Coronavirus, Meloni: "Da Ue briciole a Italia e miliardi a Francia e Germania"

Giorgia Meloni in un video su Facebook lancia l’allarme sul Fondo Salva Stati, uno strumento che metterà il cappio al collo all'Italia. E la testata Politico la incorona "Sorella d'Italia"

La solidarietà dell’Ue verso l’Italia colpita duramente dall’epidemia di coronavirus si è tradotta in pochi aiuti al nostro Paese e miliardi pronta cassa invece per Francia e Germania. A denunciarlo in un video postato su Facebook è Giorgia Meloni che, oltre a questa disparità di trattamento, ha lanciato l’allarme per la prossima riunione dell'Eurogruppo, convocata per lunedì, che si appresterebbe a mettere il cappio finanziario al collo all’Italia.

La leader di Fdi nel messaggio ha sottolineato: "In Europa le persone circolano liberamente ma non esiste un protocollo unico nel caso di un contagio. Quando arriva il contagio, la pandemia, in Europa non esiste un sistema unico di certificazione dei contagiati e delle vittime. Così tutti possono puntare il dito contro l'Italia ma non hanno meno vittime e meno contagiati di noi, semplicemente non li dichiarano".

Ma, oltre a ciò, la Meloni ha fatto notare che l’Europa ha palesemente usato disparità di trattamento sul fronte delle disponibilità finanziare privilegiando le nazioni guidate da Macron e Merkel."Quando in Italia scoppia il Coronavirus, l'Unione Europea stanzia 200 milioni di euro. Briciole- ha affermato la leader di Fdi- meno di quanto spenda per la sua inutile sede di Strasburgo. Poi il contagio arriva in Germania e in Francia e allora si comincia a parlare di miliardi".

Inoltre, ha puntualizzato ancora Meloni ricordando la frase di Christine Lagarde, "quando l'Italia chiede il sostegno della Banca Centrale Europea, la presidente di quella banca fa una dichiarazione delirante che fa bruciare miliardi e miliardi in pochissime ore".

Una partita fondamentale la si giocherà il prossimo lunedì quando sarà convocato l'Eurogruppo e all'ordine del giorno ci sarà il Fondo Salva Stati. Un vertice considerato dalla Meloni come un appuntamento con il quale mettere un cappio all'Italia. Infine l’affondo durissimo della leader di Fdi che invita i cittadini a non subire passivamente le imposizioni dell’Ue: "La domanda è: quand'è che ci ribelliamo? Perché gli amici e gli alleati di una nazione si vedono nel momento del bisogno e noi non ne abbiamo visti in quest'ora buia".

La Meloni è una guerriera. Di questo se ne è accorto anche Politico che ha dedicato un ampio servizio alla leader di FdI, iniziando da quando nel 2016 si era candidata a sindaco di Roma nonostante fosse incinta. Una sfida nella sfida. La battaglia elettorale, terminata con un buon 21% dei voti, fu resa ancor più difficile dalla decisione di Silvio Berlusconi di appoggiare un altro candidato, fermatosi molto dietro a Giorgia.

Oggi, a distanza di 4 anni, la Meloni è diventata la prima donna italiana a guidare un grande partito politico, Fdi appunto, che secondo gli ultimi sondaggi è al 14% , riuscendo addirittura a superare il M5s. Inoltre, la stessa Meloni risulta essere anche il secondo politico più popolare in Italia, con un punteggio di approvazione del 46%, dietro solo il premier Giuseppe Conte e appena davanti a Matteo Salvini, leader della Lega.

"È la migliore e la più capace nel suo partito", ha detto Giovanna Reanda, corrispondente per Radio Radicale e non proprio vicina alle posizioni politiche di Giorgia. "È un animale politico e senza di lei il partito non sarebbe dove si trova", ha continuato.

Da un sondaggio di qualche giorno è emerso che la Meloni potrebbe insidiare Salvini per la leadership della coalizione di centro-destra. Salvini rimane in testa con il 50% al suo 42% ma un terzo degli elettori della Lega preferiscono la bionda guerriera all’ex ministro dell’Interno. La Meloni non è una femminista tanto che si oppone alle quote di genere ma premia chi lo merita. Non è un caso che circa un terzo dei parlamentari del suo partito sono donne. "Pensano di non poter competere con gli uomini, soprattutto in politica", è il suo pensiero.

