L'Afghanistan brucia e Di Maio fa i summit al mare

Durante le ore più calde dell'invasione talebana in Afghanistan, il ministro Di Maio si rilassava in spiaggia in Salento con Emiliano

L'Afghanistan brucia e Di Maio fa i summit al mare

La Puglia cuore politico dell'estate 2021? Così sembrerebbe stando a una foto condivisa sui social da Nicola Danti, europarlamentare di Italia viva, in cui si vede il ministro degli Esteri Luigi Di Maio che chiacchiera amabilmente con il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano. Con loro anche Francesco Boccia, ex ministro per gli Affari regionali e le autonomie durante l'era di Giuseppe Conte. Come riporta il Quotidiano di Puglia, i tre parlano amabilmente nel giorno di ferragosto, come se in Afghanistan non fosse in atto la presa di Kabul da parte dei talebani.

In tanti hanno immaginato che in quelle ore frenetiche, anche per i nostri connazionali che per lavoro si trovavano in Afghanistan, il ministro Luigi Di Maio stesse affrontando la crisi dal suo ufficio alla Farnesina. Invece no, sorrideva più abbronzato che mai con i piedi a mollo nelle splendide acque turchesi del Salento, più precisamente a Porto Cesareo, una delle mete maggiormente gettonate dagli amanti del mare e della Puglia. In politica, soprattutto nel mezzo di una gravissima crisi internazionale come quella afghana, il ferragosto dovrebbe essere un giorno come un altro di lavoro o, almeno, per una questione di buon senso e di immagine, si dovrebbero evitare certe situazioni.

La foto è rapidamente diventata virale sui social e sono numerose le reazioni scatenate dall'immagine del ministro degli Esteri che si gode l'estate mentre gli italiani a Kabul erano in attesa di essere rimpatriati. "Devo essere sincero. Non è che mi sentissi proprio in una botte di ferro con Di Maio a gestire questo momento di crisi. Ora che so che è in spiaggia con Emiliano e Boccia mi sento meglio. Vuol dire che se ne sta occupando Draghi", ha scritto Nicola Danti a commento dello scatto. Un post simile l'ha pubblicato Carlo Calenda, leader di Azione! e candidato sindaco a Roma: "Ma meno male che questo trust di cervelli è al mare nell'impossibilità di fare danni. Sono i benefici del Ferragosto. Lasciamo le cose come stanno".

"Un brainstorm sull'Afghanistan in spiaggia, 3 cervelli che il mondo ci invidia...#DiMaio #Emiliano e #Boccia Santo Draghi!!", ha scritto un utente non senza polemica. Ma c'è anche chi è stato più duro nel commentare le vacanze del ministro: "Del Ministro degli Esteri italiano si sa nulla? Ancora con ciambella e paperetta mentre atterrano i Boeing carichi di chi è riuscito a salvarsi?". C'è anche chi si preoccupa della credibilità del nostro Paese all'estero, come il giornalista Massimiliano Scagliarini: "E dunque il ministro degli Esteri Luigi Di Mario sta seguendo l’invasione dell’Afghanistan, la più importante crisi internazionale del decennio, dalla spiaggia di Porto Cesareo. Poi uno si chiede perché l’Italia non viene presa sul serio".

Commenti