La fronda dei grillini in rivolta: "Ma chi comanda davvero?"

Il M5S, tra chat roventi e correnti in fermento, vive un momento di continue turbolenze a causa di Davide Casaleggio, sempre più mal visto dai parlamentari grillini

Il M5S, tra chat roventi e correnti in fermento, vive un momento di continue turbolenze a causa di Davide Casaleggio, figlio del compianto co-fondatore, mal visto dai parlamentari grillini.

"Sono da sempre molto critica sul ruolo di Casaleggio e sulla reale funzionalità della piattaforma Rousseau. Penso che il MoVimento 5 Stelle abbia bisogno di chiarirsi le idee, a riguardo", dice a ilGiornale.it la deputata milanese Elisa Siragusa. La pentastellata, poi, chiarisce: "C’è un problema M5S nel M5S. Casaleggio, così come Di Maio, così come Crimi, sono solo capri espiatori di un generale senso di smarrimento e confusione. Io dopo due anni e mezzo non ho ancora capito chi comanda davvero e chi prende le decisioni. So solo che, come un mantra, viene sempre ripetuto ai parlamentari: 'Voi non siete il MoVimento 5 Stelle'". E sentenzia: "Non ho ancora capito chi è, il MoVimento 5 Stelle". In questi giorni, inoltre, ben 24 deputati della corrente 'Parole guerriere' hanno firmato una lettera rivolta al reggente Vito Crimi in cui chiedono la convocazione degli Stati Generali e che vengano evitate "ulteriori improvvise votazioni sulla 'Piattaforma Rousseau' che non siano precedute da un adeguato dibattito interno".

Lo smarrimento è evidente anche dalle numerose assenze che ieri hanno preceduto la votazione sul dl Semplificazioni che ha visto anche la contrarietà di un esponente di punta come Andrea Colletti. Il deputato romano ci spiega: "Non ho firmato nessuno di questi appelli perché sono impegnato nella campagna elettorale per il No al referendum, ma è vero che molti vogliono internalizzare dentro il M5s tutta la parte associativa e non esternalizzarla ad associazioni che non rispondono a nessuno all’interno del dibattito democratico". Molto più duro è, invece, il commento del senatore Emanuele Dessì che dice: "A me interessa che l’Associazione Rousseau non sia prevalente rispetto al M5S, anzi dovrebbe essere proprio il contrario" e, poi, parte all'attacco del presidente di tale assocciazione: "Il problema è capire quale ruolo debba avere Casaleggio all’interno del M5S.

Anche in passato, c’è sempre stato un personaggio che vagava attorno ai partiti senza avere dei contorni ben definiti e di cui si diceva che potesse, in qualche modo, influenzare o insidiare o condizionare la vita dei partiti stessi. Nel caso del M5S, questa persona si chiama Davide Casaleggio". Secondo Dessì "è democraticamente corretto dare dei giusti contorni al lavoro e all’operato di questa persona con un contratto di servizio ben delineato, ma tale contratto deve essere fatto da una dirigenza politicamente legittimata che, al moment,o non abbiamo perché Vito Crimi è un reggente che sarebbe dovuto restare solo 30 giorni". Di diverso avviso, invece, è il deputato Pino Cabras che considera Casaleggio "una memoria storica e un'opportunità, non un problema". Il grillino sardo avverte: "Non scaricherei su Casaleggio la contraddizione che deriva dal fatto che il M5S ha il peso di un partito ma non l'organizzazione di un partito. Servirà perciò cambiare modello di organizzazione, ma credo che per farlo devono unirsi i migliori carismi a disposizione senza sprecarne, inclusa l'esperienza di Casaleggio".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di vince50_19

vince50_19

Ven, 11/09/2020 - 14:33

Programma originario o programma modificato (pro cadrega)??? Grave dubbio..

mepiabene

Ven, 11/09/2020 - 14:39

Secondo me comandano quelle lobbies di potere che erano presenti sul Britannia, quando decisero di predare tutte le risorse dell'Italia con la complicità di varie marionette nostrane che includevano uomini politici (come Prodi), gente del mondo della finanza e persino buffoni come Beppe Grillo (presente anche lui in quella famosa riunione distruggi-Italia sul Britannia).

agosvac

Ven, 11/09/2020 - 14:39

Casaleggio Junior non è certamente una cima! Ma il vero problema dei 5 stelle è Grillo, non Casaleggio.