"Non ha mai sollevato la testa sopra il parapetto fino a quando la destra non si è frammentata, poi ha trovato il suo spazio e lo ha difeso ferocemente" – ha affermato ancora Giovanna Reanda. Invece, per Valeria Manieri, fondatrice di Le Donne Contemporanee che combatte contro la discriminazione di genere, ”per avere successo nella politica italiana, le donne devono essere migliori degli uomin. Le donne devono affrontare più attacchi, devono essere più capaci, più belle di qualsiasi altro ragazzo. Solo quando potremo apparire naturali ed essere stupidi come loro avremo uguaglianza”.

A causa della chiara posizione di destra, la Meloni ha subito numerosi e violenti attacchi, soprattutto sul web. "Affondiamola con una bella roccia legata al collo", "Puttana fascista, dovresti essere fatta a pezzi dai cani", "Cagna fascista nazista, finirai come un topo di fogna Mussolini”, sono alcuni degli insulti e delle minacce al suo indirizzo.

Fu Berlusconi a portare Meloni per la prima volta all'attenzione del grande pubblico, nominandola ministro della Gioventù nel 2008 a 29 anni, rendendola la persona più giovane che abbia mai ricoperto un incarico di governo. La vita politica di Giorgia inizia a 15 anni nel Fronte della Gioventù, organizzazione giovanile del Msi. Passo dopo passo si susseguono gli incarichi in Alleanza nazionale, il partito post fascista nato a Fiuggi, e al governo.

Poi nel 2012, tenta di ricomporre la destra (An nel frattempo era confluita nel Pdl) e fonda Fdi. Secondo Reanda, la Meloni "non ha mai sollevato la testa sopra il parapetto fino a quando la destra non si è frammentata, quindi ha trovato il suo spazio e lo ha difeso ferocemente".

Secondo il sondaggista Lorenzo Pregliasco di You Trend, ilsuccesso di Meloni nei sondaggi è in gran parte attribuibile a due fattori: disciplina dei messaggi e comunicazione. "Diciamo sempre le stesse cose e manteniamo sempre le nostre promesse- ha detto Meloni- siamo come un albero ben piantato con radici profonde in un momento in cui altre parti sono foglie che soffiano nel vento, cambiando posizione".

"Avere un figlio fuori dal matrimonio- ha dichiarato la leader di Fdi- potrebbe sembrare una contraddizione per una persona che partecipa a conferenze cattoliche conservatrici". Ma da quando è nata sua figlia nel 2017, il fascino politico della Meloni è aumentato tra le donne.

Una svolta inattesa è arrivata lo scorso autunno quando i DJ di musica dance, anche di sinistra, hanno remixato un discorso infuocato fatto da Meloni attaccando il movimento LGBTQ in cui ha urlato:"Io sono Giorgia. Io sono una donna. Sono una madre Io sono cristiano". Forse volevano ridicolizzarla ma hanno ottenuto l’effetto contrario.

Le elezioni Regionali della prossima primavera potrebbero far incassare alla Meloni un ottimo risultato proiettandola come futuro leader del centro-destra. I dirigenti di Fratelli d'Italia affermano che potenzialmente il partito potrebbe raggiungere il 20%. La sfida è lanciata. Alle urne si vedrà.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Gianni11

Sab, 14/03/2020 - 13:23

Non solo, ci sono miliardi dall'ue, l'onu e il fmi per i "paesi poveri" per "combattere il COVID". A noi ci arriva lo spread. Quando ci svegliamo e ci liberiamo da queste trappole globaliste?

Happy1937

Sab, 14/03/2020 - 13:26

Cominciamo a servirci da soli trattenendo le quote dovute all'UE, della quale siamo uno dei principali contribuenti.

Ritratto di navajo

navajo

Sab, 14/03/2020 - 13:36

Bravissima. A differenza di chi a sinistra, e sul web ce ne sono a decine di filmati, ironizzava sul Covid, definendolo una bufala.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 14/03/2020 - 13:54

Meloni ha perfettamente ragione, anche grazie al fatto che lei é in grado di conoscere bene e direttamente le manovre dei "forti" (Germania, Francia e dintorni), mentre i "deboli ed i minori" devono solo obbedire all'asse nord europeo. Una soluzione c'é: uscire dalla trappola UE. Lo penso da tempo e lo ho pure scritto.

