Contagi in aumento, allerta Zaia. "Così rischiamo di schiantarci"

In Veneto crescono positivi e ricoveri. In Italia altri 142 infetti e 23 morti. Mandragone, prorogata la zona rossa

I contagi stanno peggiorando. Sono 142, in aumento rispetto ai 126 del giorno precedente. Di questi 62 sono in Lombardia e «solo» 8 in Veneto. Ventitre i decessi. A Mondragone, in Campania, la zona rossa nei palazzi ex Cirio è stata prorogata fino al 7 luglio. Nulla che si avvicini alle soglie di allerta, ma sono comunque segnali da non sottovalutare. Il primo a non prendere sottogamba i nuovi casi è il presidente della regione Luca Zaia. Che legge nei 5 ricoveri veneti in più e nell'aumento di 35 persone in isolamento in un giorno una possibile ripresa dell'infezione.

Si tratta per lo più di focolai che si spera di poter spegnere sul nascere, ma il timore è che vadano all'aria tutti gli sforzi fatti per debellare il virus. Il primo focolaio è quello di Feltre, dove è stato chiuso il supermercato Eurobrico dopo aver rilevato alcuni test positivi tra i dipendenti. Il secondo è quello scoppiato tra un gruppo di badanti arrivate a bordo dello stesso bus dalla Romania. Da oggi verrà effettuato il tampone gratuito a tutte le badanti che rientrano dalla Moldavia. Anche a quelle che hanno già fatto il test nel loro Paese. Sono una categoria «pericolosa» perchè stanno a contatto con gli anziani e non ci si può permettere che portino l'infezione tra i soggetti più fragili, sarebbe un disastro.

«Continuiamo ad avere la preoccupazione della reinfezione - spiega Zaia - La festa della liberazione non funziona. La sanità del Veneto ha consegnato un Veneto in ordine dopo tre mesi di lockdown e terapie intensive. Gli ultimi numeri per me non sono buoni». E d'accordo l'estate, d'accordo la voglia di stare assieme all'aperto, ma con un limite. Ben lungi dal voler fare la parte di Catone il Censore, Zaia striglia i giovani e tutti quelli che non rispettano le regole. «In un Veneto che ha fatto sempre le pulci alla partita del coronavirus, questi contagi in aumento non sono motivo di vanto. Attenzione perché lo sport nazionale di non mettere più la mascherina piuttosto che l'assembramento è la quiete dopo la tempesta ma se siamo prima della tempesta, ci stiamo predisponendo per metterci nei guai».

Di fatto il governatore ricalca le considerazioni fatte dal direttore di Microbiologia dell'università di Padova Andrea Crisanti che non ha mai smesso di sostenere che «il virus è ancora tra noi» e che ora si chiede «se siamo preparati a spegnere sistematicamente i focolai che via via si manifesteranno e che con l'autunno e l'inverno sicuramente avranno dimensioni e frequenza maggiori». Per affrontare questa «fase limbo», è fondamentale la collaborazione dei singoli cittadini. A fare la differenza saranno proprio i loro comportamenti, a cominciare dalla mascherina e dalle distanze di sicurezza. «Inauguriamo questa nuova fase - rincalza Zaia - in cui ognuno di noi deciderà se vuole andare allo schianto o cercare di salvare la propria vita e quella degli altri cittadini. Perché la fase della convivenza ormai l'abbiamo vissuta, è iniziata il 18 maggio e finisce con oggi con 8 casi in più e 35 isolati».

E se c'è da prendere decisioni strong, Zaia non si tira indietro e lo abbiamo visto nei mesi scorsi. Anche ora il governatore non intende fare sconti a nessuno e appoggia la proposta di Benetton di far slittare al 2022 i mondiali di sci a Cortina. Sarebbe infatti troppo rischioso mettere in moto tutto il meccanismo per il 2021, cioè a gennaio, e l'evento rischierebbe di saltare in caso di una ripresa dei contagi che, ogni giorno di più, è da mettere in conto. La decisione definitiva verrà presa domani.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Una-mattina-mi-...

