Conte: "Rinunceremo a cinque fucili per sostenere una borsa di studio per la pace"

Il presidente del Consiglio Conte fa sapere che la Difesa rinuncerà all'acquisto di 5 fucili e la somma risparmiata verrà impiegata dal Governo per sostenere una borsa di studio per una campagna a favore della pace

Conte: "Rinunceremo a cinque fucili per sostenere una borsa di studio per la pace"

Come si legge su L'Arno.it il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ad Arezzo ha fatto sapere che lo Stato rinuncerà all'acquisto di cinque nuovi fucili per un progetto di formazione: una borsa di studio della World House - Studentato Internazionale di Rondine Cittadella della Pace per la campagna "Learders for peace".

"Può sembrare che siano pochi - ha detto Conte - ma non è stato semplicissimo, c’erano poste di bilancio già fatte. L’amministrazione della Difesa ha lamentato che ci sarebbero state cinque persone senza fucile. Ho detto: 'Va bene, andranno nelle retrovie a parlare di pace'. Ringrazio il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta".

Franco Vaccari, fondatore della Cittadella per la pace, ha ringraziato Conte: "L'Italia è il primo governo che accetta e appoggia la nostra proposta. Lei con la sua adesione fa la storia della pace del pianeta''. Il premier ha subito osservato: ''Non so se farò la storia. Sinceramente, però, mi è piaciuto molto il vostro manifesto, la vostra iniziativa. E chi ha responsabilità di vertice, deve fare dei gesti concreto. E oggi noi lo facciamo''.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti