Attacchi ransomware in tutta l'Olanda: "Il Paese è a rischio"

Gli attacchi con il ransomware sono sempre più frequenti soprattutto in Olanda, dove gli esperti sostengono che si stanno trasformando in una crisi nazionale

Attacchi ransomware in tutta l'Olanda: "Il Paese è a rischio"

Gli attacchi con il ransomware sono sempre più frequenti soprattutto in Olanda, dove gli esperti sostengono che si stanno trasformando in una crisi nazionale. Il ransomware è un tipo di malware che limita l'accesso del dispositivo che infetta, richiedendo un riscatto da pagare per rimuovere la limitazione.

«Il ransomware sta diventando una sorta di crisi nei Paesi Bassi» hanno detto al quotidiano Volkskrant i direttori di tre importanti società di sicurezza informatica, che ricevono così tante richieste di aiuto da non riuscire a tenere il passo. E, come ha avvertito la polizia olandese, solo perché paghi il riscatto, non significa che gli aggressori sbloccheranno i file.

La polizia olandese ha lanciato la piattaforma No More Ransom, che contiene i codici di decrittazione per molti tipi di ransomware. Le vittime sono incoraggiate a controllare la piattaforma prima di considerare di pagare il riscatto. Il mese scorso un attacco ransomware alla società informatica americana Kaseya ha colpito migliaia di aziende in tutto il mondo, comprese potenzialmente centinaia nei Paesi Bassi. Negli ultimi due anni, ci sono stati attacchi ransomware al comune di Hof van Twente e all'Università di Maastricht, tra gli altri. A giugno il coordinatore nazionale per l'antiterrorismo e la sicurezza Nctv ha definito il ransomware una minaccia per la sicurezza nazionale. E gli esperti che hanno parlato con il Volkskrant non possono fare a meno di essere d'accordo. Il numero di attacchi è aumentato così rapidamente che devono chiamarlo «crisi». «Si può solo concludere che la sicurezza nazionale è in pericolo», ha detto Takkenberg.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti