Autonomia regionale: c'è lo scontro Zaia-Meloni

Il governatore del Veneto pungola FdI: "Chi non crede nell'autonomia non sarà al mio fianco". Meloni: "È un nostro impegno"

Luca Zaia manda un chiaro messaggio. Non all’opposizione in Veneto, né alla maggioranza giallorossa. Il governatore e uomo forte della Lega, infatti, pungola l’alleato Fratelli d’Italia sul tema dell’autonomia regionale, storico cavallo di battaglia dei veneti e dell’intero Carroccio.

"Non esiste che al mio fianco ci siano persone che non credono nell’autonomia o che abbiano anche solo il minimo dubbio", le parole del presidente del Veneto in occasione di un’intervista uscita quest’oggi sulle colonne del Corriere della Sera.

Zaia è impegnato in campagna elettorale in vista della tornata che andrà a indicare il nuovo numero uno e la nuova giunta regionale: l’appuntamento con le urne è fissato al 20 e 21 settembre. Sull’autonomia, l’esponente leghista non transige e tira dritto: "Agli alleati chiederò un impegno pubblico scritto. Candidarsi in Veneto significa impegnarsi per l’autonomia senza se e senza ma".

Quindi, Zaia ricorda come FdI in Veneto abbia già votato favorevolmente per l’autonomia: "In generale, direi che c’è chi arriva prima e chi arriva dopo, ma non capire che questo processo è irreversibile significa essere fuori dalla storia". E tira una frecciatina alla formazione meloniana: "Volere bene al Paese non significa solo cantare bene l’Inno di Mameli e sventolare il Tricolore".

Il governatore della regione "locomotiva d’Italia" accelera sull’autonomia, sostenendo che essendo già scritta nella Costituzione, “si tratta solo di realizzarla, ma il problema è che a Roma, ma non solo, si continua a vedere l’autonomia come una sottrazione di potere. E invece è tutt’altro: un’assunzione di responsabilità”.

Meloni risponde a Zaia

Ecco, all’affondo sulle pagine del Corsera è arrivata la replica di Giorgia Meloni, sorpresa per le parole di Zaia: "Non capisco il comportamento della Lega e questa intervista di Zaia dopo la grande prova di unità che avevamo dato con l'indicazione unitaria dei candidati presidenti in tutte le elezioni regionali". La leader di FdI, infatti, spiega che il suo partito ha già firmato nel 2018 un programma che prevedeva sostegno all'autonomia regionale: "La nostra unica e permanente preoccupazione sul tema è che sia garantita l'unità nazionale, per questo abbiamo chiesto in cambio alla Lega di impegnarsi formalmente su un convinto sostegno al presidenzialismo. Siamo pronti a firmare nuovamente quel programma. Ma vorremmo che gli alleati si impegnassero anche sul patto anti inciucio, perché Zaia sa bene che non siamo stati noi, ma il M5S al governo gialloverde, a impedire che l'autonomia si realizzasse". Infine, Meloni ha così chiosato: "Noi abbiamo sempre rispettato alleanze e programmi, come tutti sanno. Un impegno a non fare patti con partiti diversi da quelli con i quali ci si candida è una garanzia per tutti, e per chi ci vota per vedere realizzato il nostro programma".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Nahum

Nahum

Mer, 24/06/2020 - 12:09

Lega delle,origini for e nel nord e lega nazionale salviniana le due anime si scontrano e vengano al pettine i contrasti con i black brothers Alla faccia del CDX unito!

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 24/06/2020 - 12:16

Meloni e Zaia si chiariscano le idee, che devono essere concordi per potere andare avanti. L'unione fa la forza, mentre le chiacchiere la spengono.

roberto zanella

Mer, 24/06/2020 - 12:37

MEGLIO PRECISARE CARA MELONI. LA TRUFFA DEL REFERENDUM DEL 1866 A NOI VENETI CI STA ANCORA IN QUEL POSTO. PER CUI ZAIA FA BENE A RIPRECISARE VISTO CHE I VOTI DEI FDI SONO CENTRO MERIDIONALI E SAPPIAMO COME COSTORO NON AMINO PENSARE CHE FINISCA LA PAGHETTA CHE I VENETI PAGANO DA ROMA IN GIU'.