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Ven, 11/09/2020 - 14:47

Domande legittime prima del 2009, mentre Grillo corteggiava il PD e frequentava l'ambasciata USA e soggetti come Enrico Sassoon. Ormai è troppo tardi.

Gio56

Ven, 11/09/2020 - 14:50

Qualcuno sta incominciando ad ungere di grasso le poltrone,e molti dei 5st hanno paura di non restare attaccati.

Ritratto di bet_65

bet_65

Ven, 11/09/2020 - 14:59

Ad una buona parte degli pseudo grillini del movimento 5 Stelle non gliene fotte una mazza, si preoccupano solo della poltrona e dei soldini, quindi fare il salto dell'oca e passare ad altro lido non gliene può fregar di meno, se vengono accettati nei partiti partiti bene altrimenti c'è il gruppo misto, dove troviamo un'accozzaglia di rinnegati che però in caso di nuove elezioni destinazione sicura sotto ad un ponte oppure in tenda tipo Decatlon

marzo94

Ven, 11/09/2020 - 14:59

La demenza al potere si interroga su se stessa. Demenziale.

Calmapiatta

Ven, 11/09/2020 - 15:45

Bella Domanda. Questo è un quesito quanto mai cogente. Chi comanda veramente nel m5s? Che scopo ha la fondazione del movimento e chi ne ha guidato le mosse? E' davvero un fenomeno endogeno al paese?

vocepopolare

Ven, 11/09/2020 - 16:01

il 20 settembre ci sarà poco da festeggiare per i grillini... Sapete quella antica scenetta napoletana in cui pulcinella, oberato di guai, ride,scherza e fa festa(classico carpe diem napoletano) fregandosene dei problemi, per cui il giorno dopo piangerà e si dispererà? ebbene il 20 settembre sarà il carpe diem dei grillini, già cominciano a vedersi le avvisaglie....

robylandia

Ven, 11/09/2020 - 16:12

AUGURI GRILLINI, BUON RITORNO A CASA.

vocepopolare

Ven, 11/09/2020 - 16:15

la potenza del Si, 230 deputati in meno,oltre un terzo degli attuali, Qui non si tratta di cantar vittoria per il fatto in se stesso, ma per le conseguenze che scatenerà a breve il taglio....pensate: se voi foste uno di quei deputati semianonimi legato al carro del più noto che nel corso della legislatura fra qualche commissione ed apparizione ha usufruito di un modesto spazio, non temereste oggi per la vostra riconferma? e di personaggi tali il parlamento è strapieno. Quindi a che pro continuare nell'anonimato con una sicura espulsione senza cominciare a far sentire la propria voce?un tentativo vale la pena. Riusciranno i vari segretari ,il pdcm a controllare questi malcontenti? ci saranno disponibili tanti posti di comando per controllare i peones?

Valvo Vittorio

Ven, 11/09/2020 - 16:31

Sogno di rimuovere i Grillini con un clic, purtroppo la realtà condiziona i tempi. In politica i miracoli non esistono; solo la cruda realtà elettorale.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 11/09/2020 - 16:35

non credo che qualcuno dovrebbe sentire la mancanza di questi babbei grulli :-)

flip

Ven, 11/09/2020 - 18:15

intanto cominciassero a togliersi le "stelle" che non se le meritano! e ci mettessero simboli più adatti alla loro realtà!

flip

Ven, 11/09/2020 - 18:17

mi piacerebbe leggere i loro bilanci annuali.....

flip

Ven, 11/09/2020 - 18:36

il 20 settembre aumenteranno i voti al pd. rongraziano gli ex 5 stalle. E la poltrona (anche se cambia colore, resiste.........