Confermato il premier conservatore: "Miracolo"

Parla di «vittoria miracolosa» il premier liberal-conservatore Scott Morrison, che ha vinto contro ogni attesa le elezioni in Australia. Il premier era sfavorito nei sondaggi e la prima ammissione di un risultato inatteso è arrivata proprio dal rivale, il leader Labour Bill Shorten, che ha ammesso la sconfitta e annunciato l'addio alla guida del partito, pur non essendo ancora chiaro se i due partiti oggi all'esecutivo avranno la maggioranza per governare.

Morrison era salito al potere nove mesi fa, quando dopo una fase di grande instabilità e faide interne, il primo ministro conservatore Malcolm Turnbull fu sfiduciato con un voto segreto dal gruppo parlamentare del Partito liberale, al potere in coalizione con il Partito nazionale.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.