Happy1937

Mer, 24/06/2020 - 13:12

Zaia e Meloni sono entrambi persone affidabili, mentre non perdono a Salvini il Governo giallo-verde, messo in piedi contro tutte le promesse fatte agli Italiani.

Renadan

Mer, 24/06/2020 - 13:15

A volte vi comportate come i giallorossi. Aiuto

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 24/06/2020 - 13:15

... io sono per l'autonomia! ma con la dogana tra il nord e il centro sud!

Giorgio1952

Mer, 24/06/2020 - 13:20

La Meloni ha così chiosato: "Noi abbiamo sempre rispettato alleanze e programmi, come tutti sanno. Un impegno a non fare patti con partiti diversi da quelli con i quali ci si candida è una garanzia per tutti, per chi ci vota per vedere realizzato il nostro programma". Qualche riferimento a Salvini?

Vostradamus

Mer, 24/06/2020 - 13:24

Spesso, nella storia, dove vi sia contrasto tra la realtà dei fatti e l'interesse, o l'opportunismo, dell'establishment, accade che le istanze reali prendano il sopravvento, sostituendo regole obsolete. Ora, la solidarietà è un valore, il parassitismo è un disvalore, tutto sta ad inquadrare i fatti nella loro reale natura, e a governarli, nel rispetto di tutti. Di tutti, però.

Stegolo

Mer, 24/06/2020 - 13:47

Altro che autonomia, andrebbero abolite le regioni.

Giorgio1952

Mer, 24/06/2020 - 13:54

La granitica coalizione dopo aver trovato ieri l'intesa sui candidati regionali, oggi c'è già uno scontro sulle autonomie!

scurzone

Mer, 24/06/2020 - 14:04

Ma la meloni non voleva per caso anche lei entrare nel Governo giallo verde? Memoria corta signori.

daniloilo

Mer, 24/06/2020 - 14:10

Scritto pubblico? Niente paura...sarà fatto. Fratelli,sorelle,cugini di 1° grado, di 2°,di 3° ecc, per avere una sedia firmeranno qualsiasi cosa. Altrimenti per loro non ci sarebbe trippa.. Zaia sarà rieletto anche se si dovesse presentare da solo senza l'appoggio di alcun partito compresa la Lega. Amen.

giovanni951

Mer, 24/06/2020 - 14:18

non mi stupisce......la Meloni é nata a sud del Po quindi....

Ritratto di jasper

jasper

Mer, 24/06/2020 - 14:24

Se qualcuno mi spiega che comunanza c'è tra l'ex Regno delle Due Sicilie e il Granducato di Toscana e la Serenissima e il Lombardo Veneto ne sarei molto contneto.

Ritratto di jasper

jasper

Mer, 24/06/2020 - 14:29

Scommetto che la Meloni mai riterrebbe l'Alto Adige un territorio rubato al mondo Germanico con il Patto di Londra. Scommetto che Salvini (come una volta il Professor Miglio e pure Bossi) non avrebbe nulla in contrario al confine a Salorno.

il veniero

Mer, 24/06/2020 - 14:37

Meloni mente . E' centralista al 100% . Il nord deve svegliarsi . Zaia ha la credibilità che manca Salvini . Federalismo ora .

Nes

Mer, 24/06/2020 - 14:39

Autonomia Veneto se é uguale in tutto e per tutto alle autonomia di tutte le 20 regioni, si, ma se é solo per estraniarsi dalle altre o dal potere centrale - allora no. L'Italia é unica e indivisibile e qualsiasi manovra di separazione non é praticabile. Per me, già hanno sbagliato a dare la sanità alle regioni e altri poteri ai governatori, si è visto con il covid-19, ognuno ha fatto per conto proprio e non per interesse nazionale. Autonomia in Italia per tutti o per nessuno, non ci sono regioni di seria a e di serie b o c.

idleproc

Mer, 24/06/2020 - 14:42

...sono trentanni che abbiamo il "presidenzialismo", sia in casa che in "europa", inoltre esiste il sospetto, ma è solo un sospetto paranoico che Fdl sia la falsa bandiera di qualcun altro.

