Cassazione tutela i clandestini: "Chiede asilo? Non va espulso"

Annullata una pronuncia con cui un giudice di pace di Catania aveva rigettato il ricorso di una donna cubana, priva di permesso di soggiorno

C'è una sentenza della Cassazione che farà discutere e avrà ripercussioni importanti in materia di immigrazione. Il principio in base al quale "il richiedente asilo ha diritto a rimanere nel territorio dello Stato in pendenza dell’esame di tale sua richiesta" non fa eccezione nel caso in cui questa istanza "sia stata presentata dopo l’emissione di provvedimento di espulsione", ferma restando la possibilità, nelle ipotesi di "presentazione strumentale" della domanda di protezione, di "disporre il trattenimento" dello straniero.

La sesta sezione civile della Cassazione ha annullato una pronuncia con cui il giudice di pace di Catania, nel 2017, aveva rigettato il ricorso di una donna cubana, priva di permesso di soggiorno, ritenendo che "la presentazione di istanza per il riconoscimento della protezione internazionale non ostava all’emanazione del decreto di espulsione" perché", nel caso di accoglimento, la ricorrente "non sarebbe stata rimpatriata ma accolta in un apposito centro".

La Suprema Corte, invece, ha accolto il ricorso della donna e decidendo nel merito della questione, ha annullato il decreto di espulsione, ritenendo sussistente in questo caso, anche sulla base delle direttiva europee in materia, il "divieto di espulsione".

Ieri però Salvini aveva annunciato un decreto ad hoc per frenare queste situazioni: "Il decreto - ha detto - permetterà anche di bloccare la domanda di asilo a chi commette reati, perché oggi la legge, eccetto che in alcuni casi, consente a delinquenti stranieri di continuare a chiedere e ricevere protezione a spese degli italiani".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Gio, 26/07/2018 - 23:43

Se li porti a casa sua la cassazione, nessuno lo impedirà

MOSTARDELLIS

Gio, 26/07/2018 - 23:48

A spese degli italiani ... e con la complicità dei giudici. Che paese... Magistratura, PD, LEU, ONG, Centri sociali, stampa,... pare che l'unica cosa che interessa questi sia di distruggere l'Italia e gli italiani.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 26/07/2018 - 23:51

BASTAAAAA!!! Siamo STUFI dei giudici che fanno le leggiii!!! AMEN.

moichiodi

Gio, 26/07/2018 - 23:51

Salvini ANNUNCIA un'altra stretta. Ma basta con gli annunci!

Solo-Buonsenso!

Ven, 27/07/2018 - 00:03

Certamente lascia un po’ perplessi il dover constatare che l’Italia ha bisogno di migliorare (e modernizzare) il proprio sistema giudiziario che nonostante i pochi miglioramenti rimane farragginoso e poco indipendente. Secondo le ultime statistiche della Commissione europea, sono sempre necessari oltre 500 giorni per risolvere in primo grado una lite commerciale e amministrativa. Mi chiedo, alla luce di queste grandi problematiche del sistema giuridico, dove trovino il tempo i magistrati della Cassazione e quelli della Suprema Corte per far fronte a questa valanga di richieste e soprattutto perché questi casi hanno la priorità su richieste fatte da persone italiane che pagano regolarmente le tasse e dovrebbero avere priorità certa ad usufruire di risorse di cui pagano le tasse?

kaka

Ven, 27/07/2018 - 00:15

Io sono una persona normale con un livello di cultura nella normalità che pensa e vive nella normalità, quando leggo queste notizie ho l'impressione di vivere in un paese che sta andando all'incontrario e mi assale un senso di impotenza e penso che sto vivendo un brutto sogno.

Algenor

Ven, 27/07/2018 - 00:27

La maggioranza parlamentare dovrebbe modificare la costituzione per eliminare il potere arbitrario di applicare le leggi da parte dei giudici ed ovviamente impedire che la corte costituzionale possa abrogare le leggi del parlamento. Altrimenti andare a votare continuerà ad essere un atto privo di significato.

Ritratto di Professor...Malafede

Professor...Malafede

Ven, 27/07/2018 - 00:34

Bravo Salvini, purtroppo i mentecatti che ci hanno governato fino ad ora sono dalla parte dei delinquenti e basta. Come si possa offrire protezione ad un farabutto che commette reati sul nostro territorio e a nostro danno è impossibile da capire, almeno per la gente normale.

tarcento22

Ven, 27/07/2018 - 01:05

BASTA! Mandali a casa !!!!!!!!!!

tosco1

Ven, 27/07/2018 - 06:07

D'altra parte gli alti organi istituzionali di una povera Italia, senza piu' sovranita' nazionale, sembra abbiano una grande attenzione nella tutela dei clandestini.Per loro contano le drettive di un ectoplasma europa, ed anche quelle degli organi delle nazioni unite ,che lo dispongono esplicitamente.Non interessa ,invece,proteggere,ad esempio, i diritti dei pensionati italiani, taglieggiati dal grande duo Renzi-Poletti. Ma ormai il mondo ha capito.Al decreto ci pensa ora Salvini, agli organi europei ,ci penseranno i popoli fra 10 mesi, agli organi delle Nazioni Unite, in mano ai terzomondisti interessati al dilagare delle migrazioni ,affondando le identita' ed il futuro dei paesi avanzati, ci hanno gia' pensato Trump, Orban,e sicuramente, di seguito, tutti gli altri. Un bel pulito e' sicuramente salutare,finalmente.

claudioarmc

Ven, 27/07/2018 - 06:34

Certa magistratura mi fa inorridire

Duka

Ven, 27/07/2018 - 06:55

pc disperato non sanno più cosa inventarsi per NON mollare il Magna-Magna della tratta dei migranti. CHE SCHIFO!!!!

portuense

Ven, 27/07/2018 - 07:10

chiedono asilo, poi fanno ricorso, poi vanno alla corte europea....ma quanto ci costano....

