Conte riferisce sul Mes, in Aula è bagarre FdI-M5s: "Pagliacci, venduti"

Scintille nell'Aula della Camera tra i banchi di Fratelli d'Italia e quelli del Movimento 5 Stelle: volano gli insulti prima del discorso del premier

"Pagliacci, vi siete venduti anche l'anima". Sono scintille a Montecitorio tra i deputati di Fratelli d'Italia e quelli del Movimento 5 Stelle. Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha riferito alla Camera dei deputati sul controverso Mes-Meccanismo di stabilità europea, osteggiato a gran voce dalle opposizioni.

Il premier del governo giallorosso è intervenuto nell'emiciclo per parlare appunto della riforma del Fondo Salva-Stati, facendo peraltro un appello all'unità europea e incensando l'Ue, dicendo che questa Europa è come una grande famiglia e non è questo il momento di dividersi. Il sedicente avvocato del popolo vuole (r)assicurare: "L'Italia non ha nulla da temere. Il nostro debito pubblico è pienamente sostenibile e lo dimostrano le valutazioni delle principali istituzioni internazionali, inclusa la Commissione europea e i mercati". Infine, l'affondo: "Chi vuole uscire dall’euro lo dico adesso e lo dica chiaramente".

Ecco, prima che il presidente del Consiglio prendesse parole in Aula – peraltro mezza deserta – è scoppiata la bagarre tra i parlamentari pentastellati e quelli di FdI.

Il deputato grillino Filippo Scerra ha attaccato frontalmente la leader Giorgia Meloni, rimproverandole mancanza di coerenza e conoscenza sui trattati dell'Unione Europea. È qui che l'onorevole di FdI Federico Mollicone si rivolge duramente ai banchi occupati dai 5 stelle gridando al loro indirizzo: "Siete dei pagliacci, e vi siete venduti pure l'anima". Il deputato ha anche mimato il naso di un clown, prima di abbandonare in polemica l'Aula di Montecitorio, venendo redarguito dal presidente della Camera, il 5s Roberto Fico.

In precedenza, proprio Scerra era intervenuto alla Camera per spiegare la posizione del M5s sul Mes, ovvero l'ennesima giravolta pentastellata: "Il trattato è stato da noi criticato in tempi non sospetti perché troviamo controproducente condizionare gli aiuti finanziari per i Paesi in difficoltà a programmi di tagli massicci alla spesa sociale e di aumento della pressione fiscale. Con pragmatismo abbiamo letto il testo uscito dall'Eurogruppo di giugno e abbiamo individuato una serie di problemi, che a nostro avviso sono tali da meritare una riflessione più lunga nei tempi e più ampia nei modi". "Per questa ragione - ha concluso il grillino - plaudiamo al risultato ottenuto all'ultimo Eurogruppo in cui si è deciso di rinviare il voto definitivo sulla riforma del Mes ad inizio 2020. Questa è una vittoria del Movimento 5 stelle e, soprattutto, del Paese".

Commenti

paolo1944

Mer, 11/12/2019 - 11:49

Colpa di quegli italiani che hanno mandato al governo questa banda di incapaci e scellerati nullafacenti. Non se ne pentiranno mai abbastanza, questi disgraziati stallati stanno rovinando il futuro dei nostri figli e nipoti.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mer, 11/12/2019 - 12:07

No caro grillino Scerra,questa è una vostra vittoria subdola e meschina a danno degli italiani che non volete mandare al votare,la vittoria del Paese lasciala a chi vi azzererà alle prossime elezioni.

mutuo

Mer, 11/12/2019 - 12:27

Gli anti casta ovvero, i dilettanti allo sbaraglio incompetenti su tutto, vendono l'anima e la dignita' pur di non rischiare di perdere la poltrona. Questi sono gli errori che commettono quanti danno fiducia ai movimenti senza arte ne parte, vedi 5* ed ora le sardine.

agosvac

Mer, 11/12/2019 - 12:44

Forse Conte ha ragione quando dice che l'UE è una famiglia: in effetti è la famiglia germanica allargata. Peccato che la Madre di famiglia, la Germania, non è più in buona salute e quindi cerca aiuto dai suoi figli, preferibilmente aiuto in denaro sonante per cercare di guarire le sue banche quasi defunte!!!