Ritratto di ForzaSilvio1

ForzaSilvio1

Mer, 24/06/2020 - 14:49

Ragazzi, però così ci facciamo male, eh!?! Cioè, diteci se dobbiamo essere sovranisti, europeisti o indipendentisti...

nerinaneri

Mer, 24/06/2020 - 15:17

il veniero: sì, più o meno come il suo ex-capo galan...

idleproc

Mer, 24/06/2020 - 15:23

ForzaSilvio1. Il sovranismo non è antitetico al federalismo, scopo della cosiddetta "europa" e più allargato a livello occidentale è la disintegrazione degli stati nazionali e sono le forze che hanno gestito la cosiddetta globalizzazione il sottotraccia. L'europa non ha una Costituzione, i suoi organismi sono illeggittimi e fuori controllo democratico, sostanzialmente è un esperimento in via di fallimento recuperabile solo con un rafforzamento di una dittatura finanziaria già esistente sotto traccia. La Sovranità nazionale è oggi essenziale per difendere gli interessi collettivi del popolo italiano e degli altri popoli europei. Solo i popoli europei possono decidere cosa fare della loro Sovranità e darsi organismi comuni Costituzionali legittimi. Lo si fa con una Costituente per i popoli interessati. Questa europa non è riformabile, la difesa del popolo italiano è direttamente connessa e inseparabile dalla Sovranità Nazionale.

Carlofranco

Mer, 24/06/2020 - 15:37

Ricordo che l'autonomia che vuole il Veneto (dopo un referendum e boicottato dal governo..)è scritta , ne più ne meno ,nella costituzione ...

Ritratto di ForzaSilvio1

ForzaSilvio1

Mer, 24/06/2020 - 15:50

Grazie della spiegazione, ILDEPROC. Ma secondo te, queste cose Zaia e Meloni, le sanno? allora cosa li divide? Cioè, al di là della concezione sull'Europa, potresti chiarire meglio la tua prima frase: "Il sovranismo non è antitetico al federalismo"? Rimaniamo sul piano italiano. Grazie davvero.

idleproc

Mer, 24/06/2020 - 16:23

ForzaSilvio1. Sia pure un po' acciaccati gli US sono uno Stato Federale Sovrano e una democrazia.

Korgek

Mer, 24/06/2020 - 17:31

L'articolo parla di scontro ma a mio avviso non c'è nessuno scontro, solo un chiarimento da parte di entrambi. Non è un segreto che FDI sia più orientato al nazionalismo mentre la Lega al federalismo ma parlandosi e chiarendosi possono coesistere entrambi e come dice idleproc non sono antitetici ma anzi un'arma giusta contro il globalismo stucchevole della UE-farsa.

Ritratto di wilegio

wilegio

Mer, 24/06/2020 - 18:07

Non ho mai sentito Giorgia dire qualcosa contro l'autonomia della Sicilia, Sardegna e altre regioni, autonomia peraltro risalente a ragioni storiche oggi non hanno più ragione di seistere. Perché se la prende con il Veneto? Nessuno chiede di farne una nazione indipendente, a parte pochi fanatici fuori di testa, ma solo di avere la stessa automnomia della Sicilia. Pensa forse che sia troppo? Attenta Giorgina, perché il momento d'oro, come arriva rapidamente, con altrettanta velocità può scemare. Sta succedendo, in piccola misura, a Salvini, ma soprattutto in casa tua hai illustri esempi di come si faccia presto a cadere dall'altare alla polvere... Ricordati di Gianfry!

Ritratto di wilegio

wilegio

Mer, 24/06/2020 - 18:09

ForzaSilvio1 14:49 Su una cosa non ho dubbi: europeisti NO!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 24/06/2020 - 19:05

@Nahum - guarda a casa tua. Cosa unisce la sinistra attuale s non la cadrega?

Iacobellig

Mer, 24/06/2020 - 19:16

Cercate di non prestare il fianco alla sinistra specie dopo aver dato dimostrazione che la coalizione centrodestra c’è.