"Vaccini? Non siamo in ritardo". Ma ci crede soltanto Arcuri...

Il commissario per l'emergenza Covid-19 mette subito le mani avanti sui vaccini: "È presto per fare bilanci, sono passati solo 4 giorni"

Chi ben comincia è a metà dell'opera. E se il buongiorno si vede dal mattino, allora per l'Italia si prospettano tempi lunghissimi per la somministrazione del vaccino. Mentre gli altri Paesi stanno correndo per sottoporre alla propria popolazione l'antidoto contro il Coronavirus, il nostro si è inceppato tra burocrazia e mancata programmazione. Eppure c'è chi - come Domenico Arcuri - crede che alla fine andrà tutto bene, bisognerà pazientare e avere fiducia per i tempi migliori che verranno. Evidentemente non si è capaci neanche di copiare i modelli vincenti delle realtà a noi vicine: in Italia regna il solito caos tra mancanza di personale, siringhe inadatte e un dibattito surreale sui padiglioni a forma di primula.

L'ottimismo certamente serve, ma fantasticare eccessivamente e far finta di non vedere flop accumulati comporta inevitabilmente uno scollamento con quelle che sono le situazioni reali. Probabilmente un dettaglio di poco conto, visto che il commissario per l'emergenza Covid-19 continua a promuovere se stesso e a sostenere che il suo piano sta funzionando e funzionerà: "Sono passati solo 4 giorni dall’inizio della campagna, è davvero presto e sarebbe strumentale fare già consuntivi. Sono certo che lo spirito di collaborazione che abbiamo messo in campo porterà rapidamente ad azzerare queste asimmetrie. E se così non sarà di certo non mi esimerò dal denunciarlo".

La campagna vaccinale

Dunque Arcuri respinge le polemiche sulla lenta partenza della macchina dei vaccini in Italia. E tiene a sottolineare che adesso è tutto nelle mani dei governatori: in poche ore i vaccini, le siringhe, gli aghi e i diluenti sono stati consegnati ai 293 punti di somministrazione preposti alla vaccinazione, "che spetta alle Regioni". Al nostro Paese quest'anno spettano 40 milioni di dosi Pfizer: si comincia con 2.349.750 a gennaio e 1.879.800 a febbraio, "con una frequenza di 470mila dosi la settimana". Si continua a sperare nella rapida autorizzazione di quello di Moderna.

Per quanto riguarda le categorie di cittadini da vaccinare nel corso dei mesi, le decisioni sono state prese sulla base di due parametri ben precisi: il livello di esposizione potenziale al contagio e la fragilità. Arcuri perciò, in una lettera scritta al Corriere della Sera, ha ribadito che l'intento principale sarà quello di rendere "Covid-free" i nostri ospedali "perché non siano mai più teatro di quei terribili focolai": priorità quindi al personale sanitario e sociosanitario dei presidi ospedalieri e al personale e agli ospiti delle Rsa. A febbraio si partirà con gli over 80, che rappresentano oltre 4 milioni di persone. Successivamente sarà il turno di anziani dai 60 agli 80 anni, "le forze dell’ordine, gli insegnanti e il personale scolastico, i fornitori di servizi pubblici essenziali, gli operatori del trasporto pubblico locale, il personale carcerario e i detenuti". Infine il resto della popolazione.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

CICERONE24

Mar, 05/01/2021 - 10:11

“…Eppure c'è chi - come Domenico Arcuri - crede che alla fine andrà tutto bene”: (mi ricordo le scritte dai balconi: andrà tutto bene) ecco in mano a chi stiamo, a gentucola scappata di casa che, non si sa per quali meriti organizzativi e strategici, abbia in mano tutta l’Italia. Mi viene il dubbio che Conte, conoscendo bene Arcuri, gli abbia voluto dare consapevolmente tutti quegli incarichi per farci restare eternamente in emergenza e continuare a governare a forza di DPCM, che da più parti ormai sono ritenuti anticostituzionalil, tranne ovviamente che da Mattarella. E poi la penosa lettera al tappetino governativo Corriere (si è ben guardato dal mandarla al Giornale o a Libero) rappresenta platealmente il detto “Excusatio non petita, accusatio manifesta”. A casaaaaaaaaaaaa.

Iacobellig

Mar, 05/01/2021 - 10:24

Il paese e gli italiani nelle mani degli imbecilli incompetenti incapaci e di scarso spessore professionale. Tutto, solo per intascare alti stipendi poltrone e benefit.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 05/01/2021 - 10:25

E' presto fare bilanci, ma se il buongiorno si vede dal mattino, la partenza è molto lenta. Già siamo partiti per ultimi, se siamo poi lenti...il mese di gennaio sarà un giusto indicatore.

Nick2

Mar, 05/01/2021 - 10:27

Voi che scrivete su questo giornaletto ridicolo avete dapprima negato il virus, poi eravate a fianco di Zangrillo e sostenevate che il covid era clinicamente morto. Poi avete fatto una campagna contro il vaccino e la sua obbligatorietà. Ma non provate un po' di vergogna?

Enne58

Mar, 05/01/2021 - 10:31

Se tutto va secondo i piani di Arcuri per agosto siamo tutti vaccinati. Secondo le sue reali capacità ci vorranno invece almeno 3 anni

Ritratto di giangol

giangol

Mar, 05/01/2021 - 10:42

l'unica che riescono a far andare bene sono i traghetti dei finti profughi. su quelli non sgarrano di una virgola

giangar

Mar, 05/01/2021 - 10:43

Non capisco perché si continui a parlare di flop e ritardi, quando la campagna vaccinale sembra procedere abbastanza speditamente. Siamo il settimo paese al mondo per numero assoluto di vaccini praticati ed il dodicesimo per numero di persone vaccinate in rapporto alla popolazione. Non mi sembrano numeri da flop, almeno per ora. Quando si parla di gravi ritardi e di fallimenti, bisognerebbe dimostrarli con dati alla mano, altrimenti è solo il solito allarmismo antigovernativo fatto per partito preso.

57abruzzi

Mar, 05/01/2021 - 10:54

Ormai siete più faziosi di Fabio Fazio. A ieri 154.00 vaccinati, secondo paese in Europa dopo la Germania, nonostante la Lombardia con il mitico Gallera sia ancora coi medici in ferie

ondalunga

Mar, 05/01/2021 - 10:56

@nick2: leggere e postare commenti sugli articoli di un giornaletto "ridicolo" indica un ottimo livello intellettivo nonchè autostima. Io leggo un pò di tutto, le cose veramente ridicole o peggio le lascio stare. Perchè lei perde il suo prezioso tempo con i giornaletti ridicoli ed a disquisire con personaggli ridicoli come noi ?

SemprePiùBasito

Mar, 05/01/2021 - 10:56

Solo due parole ... Complimenti Mister Flop

CICERONE24

Mar, 05/01/2021 - 10:59

"Nick2": sia serio, questo sarà anche un giornaletto, ma se lei fosse una persona seria andrebbe a scrivere su Repubblica o sul Corriere....certo...se glielo facessero fare... ma temo che l'ospitalità che trova su questo giornale difficilmente la troverebbe sui giornaloni filogovernativi. E comunque glielo ha prescritto il medico di leggere e di scrivere su questo giornale? Ci lasci in pace per favore. Grazie.

Calmapiatta

Mar, 05/01/2021 - 11:09

@Nick2 Che si possa apprezzare o meno un giornale è legittimo, ma che il Commissario non ne abbia imbroccata una è sotto gli occhi di tutti. Non ci sono i centri vaccinali. Non si sa chi dovrà essere vaccinato, le famose priorità, non si conoscono le modalità di accesso al vaccino, le siringhe sono sbagliate...insomma, serve fegato per difendere Arcuri.

EliSerena

Mar, 05/01/2021 - 11:19

Sono in ritardo sicuramente in Lombardia e non solo per il Copvid ma anche per i vaccini antiinfluenzali grazie a Gallera che non li ha acquistati a giugno a 5 euro mm aa fine ottobre a 26 euro a vaccino.. IL 47% di chi ne ha diritto non ha ancora potuto farlo. Grazie a E gallera? Lui no non si dimette va in televisione a straparlare

timoty martin

Mar, 05/01/2021 - 11:29

Qualcuno s'illudeva che le vaccinazioni sarebbero andate rapide e lisce?? Nooooo siamo in Italaia, dove tutto è complicato e niente organizzato.

amedeov

Mar, 05/01/2021 - 11:30

In Israele in 4 giorni hanno vaccinato il 25% della popolazione, da noi ..........

Happy1937

Mar, 05/01/2021 - 11:44

Se all’inefficienza di Arcuri accoppiamo la sciocchezza di Gallera , “poveri italiani”!

Ritratto di ex finiano

ex finiano

Mar, 05/01/2021 - 11:44

Siamo in anticipo.

stefano.f

Mar, 05/01/2021 - 11:48

Il programma va rispettato. Ogni 10 anni serve una crisi finanziaria. Pertanto ci sara' la terza ondata in quanto gia' programmata e pianificata dal 2019 forse un pochino prima. Detto questo e per fortuna personalmemte non le vedo tutte queste chiusure tutti questi fallimemti.

bernardo47

Mar, 05/01/2021 - 11:48

Se rivedono e rifinanziano comma 414 della legge di bilancio, possono utilizzare anche ostetriche o assistenti sanitarie o tecnici sanitari del ssn.....,ridando anche pari dignità a quelli professionisti sanitari che hanno invece molto maltrattato e senza motivo caro Speranza.....

jaguar

Mar, 05/01/2021 - 11:57

Nick2, ma lei non prova vergogna a scrivere su questo giornaletto ridicolo?

florio

Mar, 05/01/2021 - 13:46

@Nick2, ma non prova un pò di vergogna nel dimenticare cosa dissero i suoi idoli: aperitivi sui Navigli, Sala e Zingaretti Milano non si ferma. Gori e compagna Bergamo non si chiude poi abbiamo visto come è finita. Secondo lei fedele al pensiero unico, il governo è esente da qualsiasi misfatto, pensi se metà delle porcate fatte dai suoi beniamini le avesse fatte un governo di CDX, cosa avrebbe scritto. Un minimo di onestà intellettuale voi sinistri l'avete fatta marcire nel labiririnto del cervello all'ammasso dall'ideologia!

Ritratto di Furio64Lostile

Furio64Lostile

Mar, 05/01/2021 - 15:17

Chiunque legga il Curriculum Vitae del 'Dalemiano' Arcuri non potrà che chiedersi il motivo per il quale è stato posto, con poteri enormi, alla carica di “Commissario straordinario per l’attuazione e il coordinamento delle misure di contenimento e contrasto dell’emergenza epidemiologica COVID-19”...Se altri in Europa fanno meglio è perché non hanno una tal figura.