Mer, 01/07/2020 - 10:13

ZAIA E' DA SETTIMANE CHE STA GUFANDO A VUOTO: PER FORTUNA PRENDE UNA CANTONATA DIETRO L'ALTRA. CERTO CHE AD UN CERTO PUNTO SAREBBE BENE CHE QUALCUNO LO AVVISASSE

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 01/07/2020 - 10:35

Anche Fontana,anche Zaia,fanno parte del coro!"Assembramenti","Mascherine"...una MENATA,parte di una "sceneggiata" che non si è saputo gestire.diciamolo chiaro!!...A proposito di allarmismi...vi ricordate il "pandemonio" per la vittoria del Napoli del 17 Giugno?...."SVENTURA"!!,..."SVENTURA"!!...il solito TERRORISMO,....beh,sono andato a verificare i "test" in Campania,ed i "positivi,e come immaginavo,questi sono i dati: 17/6 test 2693 positivi 1....e veniamo ai nostri giorni:27/6 test 3151 positivi 0(zero...28/6 test 1535 positivi 0(zero)....29/6 test 1686 positivi 1(uno)....una vera PANDEMIA,UN VERO DISASTRO!!!!!Fontana,Zaia,basta TERRORISMO!Basta BUFFONATE mascherate!!Cosa volete,che non ci sia più UN caso di "coronavirus" in Italia,per "abbassare la guardia",per smettere questa sceneggiata mascherata?Al 95% della popolazione il "virus" non fa niente,il 5% lo si cura(senza i disastri/errori fatti),con una "mortalità" NORMALE per tante patologie,e FINIAMOLA LI!!

Giorgio1952

Mer, 01/07/2020 - 10:51

Zagovian io mi auguro che sia come dice lei, non è il caso di seminare il panico, però leggo "Negli Stati Uniti nuovo record di casi: 46 mila in 24 ore, si rischiano 100mila contagi al giorno"; in Messico 5.432 casi in 24 ore; Tokyo segna massimo giornaliero di casi da fine maggio; nel mondo sono quasi 10,5 milioni i casi di contagio con oltre 510 mila i morti. Io non sono terrorizzato ma neanche troppo tranquillo, non so lei.

jaguar

Mer, 01/07/2020 - 11:02

Rischiamo di schiantarci ma la colpa è nostra. Basta vedere le spiagge, le piazze, i luoghi di villeggiatura, tutti accalcati in barba alle linee guida regionali e per giunta senza nessuno che controlla. Mentre bar, ristoranti e altri esercizi sono costretti a misure drastiche.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 01/07/2020 - 11:03

Meglio tenere i piedi per terra. Una eventuale seconda ondata sarebbe una catastrofe.

fabio_

Mer, 01/07/2020 - 11:21

Giustificato e doveroso il controllo e la prevenzione tra anziani e badanti e nelle case di cura, ma cosa c'entrano i giovani che riprendono una vita normale ? Ma veramente si punta alla sparizione del virus? Qualunque studente di infettivologia sa che un virus con scarsa letalità intrinseca va combattuto nel ridurre la suscettibilità dell'ospite (che deve essere sano, non ansioso, malato, e immunodepresso) e nella capacità di gestirne la malattia. Mettiamo soldi e impegno nel rendere la popolazione più sana: fiducia, serenità, attività fisica, buona alimentazione, respirazione adeguata per gli pneumopatici (niente mascherina e niente fumo), controllo ambientale (inquinamento di TUTTI i tipi). Tanto PIU' sana sarà la popolazione, tanto MENO grave sarà ogni eventuale futura pandemia. Ma se vogliamo che sia solo il vaccino a risolvere tutto...

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 01/07/2020 - 11:28

Giorgio1952...Non guardi alle "apparenze" ma alla "sostanza"!Si informi sugli "ERRORI" madornali fatti in quasi tutti i Paesi"(incluso l'Italia,causa di tanti decessi,e si domandi PERCHE')...L'Italia ha avuto "ben" 575 decessi/milione abitanti("ammazza"!!),contro 393 negli USA,215 in Messico,227 in Svizzera,4(si quattro) a Singapore,8(si otto) in Giappone,6 in Korea,...0,3 a Taiwan(si 0,3 morti/milione abitanti)..da tempo Singapore,Svizzera,Giappone,Korea,Taiwan,non lamentano MORTI!....Negli USA ieri c'è stato 1(uno) decesso!!La vogliamo smettere con il terrorismo?!

bernardo47

Mer, 01/07/2020 - 12:25

talvolta e' preferibile il silenzio al troppo chiacchierare caro zaia....

