La carica dei candidati di centrodestra: "Riaccendiamo Milano e Torino"

Alla Ripartenza del sito nicolaporro.it, il fuoriprogramma dei candidati sindaci di centrodestra a Torino e Milano, Paolo Damilano e Luca Bernardo

La carica dei candidati di centrodestra: "Riaccendiamo Milano e Torino"

Fuoriprogramma alla festa del sito nicolaporro.it. Mentre sul palco ci si appresta a parlare di industria, green e transizione ecologica, in platea fanno capolino Luca Bernardo e Paolo Damilano. I due sono al Petruzzelli di Bari per seguire la kermesse la Ripartenza, ma - ovviamente - sono loro la prima notizia. Candidati sindaco per il centrodestra a Milano e Torino, fanno il loro saluto ai "commensali della zuppa" presenti a teatro.

La sfida delle comunali, in fondo, passa da queste due grandi partite. A Torino le sensazioni sono positive. "Sono imprenditore e ho sentito la forza e il desiderio di aiutare la mia città e il mio territorio", dice Damilano. Perché dopo "un periodo tragico, di grande difficoltà", ora è tempo di rialzarsi. "Credo che si scriva Ripartenza e si legga grande opportunità. Quella che ci sarà nei prossimi anni. Torino è città grande, e ora ci sono tante opportunità per poter riprende un ruolo a livello internazionale".

Stesso entusiasmo anche da Luca Bernardo, neo candidato sindaco nella corsa a Palazzo Marino. La sua nuova Milano dovrà "ascoltare le persone deboli", ma anche occuparsi di "sicurezza del lavoro" e soprattutto "sicurezza per le strade". "Milano è una città difficile - dice - dove c'è un alto rischio di vandalismo, abuso e violenza. Non può più essere così". Inoltre, "se grazie agli elettori" sarà "il futuro sindaco", Bernardo punterà su una "produttività che tuteli l'ambiente e la salute". "Non sarò io a fare, ma faremo insieme: perché Milano è una città spenta che va riaccesa".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti