Boschi smentisce l'inciucio: "FI non entrerà nel governo"

Il ministro: "Forza Italia sta con noi sulle riforme e non al governo". Ma conferma le aperture sulla riforma della legge elettorale

"Non c’è nessun inciucio". Il ministro per le Riforme Maria Elena Boschi spazza via settimane di accuse, illazioni e polemiche che il Movimento 5 Stelle ha riversato contro il governo. "C'è un accordo su un serio lavoro di riforme alle quali Forza Italia ha contribuito - spiega in una intervista al Corriere della Sera - Forza Italia sta con noi sulle riforme e non al governo, è saldamente all’opposizione".

Forza Italia da una parte, il governo dall'altra. Ma le riforme si fanno insieme. È questo, in estrema sintesi, la filosofia su cui è nato e viene portato avanti il Patto del Nazareno. Perché le riforme, come ha più volte ripetuto il premier Matteo Renzi, devono "essere il più possibile condivise". Proprio per questo dopo il primo sì alla riforme costituzionale, il presidente del Consiglio vorrebbe invitare Silvio Berlusconi al tavolo della legge elettorale. "Stiamo scrivendo le regole insieme per non dovere mai più dar vita alle larghe intese - spiega la Boschi al Corsera - le scelte in campo economico, come la misura degli 80 euro, sono della maggioranza e non dell’opposizione". Quella che il Cavaliere ha in mente è "un'opposizione matura" che possa convergere anche su fisco e tagli alla spesa, qualora il premier dovesse sposare le ricette di Forza Italia. Ma niente di più. "Non c’è la possibilità che Forza Italia entri al governo - conferma anche la Boschi - siamo due mondi separati".

Intanto, l'asse tra Renzi e il Cavaliere ha guà portato a casa la riforma costituzionale. La prima lettura al Senato è andata molto bene. "È stata approvata nei tempi previsti - ammette la Boschi - è stato faticoso, ma abbiamo mantenuto l’impegno, mentre le opposizioni non hanno perso una battaglia, hanno perso una occasione". Senza i voti di Forza Italia, però, sia Renzi sia la Boschi sanno molto bene che non ce l'avrebbero fatta. Persino alcuni del Nuovo centrodestra di Angelino Alfano si sono sfilati all'ultimo. Per non parlare dei dissidenti piddini che non si sono presentati in Aula. Alla Camera, invece, tira tutt'altra aria: Renzi dovrebbe avere, infatti, i numeri per farcela da solo. Ma non è detto. "Restiamo aperti al dialogo e al confronto, sempre che le opposizioni accettino di lavorare in un clima di maggiore serenità - dice il ministro per le Riforme - valuteremo eventuali aspetti da cambiare, ma l’impianto regge, è stato votato da una maggioranza molto ampia e non si tocca". La stessa Boschi, tuttavia, riconosce che a Montecitorio c’è una maggioranza estesa: "Non avremo problemi di numeri". E ribadisce l’intenzione di andare al referendum: "Decideranno gli italiani. È il miglior modo per respingere false accuse di autoritarismo".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di nuvmar

nuvmar

Dom, 10/08/2014 - 11:52

avrei penzato che gli elettori di questa signora sapessero delle sue doti contabili, però, siccome questo, come gli ultimi due non sono Parlamento del popolo Italiano, ma abusivi del presidente , si capisce che l'elettore non la conosce. Ed ignora perfino che sopravvive , e prede paga, grazie ai voti di Forza Italia, ma che ci vuoi fare, ...le quote rosa.....purtroppo.-

Ritratto di nuvmar

nuvmar

Dom, 10/08/2014 - 11:52

avrei penzato che gli elettori di questa signora sapessero delle sue doti contabili, però, siccome questo, come gli ultimi due non sono Parlamento del popolo Italiano, ma abusivi del presidente , si capisce che l'elettore non la conosce. Ed ignora perfino che sopravvive , e prede paga, grazie ai voti di Forza Italia, ma che ci vuoi fare, ...le quote rosa.....purtroppo.-

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 10/08/2014 - 11:58

ovvio! noi rispettiamo i risultati delle elezioni, anche se fatte con i colpi di stato: l'esatto contrario della sinistra, che oltre a non VOLER rispettare i risultati, fa pure i colpi di stato! e nonostante gli attacchi giudiziari, mediatici e politici, berlusconi e FI è sempre in sella. questo dimostra che la sinistra ha fatto male i conti senza l'oste... :-) patetici e cretini questi PSICOSINISTRONZI, tutta gente psicopatica....