01Claude45

Ven, 27/07/2018 - 07:54

Accettiamo la decisione della Cassazione. Ma le SPESE SOSTENUTE PER IL CLANDESTINO vengono DECURTATE dagli stanziamenti per la MAGISTRATURA per tutto il tempo che il CLANDESTINO resta in Italia fino alla sentenza. Non è giusto che gli ITALIANI paghino il MALFUNZIONAMENTO DELLA MAGISTRATURA per i suoi TEMPI BIBLICI nel decidere. Inoltre, nel frattempo, i MAGISTRATI DELEGATI rispondono civilmente e penalmente per i CLANDESTINI. BASTA CON GLI AZZECCAGARBUGLI. Poche leggi, chiare, precise, in un linguaggio comprensibile a TUTTI e RISPETTATE DALLA MAGISTRATURA la quale DEVE SOLO APPLICARE LA LEGGE, NON INTERPRETARLA.

Gianx

Ven, 27/07/2018 - 07:56

Banda di delinquenti comunisti!!! Questo paese è destinato a scomparire con questa gentaglia

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 27/07/2018 - 08:25

Quindi, qualunque reato commettano, non verranno mai espulsi. Allora ha ragione Salvini a chiudere i porti. Essere pure presi in giro, dopo i danni arrecati, proprio no.

rudyger

Ven, 27/07/2018 - 09:03

decreti-legge immediati. va contrastata subito la magistratura.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Ven, 27/07/2018 - 09:04

Continuino pure così. Tra non molto dopo aver espulso i clandestini, passeremo a questi strani giudici che agiscono impunemente contro gli italiani.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 27/07/2018 - 10:04

i veri clandestini sono in Cassazione.

gneo58

Ven, 27/07/2018 - 10:15

io insisto - prevedo giorni bruttissimi....

Epietro

Ven, 27/07/2018 - 11:02

Han fatto bene quelli della Cassazione, però quando verranno mandati tutti a casa loro: immigrati irregolari e magistrati ligi a teorie che fanno comodo solo a loro e a certi partiti che gli hanno nominati, festeggerò con una bella sbronza.

giovanni235

Ven, 27/07/2018 - 11:08

Ormai a tutti i livelli abbiamo giudici incompetenti,pusillanimi,menefreghisti,fannulloni e antiitaliani.Chi e quando si procederà a raddrizzare loro la schiena???

Italiamoremio

Ven, 27/07/2018 - 11:10

Salvini sei l'ultima nostra speranza

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Ven, 27/07/2018 - 11:11

Magistratura Democratica (NB: si tratta del nome sussiegoso che si danno le toghe bolsceviche), Ha infestato tutto l’ordine giudiziario e condiziona tutta la magistratura. Sentenze come questa sono viziate dal loro pregiudizio ideologico. Un insulto al buon senso comune ed un invito per tutti i delinquenti (assassini, stupratori, ladri, spacciatori...) e per tutte le mafie del mondo a venire in Italia come richiedenti asilo.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Ven, 27/07/2018 - 11:19

POST SCRIPTUM: non dimenticate il modo irrituale, grazie al quale in cassazione riuscirono a condannare Berlusconi: Sottratto al giudice naturale; affidato al giudice feriale, il quale aveva in quel momento un figlio, anche lui magistrato, sotto inchiesta davanti al CSM; falsato, anticipandolo, il termine della prescrizione...

Vigar

Ven, 27/07/2018 - 11:44

C'era forse qualche dubbio al riguardo?.....

sparviero51

Ven, 27/07/2018 - 11:57

ORMAI IN QUESTO DISGRAZIATO PAESE LE LEGGI E IL BUON SENSO SONO CARTA STRACCIA.URGE DERATTIZZAZIONE NELLA MAGISTRATURA !!!

antonio54

Ven, 27/07/2018 - 12:22

Intanto, secondo un principio elementare, non si dovrebbe entrare in un Stato senza autorizzazione. E qui siamo di fronte ad una persona che ha commesso una palese infrazione, e quindi dovrebbe essere espulsa. Speriamo che Salvini e i suoi esperti, scrivano delle norme chiare senza dare adito a interpretazioni astruse. Chi arriva qui clandestinamente, non deve sostare sul suolo italico nemmeno un'istante. Bello chiaro....

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 27/07/2018 - 13:06

Ovvio che ora tutto l'apparato giudiziario lavorerà per impedire le espulsioni.