Calmapiatta

Sab, 14/03/2020 - 13:54

Le crisi sono fatte per mettere alla prova i sistemi. Se un sistema regge, allora è efficiente ed efficacie, altrimenti, perisce. Sembra quasi superfluo dire che il sistema Italia, preso di sorpresa, nonostante il COVID fosse in circolazione già da mesi, non abbaia saputo reagire. Di contro, appare evidente che la UE semplicemente non esiste. Alla faccia di tutti coloro che si dichiaravano europeisti convinti, ognuno, qui, pensa a se.

scurzone

Sab, 14/03/2020 - 14:07

Ma, non concordo sulla sostanza, assolutamente. Ma almeno non ringhia come il capitano. Evidentemente la sua comunicazione sta migliorando e se devo proprio scegliere fra lei e il capitano, non c'è partita, maglio la Meloni, per coerenza e per competenza. Per quanto riguarda la UE, bisogna che ci facciamo sentire in Europa, andare alle riunioni ( non standosene a casa come fa il capitano) e portare avanti le nostre proposte.

gabrieleforcella

Sab, 14/03/2020 - 14:10

Brava Meloni. Ciò che lascia perplessi è come faccia Conte ad avere un consenso superiore al 46%. Il governo si è mosso con ritardo e in modo discutibile per usare un eufemismo e un tale consenso è inspiegabile.

Ritratto di micheleciaramella2

micheleciaramella2

Sab, 14/03/2020 - 14:15

Da quando la Meloni è diventata parlamentare, una sola volta ha preso uno scivolone pericoloso, quando ingenuamente, presa dall'euforia del momento ha chiesto l'impeachment per Mattarella, seguendo quell'irresponsabile di Di Maio, mentre Salvini se ne guardò bene dal farlo.

necken

Sab, 14/03/2020 - 14:16

purtroppo la credibilita del ns sistema Paese è bassa.. per vari e ben noti motivi; abbiamo parecchie eccellenze che però sono come considerate eccezioni.

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Sab, 14/03/2020 - 14:30

Sono d'accordo con quanto asserito dalla Meloni, ancorché e specie dopo l'incauta (???) dichiarazione della Lagarde, anche il silente del Colle ha avuto un moto di "pragmatica stizza". Non ci resta che attendere e vedere se ci sarà quanto meno equilibrio negli aiuti stabiliti dalla Ue, proporzionalmente per gli stati membri che ne hanno necessità. Oltretutto anche questa faccenda non è incanalata dalla Ue (stessa cosa il problema immigrazione), ciascun stato provvede in proprio. Bella sta Ue, fantastica .. no? Funziona solo quando si tratta di mettere le mani in tasca, guarda caso, ai popoli del sud Europa!

ROUTE66

Sab, 14/03/2020 - 14:48

ANCHE UN CIECO PUò NOTARE CHE SE L"EUROPA CI PERMETTE DI SFORARE CON I CONTI,è PERCHè LA GERMANIA ORA IN DIFFICOLTà HA DECISO DI FORAGGIARE LA SUA ECONOMIA CON MASSICCI AIUTI DI STATO. CIò CHE FINO AD IERI ERA PROIBITO ASSOLUTAMENTE AGLI ITALIANI DIVENTA POSSIBILE SOLO PER PERMETTERE AI TEDESCHI DI NON INCAPPARE NELLE MULTE ELARGITE A PIENE MANI AI NOSTRI GOVERNI.

giuseppegrasso

Sab, 14/03/2020 - 14:51

Cara Meloni, son convinto che l'Europa Unita così com'è concepita non serve a niente, anzi è un nodo scorsoio per noi. E siccome sarà difficile farle cambiare fisionomia e struttura, trasformandola nell'Europa dei Popoli, USCIRE, Uscire costi quel che costi e saremo la spina nelle costole di Germania, Francia e paesi virtuosi del Nord Europa. Questa è' una gabbia di matti, quanto prima ne usciamo fuori meglio è per noi.

