se a l'industriale Mittal gli va di ricevere "letterine" di vari PM, decreti legge che lo riguardano e commenti ostili dei vari Giggini, PDdini e compagni loro per imporgli come fare industria (dalle loro poltrone). Lui dice: Vaffà a tutti quanti!

Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Dom, 17/11/2019 - 12:25

Peter46 tu vieni a fare il tender beota comunista

peter46

Dom, 17/11/2019 - 12:52

AngeloErice...neanche i miliardi berlusconiani riescono più a 'comprarsi' gl'italiani,e da italiano,figurarsi quanto ce ne f dei miliardi(che finora non ha tirato fuori neanche na 'sua' rupia) di st'indiano che 'pretende' di essere 'padrone a casa nostra' senza n'euro ancora 'pagato ' x l'ilva. Ora vedremo quanto se ne f dei prossimi avvisi dei magistrati in arrivo...torna più avanti ed...occhio a non cadere x terra e sbattere la testa nuovamente quando ri-salti il recinto x tornare a trovarci.