Quel circolo Pd che ha portato i tunisini del Pilastro a votare contro Salvini

Si ipotizza che l’ormai famosa citofonata di Salvini possa aver spinto gli immigrati tunisini ad andare alle urne per frenare l’avanzata della Lega

Il blitz compiuto da Matteo Salvini nel quartiere Pilastro a Bologna, con l’ormai celebre citofonata a casa di una famiglia tunisina residente in un alloggio popolare, può essere stato un clamoroso autogol che ha influito sul risultato delle elezioni Regionali.

Il tutto a danno della candidata del centro-destra Lucia Borgonzoni che ha perso la sua sfida contro il governatore uscente Stefano Bonaccini. Di questo ne è sicuro Vilmer Poletti, segretario del Pd in quella difficile area periferica di Bologna. Per l’esponente dem, infatti, quella incursione avrebbe spinto tanti italiani di origine straniera ad andare alle urne per dire ‘no’ al Carroccio perché spaventati da quanto compiuto dal leader leghista e da quanto, magari, sarebbe potuto accadere in futuro. E così molti tunisini regolari in Italia che, forse, non sarebbero andati ai seggi si sono mobilitati.

''Sono le nostre impressioni da quello che abbiamo visto tra comizi e seggi – ha raccontato Poletti a Il Resto del Carlino- persone che non avevamo mai visto prima interessarsi alle elezioni, ma che improvvisamente si sono sentite chiamate in causa, dopo un gesto nato per gettare fango su di loro''. L’ipotesi non sarebbe tanto campata in aria. Molti cittadini residenti nel Pilastro, italiani e stranieri, ancora in queste ore parlando della citofonata di Salvini.

Il gesto sembra che sia piaciuto praticamente a nessuno. E ciò è evidenziato anche da Marta e Sandro che da più di 30 anni vivono inq uesta zona: ''È venuto da noi per raccogliere voti, ma tutto gli si è ritorto contro – hanno dichiarato all'unisono i due- qua si vive bene anche se i problemi non mancano, ma non è tutto negativo come descritto da molti: i servizi ci sono, le persone si sentono a casa, la voglia di voltare pagina non manca''.

Al Pilastro i problemi non mancano ma forte è il senso di comunità. E proprio questo avrebbe fatto scattare una controreazione al gesto di Salvini. La citofonata non sarebbe stata gradita anche da tanti elettori del centro-destra o da quanti sono normalmente lontani dalla politica. ''Faccio l’edicolante e parlo con parecchia gente – ha raccontato Mauro Olivieri – e le persone vogliono raccontare una realtà diversa da quella descritta. Che votino a destra o sinistra, non fa differenza: il Pilastro non è abbandono e degrado''.

Forse la voglia di non essere etichettati come cittadini di serie B che vivono in un quartiere difficile ha spinto molti a recarsi alle urne proprio per lanciare un segnale ai politici. Una ipotesi da non sottovalutare.

Commenti

Giorgio5819

Mar, 28/01/2020 - 13:25

Piacciono solo ai comunisti...

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Mar, 28/01/2020 - 13:36

L’intero “Pilastro” ha votato PD, i Tunisini ne compongono lo zero virgola zero qualcosa percento della popolazione

pv

Mar, 28/01/2020 - 13:39

"Il gesto sembra che sia piaciuto praticamente a nessuno. " E questo e' ancora niente: tra un po' verra' processato e condannato.

Una-mattina-mi-...

Mar, 28/01/2020 - 13:41

DI SICURO CHI HA CASA IN ZONA, DA VENDERE O AFFITTARE, NON GRADISCE SI CONOSCA IL CONTESTO: E' LO STESSO DA ME, CON BANDE MULTIETNICHE IMPUNITE CHE SCORRAZZANO DA ANNI ED ANNI, NELLA TOTALE RASSEGNAZIONE DI CHI SUBISCE...

Alitar

Mar, 28/01/2020 - 13:44

I tunisini per definizione non sono italiani, ci mancherebbe altro che pretendessero di essere loro a decidere la politica di questo paese. Fora di ball.

Malacappa

Mar, 28/01/2020 - 13:52

Giorgio5819 e a chi senno'

maurizio-macold

Mar, 28/01/2020 - 13:54

E dopo la guerra persa in Emilia Romagna il Salvini dichiara che rifarebbe tutto quanto ha fatto nella campagna elettorale. Non riesce nemmeno ad imparare dai suoi errori, la sua arroganza e' infinita e pari solo alla sua ignoranza e cafonaggine.

omaha

Mar, 28/01/2020 - 14:03

Che senso ha voler migranti, che diventino italiani solo per avere i voti per il PD Una volta che ne avremo qui milioni cosa facciamo? Dobbiamo mettere l'arabo nelle scuole? Trasformare definitivamente le strade in discariche? O i migranti hanno un regolare lavoro, a cui vengono pagati i contributi e obbligati a rispettare le nostre leggi o sono solo un problema sempre più grande per il nostro paese Quando e se il PD riuscirà a tenersi il governo, avendo il voto dei migranti italianizzati, che vantaggio ne avremo? Che parleremo il tunisino o l'egiziano? Che dovremo togliere l'albero di Natale e il presepe perchè a loro da fastidio? Io a casa loro non mi permetto di imporre le mie tradizioni e leggi L'assurdità del PD per sopravvivere all'onda d'urto della Lega è un danno enorme per l'economia e la società italiana Vedremo tra non molto, quali effetti devastanti avrà, avere milioni di migranti senza un centesimo

Cheyenne

Mar, 28/01/2020 - 16:11

mi paiono un mucchio di fesserie