ROUTE66

Sab, 14/03/2020 - 14:57

E TANTO PER CHIARIRE,CON QUELLA VALANGA DI SOLDI FORAGGERANNO LE LORO BANCHE IN DIFFICOLTà,così da permettere ad esse di foraggiare le loro imprese.così che presto verranno a fare spese da noi (A SPESE DI SALDO). DA NOI SI ASPETTANO IL RISPETTO DEI PATTI e una ventina di miliardi

razzaumana

Sab, 14/03/2020 - 15:03

...Europeista convinto"...termine che va di moda...usato,senza neanche approfondirne il significato,da chi vuol dar l'impressione d'esser introdotto ed al passo con i tempi...in realtà E'PRIVO di qualsiasi contenuto effettivo...ma,tant'é .L'eterno dilemma..."val più la forma o la sostanza"??? Per me l'On Meloni è SOSTANZA.

Ritratto di nando49

nando49

Sab, 14/03/2020 - 15:11

Siamo "ingabbiati" due volte una fisicamente per il cv e l'altra politicamente perché non ci fanno votare e nel frattempo i governi di sinistra fanno disastri con il servilismo verso la UE.

Littorino64

Sab, 14/03/2020 - 15:26

Grande Giorgia, immensa, personalmente penso che l'Italexit sia la soluzione migliore, visto che questa Europa ci tratta da servitori.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 14/03/2020 - 15:55

Se fosse vero sarebbe gravissimo. Motivo in più per uscirne.

scurzone

Sab, 14/03/2020 - 16:05

Finchè non ci saranno gli Sati uniti d'Europa ci saranno sempre queste rivalità tra gli Stati. Comunque o si fa l'Europa o si muore. E' bastato che una dicesse che dobbiamo arrangiarsi che siamo andati subito in affanno ( lo spread è comunque sempre piu' basso di quando c'era la banda precedente).

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Sab, 14/03/2020 - 16:07

Il comportamento dell'Europa ci rendera' piu' uniti perche' aprira' gli occhi dei pro. Ben venga. Spendiamo cio' che abbiamo in cassa (molto), rigeneriamo il Paese senza limiti, rientreranno cosi' anche gli italiani emigrati prodigiosi e poi iniziamo a dettare le nostre regole. Questa e' una grandissima opportunita'.

Ritratto di babbone

babbone

Sab, 14/03/2020 - 16:19

tranquilla Giorgia...quando ci daranno la possibilità di votare...se ce la daranno...se non ce la daranno...ahahahahah, ritorneremo ad essere l'Italia degli ITALIANIII.

Ritratto di babbone

babbone

Sab, 14/03/2020 - 16:23

ho visto commenti dove dicono che il conte ha un gradimento di oltre il 40%, bufale, per questo non ci mandano a votare.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 14/03/2020 - 16:26

Soltanto che loro li spendono quasi tutti, da noi la metà se li mettono in tasca o in cose inutilizzate.

Ritratto di pinox

pinox

Sab, 14/03/2020 - 16:45

europeista ormai significa essere pro legge del piu' forte. gli stati piu' forti sottomettono i meno virtuosi (o i meno truffatori dipende dai punti di vista), con la speranza di farli andare a gambe all'aria allo scopo di depredarli e per togliersi dai piedi una fastidiosa concorrenza commerciale......ormai questo è innegabile, la lagarde ci ha fatto un favore nello scoperchiare l'ultimo coperchio della pentola di questa "unione" che di fatto non lo è mai stata, perchè non ci puo' essere unione o società di stati se gli interessi non sono tutti in comune. con questo statuto societario ognuno tira l'acqua al proprio mulino e i piu' forti tirano di piu' ovviamente e a volte anche in modo ignobile.

Ritratto di Flex

Flex

Sab, 14/03/2020 - 16:53

Brava Meloni è ora di fare i "conti della serva con tutti" e di finierla con la speculazione selvaggia.

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Sab, 14/03/2020 - 17:21

La Meloni deve tirar fuori , se ce l'ha, il coraggio dell'antieuropeismo.