Claudip

Mer, 01/07/2020 - 12:47

Io sono in Veneto è questo governatore ha usato il covid solo come campagna elettorale e basta. Prima chiudo tutto, poi apro tutto, poi dopo solo cosa apriva tutti i giorni alle conferenze stampa per farsi bello, quindi adesso è inutile che si meravigli. Ha dovuto fare qualcosa per la sanità pubblica che aveva distrutto lui in questi anni a favore di quella privata come in Lombardia - quello della sanità Pubblica è comunque quello che fanno sempre i leghisti Distruggere tutto

Una-mattina-mi-...

Mer, 01/07/2020 - 13:28

Claudip Mer, 01/07/2020 - 12:47 - Caro Claudio, sappi che IN VENETO LO SANNO TUTTI, ma fanno parlare solo gli amici degli amici...

arkkan

Mer, 01/07/2020 - 13:48

Nel 2020 è ora di finirla di pretendere di voler curare una relativa pandemia (vedi Zagovian 10,35 e 11,28) con i metodi medievali del lazzaretto (modernamente lockdown). Fortunatamente per noi gran parte dei medici hanno cercato di curare i loro pazienti con vecchie e nuove cure ed ora i malati sono "meno gravi" (cfr prof Zangrillo). Un nuovo lockdown è assolutamente improponibile, ci vorrà un sacco di tempo per recuperare i danni fatti dal primo, figurarsi se ne facciamo un secondo!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 01/07/2020 - 14:20

fabio_ 11:21...certamente!Invece il "nostro governo",l'OMS,l'AIFA hanno puntato,su "mascherine","disinfettanti",sul "distanziamento sociale"(con danni psicologici enormi che ci porteremo avanti per decenni),con danni "economici" enormi,che ci porteremo avanti per decenni,senza preoccuparsi,che lo "stile di vita"(scelto o determinato nei fatti ambientali),all'interno della popolazione,creasse alla stessa condizioni di "estrema debolezza" ad ogni tipo di patologie virali!...Per esempio,durante il "confinamento",la maggior parte di "italiani" si è abbuffata a casa(diabete,...colesterolo,??...),fuma,si droga...però quando esce porta la "mascherina" e si disinfetta 20 volte al giorno le mani...(creandosi altri problemi).Si è subito alimentato il TERRORE,invece dell'INFORMAZIONE!

ghorio

Mer, 01/07/2020 - 14:31

Ma non è Zaia che vuole liberalizzare tutto mettendo al bando le mascherine e disponendo aperture a go go?

marcs

Mer, 01/07/2020 - 14:59

Gentile Zegovian, con la sua alta preparazione mi può spiegare perché in provincia di Bergamo tra febbraio e marzo ci sono stati più di 6000 morti quando negli anni precedenti non si arrivava neanche alla metà ? E' sicuro che questo virus non abbia avuto e ancora abbia effetti drammatici sulla popolazione ? Comunque provi ad andare a dire ai parenti di quei 6000 morti che il Governo e le regioni hanno fatto solo terrorismo psicologico e poi se torna tutto intero ne riparliamo.

fabio_

Mer, 01/07/2020 - 19:46

Caro marcs,con questo tipo di ragionamento, non ne usciamo. Vada a dire queste cose ai parenti di tutti quelli che sono morti di infarto perché bloccati a casa o troppo impauriti per andare a farsi visitare in pronto soccorso, o ai genitori dei bambini che hanno visto aggravarsi l'asma dei figli o ai parenti dei giovani suicidi (non pubblicati) che hanno visto aggravarsi lo stato depressivo o di quelli più adulti che hanno perso lavoro e dignità, o ai parenti degli anziani che, se non sono già morti di COVID (perché erano abbastanza "sani") presto moriranno per l'aggravarsi delle condizioni cliniche per l'inedia fisica e sociale, per l'aumento di peso, per aver fumato (nessuno gli ha detto di non farlo), per aver respirato male....o ai genitori dei bambini che moriranno, come in Grecia, per le restrizioni economiche ... Ecco, glielo vada a dire, e se torna tutto intero, ne riparliamo.