laval

Mer, 11/12/2019 - 13:01

Mattarella dovrebbe essere il Bat-Man dell'Italia mentre invece è il portavoce di una insulsa UE. Sapeva benissimo che l'assetto giallo-rosso non poteva funzionare, ma pur di mantenere il governo a guida rossa lo ha guidato e continua a coprirlo. Congratuliamoci in quanto è salito con gli onori alla scala di Milano. Matterella, adesso sei in alto, ma sono finite le ovazioni ed è tempo di scendere, cerca di essere lungimirante perché se scivoli dall'alto quando arrivi in basso potresti farti male.

ettore10

Mer, 11/12/2019 - 14:11

Crederò anche io che la EU è una grande famiglia quando tedeschi e francesi scenderanno in piazza per appoggiare la EU e l'Italia. Fino adesso solo gli italiani l'hanno fatto ma solo per favorire la EU, mai se stessi.

ilrompiballe

Mer, 11/12/2019 - 14:21

Dite quel che vi pare, ma resto dell'opinione che questi grillini, pur di conservare lo stipendio, sono disponibili a tutto. Ma lo vedete il camicina bianca incravattata tornare a vendere bibite?

01Claude45

Mer, 11/12/2019 - 14:33

Modifica parlamentare: Da 98% di assistiti delle regioni meridionali al 98% di PRODUTTORI DI RICCHEZZA delle regioni del Nord

lorenzovan

Mer, 11/12/2019 - 14:39

paolo 1944..veramente al comando questo governo l'ha mandato il tripparella..con la sua furbata d'agosto e il troppo aperitivo al Papeete..

Gyunchiglia

Mer, 11/12/2019 - 15:14

Hanno ragione a chiamarli pagliacci.Nel programma, con cui il M5S ha vinto le elezioni del 4 marzo 2018, c'è scritto che il Movimento si oppone al Mes e ne vuole lo smantellamento. Che schifo, tradiscono il popolo

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 11/12/2019 - 15:22

Senza troppo scalmanarsi: è chiaro che i 5s sono passati dalla parte del deep state italo-Ue: con il fine della decrescita (in)felice non avrebbe potuto essere diversamente. Hanno aperto la scatoletta di tonno (il potere) vi si sono infilati, convinti di stare alla parte della ragione, altro che stravolgerla. Vitel tonnè per i pidini. Ne riparleremo quando l'Italia, gli italiani prenderanno la prima sonora legnata nei denti se verranno, in base all'adesione a questo Mes 2.0, violato gli artt. 23,47,53 ed 81 della costituzione.

ilrompiballe

Mer, 11/12/2019 - 15:49

01Claude45 : forse "il tripparella" ha pensato "va avanti te, che a me mi viene da ridere".

Gyunchiglia

Mer, 11/12/2019 - 15:50

Circa l'UE c'è tanta di quella propaganda ammantata di idealismo e nobili propositi, che credono tutti di vivere nel mondo delle fiabe e dei folletti buoni. Ci si ostina a non vedere con cosa abbiamo a che fare.

Gyunchiglia

Mer, 11/12/2019 - 15:52

Conte andrebbe sfiduciato su due piedi. Il rapporto debito pubblico/PIL  è superiore al 130%, debito pubblico sotto perenne minaccia dello spread, con rating un paio di gradini sopra il livello spazzatura. Altro che debito pubblico pienamente sostenibile. Chi vorrà i nostri titoli di Stato con il rischio incombente della ristrutturazione del debito? Ci raccontano le favole.

glasnost

Mer, 11/12/2019 - 16:19

Tutti i sinistri venduti ai potentati europei. Nessuno che abbia il coraggio di fare l'interesse degli Italiani! Ma che vergogna!

Ritratto di navajo

navajo

Mer, 11/12/2019 - 16:26

È meglio essere orfani senza parenti che avere una famiglia come la UE.

kayak65

Mer, 11/12/2019 - 16:37

cosa non si fa per la poltrona sapendo sicuramente di non essere rieletti! m5s grande delusione ma possono ritentare con le sardine dalle stelle alle scatole