Ritratto di wilegio

wilegio

Sab, 14/03/2020 - 17:36

Molto brava Giorgia, ma non si è mai cimentata veramente in un incarico di governo "difficile" come quello col quale ha dovuto fare i conti Salvini. Io, fino a nuovo ordine, resto con Salvini, ma mi auguro con tutto il cuore che l'accordo e l'unità d'intenti fra Lega e Fratelli d'Italia continui e si rafforzi. Poi, vinca il migliore. Considero invece FI un partito inaffidabile, privo di una vera identità, dominato dagli interessi economici dei grandi industriali e in balia delle correnti interne che possono cambiarne filosofia e orientamento da un momento all'altro. Una palla persa, insomma, per il centro-Destra.

Ilsabbatico

Sab, 14/03/2020 - 18:10

La Meloni oggi è l'unica che sta difendendo con tutte le sue possibilità l'Italia, dall'Europa e più specificatamente dal MES!! Se passasse il MES, l'italia tutta morirebbe....saremmo spacciati definitivamente.

caren

Sab, 14/03/2020 - 18:18

scurzone delle 14.07: 1°) Lascia stare le tue partite fra Salvini e Meloni; 2°) Italia contro tutti in Europa, e ti voglio vedere a portare avanti le nostre proposte, quindi te le riporti indietro poiché loro da un orecchio sono sordi, altro che farsi sentire; 3°) Salvini alle "riunioni", è stato insultato diverse volte, perché difendeva gli interessi dell'Italia, o l'hai dimenticato?

mimmo1960

Dom, 15/03/2020 - 10:26

Mi fa pensare che siamo una colonia della Francia e della Germania, che dite??

VittorioMar

Dom, 15/03/2020 - 10:28

..sono loro i nostri PdR quindi E' giusta distribuzione...

scurzone

Dom, 15/03/2020 - 10:47

caren Salvini non ci andava alle riunioni! Informati! Chi non crede all'Europa è un grande ignorante!

scurzone

Dom, 15/03/2020 - 10:56

Salvini segue una linea fallimentare, voluta dalla pancia degli italiani, senza testa. Difendere le posizioni dell'Italia non vuol dire rifiutare le direttive europee: l'unico che ha difeso la posizione italiana è stato Draghi, mi sembra, che ha fatto comunque il bene di tutta l'Europa. In Europa Salvini non ci andava. L'Italia non ha bisogno di una persona "volgare", ma di una persona capace e competente.

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Dom, 15/03/2020 - 10:58

In futuro ci apettiano meno discorsi da fedele vassallo eurista, allora. E proposte per uscire dall'UE, non proclami: "l'Europa faccia x", "Bruxelles ci dia z"...

Ritratto di moshe

moshe

Dom, 15/03/2020 - 11:00

MELONI, SALVINI !!!!! fateci avere il referendum per la permanenza nella UE !!!!!

vocepopolare

Dom, 15/03/2020 - 11:23

siamo generalmente d'accordo con la meloni; uscire dall'eu è un'ipotesi valida ,ma a ripensarci perchè uscire da battuti da un club di vigliacchi approfittatori? se questi nuovi nostri padroni ci trattano da schiavi, la responsabilità è nostra, abbiamo una classe dirigente sprovveduta, ignorante, tremebonda con in testa principi morali e politici senza fondamenti nati da false convinzioni, frutto di ideologie lontane dagli interessi nazionali con una base di servilismo degradante. Che si tratti di vili che governano l'eu ne abbiamo avuto una dimostrazione lampante: è bastata mezza frase del pdr che i padroni dell'eu si sono subito messi a disposizione, almeno a parole.

lavitaebreve

Dom, 15/03/2020 - 11:43

VIVA FRATELLI D'ITALIA. VIVA L'ITALIA. COMPRIAMO ITALIANO, MANGIAMO ITALIANO, BEVIAMO ITALIANO, ANDIAMO NEI RISTORANTI ITALIANI. ITALIA ♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡. 20 CUORICINI PER OGNI REGIONE.

caren

Dom, 15/03/2020 - 11:51

scurzone, tu puoi credere a chi o cosa, che ti pare e piace. Auguri.

scurzone

Dom, 15/03/2020 - 15:25

Adesso sarebbe propria ora di sentirsi un po' meno Italiani e un po' piu' europei, invece niente! Quanta ignoranza!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 16/03/2020 - 10:43

Ursula von der Leyen questa vi salverà la vita.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 16/03/2020 - 10:43

sempre ai soldi e alla poltrona pensi tu