Politica

Baciapiedi, l'avvocato: "La foto? Alle feste sono un molestatore"

De Cesare replica alle accuse dopo la foto pubblicata dal Giornale

Baciapiedi, l'avvocato: "La foto? Alle feste sono un molestatore"

Quella foto di Leonardo de Cesare, 45enne avvocato, chinato in un "baciapiedi" alla pm incaricata di seguire l'inchiesta sull'incidente ferroviario in Puglia, ha scatenato una grossa polemica appena dopo la sua pubblicazione sulle pagine del Giornale.

Un caso che ha provocato più d'un imbarazzo in procura, tanto che il pubblico ministero Simona Merra ha deciso ieri di fare un passo indietro. "Mi dispiace. Non credo sia giusto", dice l'avvocato protagonista di quella foto, scherzoso ma inopportuna, soprattutto per il fatto che sta seguendo lui la difesa del capostazione di Andria.

"Io sono molto allegro, mi piace scherzare, sono un molestatore seriale in senso positivo si intende - dice a Repubblica l'avvocato -. Era l'estate del 2013, ad una festa di compleanno. Avevo fatto qualche gavettone e un po' di acqua ha schizzato il vestito della dottoressa. Gli amici mi hanno detto che come penitenza avrei dovuto baciarle i piedi".

"Con la dottoressa Merra, che io conosco, i rapporti sono sempre stati improntati alla massima correttezza professionale" spiega poi, aggiungendo

anche che il capostazione Vito Piccarreta non si è mai tirato indietro dal collaborare con la procura. "Abbiamo appena depositato la richiesta di un nuovo interrogatorio perché Piccarreta vuole essere utile, in ogni modo".

Commenti