Il centrodestra vola nei sondaggi. Fdi ora tallona il Pd

Gli italiani preferiscono il centrodestra al centrosinistra: si conferma la tendenza delle intenzioni di voto, con Fratelli d'Italia sempre più avanti

Il centrodestra vola nei sondaggi. Fdi ora tallona il Pd

I sondaggi politici delle ultime settimane mostrano una certa volatilità nei numeri ma non nei risultati, che al netto di qualche decimo di differenza tra le varie agenzie che li realizzano si dimostrano pressoché tutti molto simili. La classifica media della settimana elaborata da Agi/YouTrend mostra un risultato pressoché invariato rispetto alla settimana precedente, con qualche piccola variazione che non incide sul risultato: la Lega di Matteo Salvini continua a mantenere la leadership nella classifica delle preferenze degli italiani e Fratelli d'Italia è a ruota del Partito democratico, con il quale contende la seconda posizione.

La Lega si è mantenuta su livelli stabili rispetto alla scorsa settimana, qualche decimo sotto il 22% nelle intenzioni di voto degli elettori. Il Partito democratico è comunque lontano dal Carroccio e dal 20% ma riesce comunque a mantenersi sopra la soglia del 19%. Sale Giorgia Meloni, che con Fratelli d'Italia ha raggiunto il 18,5%, segnando un nuovo record storico. L'opposizione di Fratelli d'Italia sta premiando la leader del partito, che di settimana in settimana riesce a erodere preziosi decimi al Partito democratico. Il Pd da una parte non sembra in grado di insidiare la Lega, dall'altra non sembra nemmeno capace di arginare l'ascesa di Giorgia Meloni e di Fratelli d'Italia, che con le sue strategie di coerenza e trasparenza sta conquistando rapidamente la fiducia degli elettori.

Rispetto alla supermedia settimanale AGI/YouTrend di sette giorni fa, il Movimento 5 Stelle ha segnato un nuovo segno positivo nelle preferenze di voto degli italiani, anche se si tratta di un incremento minimo. Il MoVimento è ora al 16,9%, oltre un punto e mezzo indietro rispetto a Fratelli d'Italia, del quale sembra non essere capace di mantenere il ritmo, allontanandosi sempre di più. Il M5S ha perso lo smalto che l'ha portato al governo, ha deluso i suoi elettori e sono in pochi a credere che l'avvento di Giuseppe Conte possa risollevarne le sorti, almeno non nel breve periodo in vista delle prossime elezioni.

Forza Italia cresce e arriva al 7,4% Non sembra ci siano molte speranze di crescita nemmeno per Italia viva, che continua a essere poco al di sopra del 2%, nonostante la vivacità del suo leader Matteo Renzi. Una visione complessiva delle coalizioni mostra il centrodestra saldamente al comando nelle preferenze di voto degli italiani, con un solido 48,3%. Una percentuale importante, che garantisce un distacco di oltre 20 punti rispetto al centrosinistra, che benché in lieve aumento è ancorato al 26,1%.

Commenti

Grazie per il tuo commento