Ritratto di Marcateo

Marcateo

Dom, 10/08/2014 - 12:23

Ed anche oggi la foto della Boschi nella home non ve la siete scordata...

agosvac

Dom, 10/08/2014 - 13:04

Francamente non riesco a capire questa parola: inciucio. In tutto il mondo civile, a cominciare dalla Germania, quando si devono fare cose a favore della Nazione destra e sinistra si accordano per farle. In Italia si parla d'inciucio come se un accordo tra destra e sinistra fosse un'offesa a non si sa chi!!!Il fatto è che l'idiozia umana non ha limiti.Un accordo è un accordo, non è un inciucio. Chi parla di inciucio è solo un deficiente!!! Purtroppo, in Italia, si è perso lo stesso concetto di politica. Politica significa anche accordarsi sulle cose da fare.Lo scopo della Politica è anche quello di trovare accordi tra le parti purché si possa ottenere un risultato positivo. Quella che c'è attualmente in Italia non è vera politica, è "guerriglia": una parte è contrapposta a tutte le altre e l'unico risultato è l'immobilità. La vera politica è l'arte del compromesso: uno rinuncia a qualcosa e l'altro rinuncia a qualcos'altro. Quando c'è una contrapposizione totale, nessuno può vincere e tutti sono destinati a perdere. E' per questo che grillo è solo un comico, peraltro alquanto deficiente, e non un vero politico, perché lui non vuole accordi, lui vuole imporre agli altri i suoi soli punti di vista. Ma così non si va da nessuna parte.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Dom, 10/08/2014 - 13:11

E che necessità c'è di entrare nel governo. Più inciucio di così! Ma credete che siamo tutti rincoglioniti in Italia, cari comunisti vari e Berlusconi?

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Dom, 10/08/2014 - 13:16

MEGLIO IL CORAGGIO DI QUESTI MIGRANTI che la vigliaccheria e la ottusitá mentale degli italiani che, a distanza di 25 anni dalla caduta del Muro di Berlino, non riusciranno mai a comprendere la necessitá di buttare giú il loro fetido Muro sopra il Paese che muore ... Che per salvare il Paese occorre quello che fece Gorbachov: "FALLIMENTO E LIQUIDAZIONE DELL´APPARATO STATALE PARASSITA" ... Tanto é il loro cieco conformismo, la loro totale sottomissione a un sudicio regime totalitario ... Censura pure brutto pidocchio fascista, nella vigliaccheria sei tuttuno con la bassezza comunista e niente altro... É inutile che ti sforzi ... Non lo puoi capire perché hai la mente di un pidocchio, ma farai una finaccia, tu e la monnezza del tuo padrone ... Il conto con voi fascisti si aprí a Piazzale Loreto e a Piazzale Loreto si concluderá, luridi mentecatti che solo sapete insozzare il Paese con il vostro lercio sudiciume sopra la pelle della gente semplice e onesta, delle fabbriche che chiudono, dei lavoratori senza lavoro e dei giovani a cui sapete aprire solo la porta della vostra delinquenza e della vostra barbarie.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 10/08/2014 - 13:42

L'Italia sta affondando per l'allegra zavorra bipartisan dei compagni e dei loro amici collaborazionisti della pseudodestra. Si salvi chi può. E voti Lega.

ENRICO1956

Dom, 10/08/2014 - 15:25

MA QUESTA DONNA QUALI MERITI HA PER FARE IL MINISTRO????

fedele50

Dom, 10/08/2014 - 16:09

x enrico 56, il merito lo porta , lo porta... lo porta.....ti lascio indovinare il resto, però se militava in forza italia sarebbe subito additata come una brrrrrrraaaaaaava ragazza.......

Ritratto di ComparucciDi1005Merende

ComparucciDi100...

Dom, 10/08/2014 - 18:10

povera cocca, la mamma la mandaa in giro da sola?

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 10/08/2014 - 18:35

Ma quale opposizione.il cav è diventato un'altra stampella del governo non eletto.