Borrelli: pronte 2 milioni di mascherine

In Veneto 19 milioni acquistate e mai arrivate. Zaia: «Le facciamo noi»

Un blocco improvviso che potrebbe incrinare in maniera pericolosa i rapporti con i nostri vicini. Ben 19 milioni di mascherine protettive sono state bloccate dai Paesi di origine e anche dai Paesi in cui questa «preziosissima» merce è in transito. Diciannove milioni di mascherine che dovevano arrivare in Italia. Si tratta di quattro milioni di mascherine Ffp2 e di 15 milioni di mascherine di tipo chirurgici acquistati da aziende italiane che sarebbero dovute arrivare nei prossimi giorni. Le autorità dei Paesi di provenienza (e in alcuni casi anche i Paesi dove questi preziosi carichi erano soltanto di passaggio) hanno deciso il sequestro al solo scopo di destinarle al proprio mercato interno. Non si è fatta attendere la replica del nostro ministro degli Esteri, Luigi Di Maio. «Lo scalo doganale non significa che possono essere requisite - denuncia l'ex capo politico del Movimento 5 Stelle -. Denunceremo i Paesi che si macchieranno della pratica ignobile di requisire mascherine destinate a Stati in difficoltà come l'Italia. È inaccettabile che materiale medico destinato all'Italia venga requisito».

Prima ancora che venisse confermata la notizia, si era levato l'appello della presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen. «Dobbiamo condividere il materiale protettivo all'interno dell'Unione europea nella lotta al coronavirus». La presidente della Commissione europea ha pubblicato su Twitter un video-messaggio attraverso il quale si rivolge a tutti i governi dell'Unione affinché pongano fine a blocchi e sequestri come quello che sarebbe avvenuto ai danni dei «clienti» italiani. «I divieti nazionali di vendita ad altri Paesi europei - spiega la von der Leyen - non vanno bene. Dobbiamo aiutarci l'un l'altro. Nessun Paese può produrre da solo ciò di cui ha bisogno. Oggi è l'Italia ma fra qualche settimana saranno altri Paesi ad averne bisogno». In serata il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli ha annunciato che oggi saranno distribuite due milioni di mascherine in tutta Italia. Poi l'annuncio dello stesso Di Maio: «In arrivo dalla Cina i primi 150 ventilatori polmonari insieme con i 40 già arrivati. A questi si aggiungono 5 milioni di mascherine per la sicurezza del personale sanitario» Intanta il governatore veneto Luca Zaia ha annunciato le prime mascherine made in Veneto: «Ci stiamo attrezzando per produrne qui visto che non si trovano più».

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Epietro

Lun, 16/03/2020 - 10:14

Il Carnevale inizia tra quattro giorni ed al Governo si stanno organizzando ora con le promesse per le mascherine. Ma gli sprovveduti non potevano pensarci in gennaio?

routier

Lun, 16/03/2020 - 10:19

"Borrelli: pronte 2 milioni di mascherine per proteggere le vie respiratorie? Quali mascherine? Quelle fatte con la carta igienica o simili? No grazie! Un Paese serio le usa per...scopi meno nobili!