Il centrodestra si compatta: ora Conte & Co. tremano

Intesa Salvini-Berlusconi-Meloni in vista delle regionali di settembre: lo schieramento vola nei sondaggi. I dati

Il centrodestra ha trovato la quadra e si prepara così al meglio in vista dell’impegno elettorale settembrino. Già, perché dopo l’estate gli italiani saranno chiamati alle urne per le elezioni regionali, accorpate in un unico Election Day alle amministrative e al referendum sul taglio dei parlamentari.

Nei giorni scorsi, infatti, con il controverso Dl Elezioni la maggioranza è riuscita – seppur pasticciando non poco – nell’intento di organizzare in un’unica tornata le prossime elezioni.

Dicevamo della quadra. Già, perché il centrodestra a tre punte – Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia – è riuscito a mettersi d’accordo e dopo settimane di trattative tra le tre forze politiche è arrivato il risultato. Matteo Salvini, Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni hanno infatti deciso che in Campania, dove c’è da battere il dem Vincenzo De Luca, correrà l’azzurro Stefano Caldoro.

In Puglia il governatore uscente Michele Emiliano (Partito Democratico) se la dovrà vedere con Raffaele Fitto, uomo di FdI. Peraltro, in Puglia, il Pd - e con esso lo stesso premier Conte - dovrà fare i conti con lo sgambetto di Italia Viva e di Azione, che hanno scelto di candidare Ivan Scalfarotto.

Quindi, Campania, Puglia e anche Marche, dove la scelta dei tre leader dello schieramento è caduta sul centrista Francesco Acquaroli, mentre nella rossa Toscana proverà a fare il colpaccio Susanna Ceccardi, del Carroccio. Ovviamente, in Veneto e Liguria confermatissimi Luca Zaia e Giovanni Toti.

Va da sè che un'eventuale debacle delle forze di governo alle prossime elezioni locali avrebbe effetti devastanti sull'equilibrio già precario di questo esecutivo. Il centrodestra lo sa e si prepara alla spallata.

Il centrodestra vola

Nel mentre, secondo gli ultimi sondaggi, il centrodestra continua a spadroneggiare, allungando di molto sulle forze della maggioranza giallorossa. L’ultimo sondaggio di Tecnè per l’agenzia Dire, per esempio, fotografa il centrodestra unito al 50,1% delle indicazioni di voto, contro il risicato 39,7% di Pd, Movimento 5 Stelle, Italia Viva e Liberi e uguali.

Nello specifico, la Lega di Matteo Salvini si attesta al 25,9% delle preferenze, mentre il piddì del segretario Nicola Zingaretti non va oltre al 19,7% dei favori. Fratelli d’Italia stacca di un punto e mezzo i pentastellati: 15,9% contro il 14,5%.

Bene anche Forza Italia, visto che il partito di Silvio Berlusconi viene registrato all’8,3% dei consensi. Male Italia Viva di Matteo Renzi, appena al 3% e avvicinata da Azione di Carlo Calenda, 2,8%.

La Sinistra pesa per il 2,5%, mentre i Verdi il 2% spaccato e Più Europa appena l’1,6%. Tutti gli altri partiti rappresentano il 3,8% dell’elettorato italiano, che fa registrare una percentuale di astensione di incerti mastodontica: 43%

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 22/06/2020 - 18:50

E non è ancora finita. Quando si andrà a votare, qualcosa di sinistra sparirà o si ridurrà di molto. La gente non è stupida, a parte i parassiti che votano rosso per mantenere i privilegi.

Totonno58

Lun, 22/06/2020 - 19:00

Io sto tremando già da ora!

Sempreverde

Lun, 22/06/2020 - 19:06

L’unica che vola è Giorgia. Un grande partito legato a tutto quello che amo: la patria, la famiglia, la nostra storia cristiana, la libertà e l'orgoglio di essere Italiani. Valori immutabili e primari.

stef1600

Lun, 22/06/2020 - 19:06

Nel 2023 avremo certamente le elezioni. E' inutile parlare di elezioni prima di allora,non accadrà. Al limite può esserci un rimpasto di qualche tipo. Quando accadrà forse voterò DC, forse Incitatus.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Lun, 22/06/2020 - 19:06

Ci vorrebbe il miracolo di Mattarella, indire le elezioni anticipate così mandiamo a casa i comunisti e i venezuelani.

Iacobellig

Lun, 22/06/2020 - 19:11

Così dev’essere, costanza nel tempo, condizioni necessarie per far ripartire il paese. Conte e i suoi ministri fallimentari non possono permettersi di pensare alla ripartenza, la ricostruzione sarà assunta dai parlamentari che usciranno dalle prossime votazioni. Impedire a tutti i visti che conte possa pensare a ridisegnare il paese, non è né competente nè all’altezza. Deve dimettersi subito!

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 22/06/2020 - 19:12

Doveva andare avanti così! Tutti insieme, tutti eguali. Ancora vittorie sicure nelle regionali.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 22/06/2020 - 19:21

i babbei comunisti grulli presto si chiuderanno dentro casa, eviteranno di uscire di casa, come durante il famoso lockdown.... :-)

pallosu

Lun, 22/06/2020 - 19:21

Conte con questi nomi più che tremare se la sta ridendo

Popi46

Lun, 22/06/2020 - 19:28

Non so se Conte sia abile,furbo,uomo qualunque o primus inter pares per caso, non so se concretamente esista un’offerta politica alternativa più credibile , so per certo,però, che un presidente del consiglio così antipaticamente supponente in 70 anni di Repubblica non l’avevo mai visto

Korgek

Lun, 22/06/2020 - 19:31

@Totonno hai poco da fare lo spiritoso, ci penseranno gli elettori a farti tremare, stai tranquillo e goditi ancora per poco il tuo reddito di nullafacenza.

lorenzovan

Lun, 22/06/2020 - 19:40

vedi la poltrona ?? e' la che ci aspetta...che bella....dai salutiamola....

lorenzovan

Lun, 22/06/2020 - 20:23

i tre colossi del mondo fantastico del sovranista medio italiota

Duka

Mar, 23/06/2020 - 10:26

Centro Destra unito per fare che? Mi sembrano quelli del governo fanno tanti annunci ma di concreto ZERO. Non cavalcano la protesta della gente come una opposizione normale dovrebbe fare o meglio lo fa con rivendicazioni inutili e di nessuna concreta rilevanza. Hanno fatto bene a non presentarsi alla grande FESTA IN VILLA, di cui non sappiamo quanto sia costata a noi tutti, ma il risultato…. Dove sta? Se mentre si svolgeva la festa avreste portato migliaia di persona in piazza o davanti alla VILLA.... invece niente . Evidente che anche a voi va bene così tanto la Busta Paga arriva sempre e comunque.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 23/06/2020 - 11:44

un consiglio a meloni e salvini: non tiratevi dentro f.i. per che farebbe da "troJan" a favore della sinistra! ormai berlusconi pensa solo agli affari suoi!