Civati attacca Salvini: "Presepe? Butta in strada le persone"

Il fondatore di Possibile e referente della sinistra radical attacca il ministro dell'Interno dopo quanto avvenuto al Cara di Isola Capo Rizzuto, in provincia di Crotone

Civati attacca Salvini: "Presepe? Butta in strada le persone"

Pippo Civati torna all'attacco di Matteo Salvini. E questa volta lo fa parlando della querelle sulle tradizioni natalizie. "A proposito di presepe: una donna buttata in mezzo alla strada a Crotone a causa del decreto Salvini. E a chi commenterà ribadendo la nostra identità, ricordo che nella nostra identità ci dovrebbero essere l'umanità, il rispetto delle persone e di leggi che non discriminino le persone e non le umilino". Questo il commento di Civati sul tema dell'identità cristiana e su quanto avvenuto in questi ultimi giorni a Crotone.

Il riferimento è quanto avvenuto al Cara di Isola Capo Rizzuto. Come scritto su Il Giornale, "da ieri sera, su disposizione della Prefettura di Crotone chiamata ad ottemperare alle prescrizioni del dl sicurezza, dal Cara sono iniziate le espulsioni di migranti che proseguiranno a scaglioni nei prossimi giorni. Le prime 24 persone, tutti rifugiati in possesso di un permesso umanitario che in virtù delle nuova normativa non ha più valore, hanno lasciato la struttura nel tardo pomeriggio".

In base al Dl Sicurezza, i migranti, pur avendo diritto a rimanere in Italia, non possono beneficiare del diritto ad essere accolti nel sistema Sprar e non possono rimanere all'interno del sistema di prima accoglienza. Da qui i primi provvedimenti nei confronti dei migranti del Cara vicino Crotone.

Commenti